Quantcast

Aree rurali, sinergie per far crescere agricoltura, turismo, paesaggio

Più informazioni su

    Aree rurali, sinergie per far crescere agricoltura, turismo, paesaggio –

    “Aree rurali più forti, connesse, resilienti e prospere. E’ il risultato del nuovo “Patto rurale” proposto dalla Commissione Ue che coinvolgerà attori a livello europeo, nazionale, regionale e locale, per sostenere gli obiettivi condivisi, promuovere la coesione economica, sociale e territoriale e rispondere alle aspirazioni delle comunità rurali. Il Mipaaf non si è mai fermato e proseguirà la sua azione per far toccare terra quanto prima ai progetti messi in campo”.

    Così il sottosegretario alle Politiche agricole Gian Marco Centinaio nel commentare la presentazione, nei giorni scorsi, della Comunicazione COM 2021 345 final “Una visione a lungo termine per le zone rurali dell’UE – Verso zone rurali più forti, connesse, resilienti e prospere entro il 2040”.

    “Settori come il turismo traggono da questo piano vantaggi grazie a un’offerta più ampia di attività turistiche di qualità, comprese le attività in azienda, la produzione di prodotti locali di qualità, la gestione adeguata dei paesaggi e le interazioni mare-terra nelle zone rurali costiere. Le sinergie tra il turismo, la commercializzazione e la trasformazione dei prodotti agricoli, compresa la promozione delle indicazioni geografiche, contribuiranno allo sviluppo delle zone rurali. Questo potrebbe includere la commercializzazione dei prodotti a indicazione geografica che riflettono un forte legame tra un prodotto e la sua origine territoriale”, prosegue Centinaio che sottolinea come sia “importante tener conto delle esigenze dei piccoli e medi agricoltori e sostenere lo sviluppo e la gestione dell’offerta turistica. Anche facendo pieno uso della tecnologia e dei servizi digitali”.

    “Il mio impegno – conclude il sottosegretario – va nella stessa direzione per cercare sempre maggiori opportunità di reddito e di crescita da mettere a disposizione degli agricoltori italiani. Nei prossimi mesi saranno molte le scadenze, dal PSN al PNRR, iscritte nell’agenda della politica agricola, attorno alle quali raccogliere il lavoro di tutti i soggetti coinvolti. Un “Patto Rurale” per aumentare le sinergie, le complementarità e la coerenza tra le politiche e gli interventi dell’UE, nazionali, regionali e territoriali e rispondere alle aspirazioni delle comunità rurali”.

    Più informazioni su