Varie aggressioni su ex e poi investe fratello: arrestato

Roma – È stato arrestato dalla Polizia di Stato per tentato omicidio un romano di 23 anni, accusato di aver travolto con l’auto il fratello della sua ex compagna.

L’uomo non aveva accettato la decisione della convivente di abbandonare l’abitazione dopo 3 mesi, a seguito delle continue violenze di lui.

Cosi’, nella tarda mattinata di ieri, il 23enne, dopo essere riuscito a disattivare l’allarme, ha tentato di accedere in casa della ex, tra borgata Finocchio e Laghetto, dove si era rifugiata con la figlia avuta da una precedente relazione.

La donna, accortasi del pericolo imminente, ha chiamato in soccorso il padre ed il fratello che si sono precipitati ad aiutarla. Il farabutto a quel punto e’ andato in escandescenza, e’ salito in macchina, ha ingranato la marcia e ha travolto volontariamente l’ex “cognato”, dopodiche’ e’ fuggito.

Il ragazzo ferito si trova tuttora ricoverato presso il Policlinico Torvergata con un referto provvisorio di 30 giorni per trauma cranico, varie contusioni e fratture.

L’investitore e’ stato immediatamente raggiunto dagli uomini del Reparto Volanti e del commissariato Casilino presso la propria abitazione, a Genzano di Roma, dove aveva tentato, invano, di nascondersi. Il 23enne, gia’ destinatario di un divieto di avvicinamento ad una ragazza, con la quale aveva avuto una precedente relazione, e’ stato arrestato ed affidato al carcere di Velletri.

L’auto ed alcuni strumenti, che l’uomo ha usato per forzare l’allarme, sono stati sequestrati.