RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Tre buttafuori aggredirono gay all’Alpheus: rinviati a giudizio

Più informazioni su

In tre aggredirono un omosessuale che era intento a discutere con il suo compagno all’interno dell’ Alpheus, locale situato nel quartiere Ostiense. Per questo tre buttafuori (Veaceslav Vieru, 28 anni, Davide Ciota, 35 anni e Fabrizio Fortunati, 50 anni) sono stati rinviati a giudizio dal gup Simonetta D’Alessandro. Nei loro confronti è stato ipotizzato dal pm Maria Cordova il reato di lesioni aggravate. L’inizio del processo è stato fissato per il 26 settembre prossimo davanti al giudice monocratico. Secondo quanto ricostruito dal pm, la notte tra il 24 e il 25 gennaio 2009 gli imputati «in concorso tra loro e con altri soggetti rimasti ignoti» avrebbero cagionato a un avventore del locale, un funzionario pubblico, lesioni «giudicate guaribili in 30 giorni, con uno sfregio permanente del viso, colpendolo ripetutamente con calci e pugni in varie parti del corpo». Secondo quanto denunciato dall’uomo – che nel giudizio si era costituto parte civile con l’assistenza dell’avvocato Daniele Stoppello, legale di Arcigay – i componenti della security, dopo averlo pesantemente insultato per la sua omosessualità, lo avrebbero colpito con un oggetto contundente e portato in una parte riservata del locale dove lo hanno percosso con calci e pugni, procurandogli la rottura del braccio destro, di un dente, di due costole, oltre a tagli sulla testa e sul labbro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.