RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Versa bottiglia di acido sul pianerottolo di casa della ex

Più informazioni su

È stata l’ennesima aggressione a far scattare l’arresto per due stalker di 34 e 37 anni, che nella giornata di ieri sono stati bloccati dagli agenti della Questura. Il primo episodio si è verificato nella zona del Prenestino. Una donna si è rivolta alla Polizia denunciando le continue minacce dell’ex che non si era rassegnato alla fine della loro storia sentimentale e aveva iniziato una vera e propria azione intimidatoria nei confronti della vittima sfociata anche in aggressioni fisiche. Più volte la donna era ricorsa alle cure dei medici. Nei giorni scorsi l’uomo, nel tentativo di riavvicinare la donna, aveva tempestato il portone di casa della vittima di foto della donna. Nella serata del 1 novembre aveva anche versato una bottiglia di acido sul pianerottolo di casa della ex, per poi vantarsi del gesto per telefono. L’epilogo ieri sera quando lo «stalker», dopo essere stato contattato dalla donna che lo ha invitato a non continuare le sue condotte vessatorie, si è diretto per l’ennesima volta sotto casa, suonando insistentemente al citofono e tempestandola di telefonate con cui la esortava a scendere. Per tutta risposta la donna ha chiamato il 113 e dopo pochi istanti è giunta sul posto una volante del Commissariato Prenestino, che ha bloccato l’uomo ancora in sella alla sua moto e con il casco indossato. Alla richiesta dei documenti, lo stalker ha dato in escandescenza e i poliziotti sono stati costretti a bloccarlo per poi accompagnarlo in ufficio. Noto per i suoi trascorsi, A.M., al termine degli accertamenti è stato arrestato. Messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria dovrà rispondere di atti persecutori nei confronti della ex (stalking) e resistenza a Pubblico Ufficiale. Sempre ieri, una relazione finita troppo presto e sfociata in violenza, ha portato un 34enne, in preda ai fumi dell’alcool, a colpire ripetutamente con calci e pugni la finestra dell’ abitazione al piano terra della sua ex convivente. Intimorita dalle minacce e dai violenti colpi sferrati, la donna per impedire l’irruzione dell’uomo ha allertato il 113. Immediata la segnalazione della Sala Operativa della Questura che ha inviato sul posto l’equipaggio che in quel momento stava pattugliando la zona. Quando gli agenti del Commissariato Casilino, diretto da Antonio Roberti, hanno raggiunto il giardino dell’abitazione, hanno sorpreso l’uomo ancora intento a colpire la finestra per cercare di entrare nell’abitazione. Lo hanno immediatamente bloccato e accompagnato in Commissariato. P.N. che dagli accertamenti risulta avere diversi precedenti penali, tra cui i reati contro la persona, è stato arrestato per il reato di stalking. Sono stati diversi gli episodi di aggressione emersi nel corso della denuncia e subiti dal giorno della separazione dalla vittima.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.