RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Tuscolana, 18enne accoltellato davanti scuola da un suo coetaneo

Più informazioni su

Un ragazzo di 18 anni è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Roma Tuscolana e del Nucleo Operativo della Compagnia di Roma Piazza Dante, dopo aver accoltellato un coetaneo, verso le 14.00 circa, al termine delle lezioni, davanti ad un Istituto scolastico in zona Tuscolana. Mentre i vari studenti uscivano dall’istituto per recarsi a casa dopo una normale giornata di scuola, all’improvviso, lo studente di 18 anni frequentante l’ultimo anno, presso lo stesso istituto, brandendo il coltello ha raggiunto alle spalle il coetaneo e lo ha colpito al gluteo destro, ferendolo in due punti. I compagni presenta alla scena hanno chiamano il 118, mentre l’aggressore, dopo aver inferto il fendente, si era fatto spazio tra la folla per far perdere le proprie tracce. Immediate sono scattate le indagini da parte dei carabinieri della stazione di Tuscolana e del Nucleo Operativo della Compagnia di Piazza Dante, giunti sul posto nell’immediatezza del fatto. Vengono sentiti i primi testimoni che confermano l’assurda dinamica dell’aggressione, mentre il giovane ferito viene trasportato presso l’Ospedale San Camillo dove è stato medicato. Le ricerche dei Carabinieri hanno permesso di identificare l’aggressore che è stato rintracciato presso la casa di un amico dove si era rifugiato subito dopo i fatti. Lì i Carabinieri lo hanno arrestato. Recuperata anche l’arma, un coltello con una lama di 8 cm, che il giovane aveva ancora nel proprio zaino di scuola insieme ai libri e ai quaderni. Il movente è stato spiegato proprio dall’aggressore ai Carabinieri: ha riferito di aver aggredito il coetaneo per difendere suo fratello più piccolo che, qualche giorno prima, aveva avuto una lite animata con l’altro ragazzo, una «normale» scazzottata tra ragazzi, che non gli era andata giù e che aveva deciso di chiarire a modo suo, anche se soltanto al momento dell’arresto si è reso conto della gravità del suo comportamento e delle reali conseguenze che questo poteva causare. Il diciottenne è stato associato al carcere di Regina Coeli in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.