RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Campobasso, cooperativa dolciaria sfruttava i detenuti e non pagava le tasse

Più informazioni su

Una cooperativa dolciaria compiva un’opera buona dando lavoro a detenuti di Campobasso (che forse pagava meno di quelli in libertà) e poi dimenticava di pagare le tasse e di presentare le dichiarazioni obbligatorie (che in Italia sono troppe, ma vale per tutti). Tutto questo per ricavi non dichiarati per circa 600 mila euro.

E’ quanto accertato dalla Guardia di Finanza di Campobasso nei confronti di una società cooperativa operante nel settore della produzione e vendita di prodotti dolciari. L’attività era operativa negli anni scorsi all’interno di un carcere della provincia e si avvaleva anche delle prestazioni lavorative di alcuni detenuti. I prodotti erano destinati alla vendita sia all’interno della stessa Casa Circondariale, sia all’esterno, nei normali canali commerciali.

La ricostruzione investigativa delle Fiamme Gialle ha interessato il periodo compreso tra il 2010 e il 2013. Ulteriori violazioni sono state individuate in materia di presentazione di dichiarazioni obbligatorie (Iva, Imposte dirette e sostituto d’imposta), nonché con riferimento all’omessa tenuta di scritture contabili e di libri sociali, in un più ampio contesto ispettivo esteso anche ad altre sedi della Cooperativa.

Più informazioni su