Quantcast

Centinaio: Nutriscore non favorisce transizione ecologica

Più informazioni su

    Centinaio, Nutriscore non favorisce transizione ecologica – Su Prosek intervenga Ue o ci rivolgeremo a Corte Giustizia –

    ”Stiamo conducendo una forte battaglia sul campo dell’etichettatura. Ci spaventa infatti la sperimentazione del Nutriscore che premia prodotti iper trasformati e con un pesante packaging contro tutte le strategie verdi”. Lo ha dichiarato il sottosegretario alla Politiche agricole Gian Marco Centinaio alla presentazione della sesta edizione della “Settimana della cucina italiana nel mondo” che prenderà il via il 22 novembre per concludersi il 28 novembre con iniziative in tutte le sedi consolari italiane nel mondo.

    Secondo Centinaio, dunque, contro il Nutriscore c’è anche un problema ambientale, questa soluzione ”non favorisce, infatti, la transizione ecologica”, ha aggiunto.

    L’Italia dunque propone una impostazione basata sul ‘Nutriform Battery’ che tiene conto delle porzioni di prodotto assunto.

    Il sottosegretario al Mipaaf ha inoltre ricordato l’impegno ”a vigilare affinché le nostre eccellenze non vengano copiate e fatte passare per nostre attraverso il cosiddetto fenomeno dell’Italian Sounding che mette a rischio tutte le nostre denominazioni d’origine”.

    Richiamando la vicenda del Prosek, il sottosegretario ha affermato: ‘La Commissione Ue non potrà non prendere atto della storia del nostro Prosecco. In caso contrario ci rivolgeremo alla Corte di Giustizia”. ”L’Ue – ha aggiunto – deve proteggere e tutelare le denominazioni d’origine, è una battaglia di principio perché non si può portare l’agricoltura verso l’omologazione e il cibo sintetico”. Infine, ha sostenuto Centinaio, ”dobbiamo rafforzare il ruolo dell’educazione alimentare a scuola che prediliga il ricorso a cibi sani”. (ANSA).

    Più informazioni su