RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

ISTAT: DISOCCUPAZIONE IN AUMENTO. GUIDI ASSICURA IMPEGNO

Più informazioni su

Gli ultimi dati pubblicati oggi dall’Istat non rivelano una situazione incoraggiante riguardo all’occupazione, soprattutto quella giovanile. A preoccupare è l’aumento del tasso di disoccupazione su base annua, pari al 12,7% che si traduce in 3 milioni 248 mila persone, costituendo quindi un incremento del 6,4% ovvero 194 mila disoccupati in più rispetto al 2013.

In aumento di 3,1 punti nel confronto tendenziale è la fascia di giovani senza lavoro, compresa fra i 15 e i 24 anni, per un totale di 683 mila, equivalente ad un tasso di disoccupazione pari al 42%.

“Il dramma della disoccupazione soprattutto giovanile e al Sud è ben lontano dall’essere superato”, dichiara l’attuale  ministro dello Sviluppo Economico, Federica Guidi. Tuttavia, anche a fronte delle numerose vertenze aperte, il ministro assicura un impegno totale al fine di risolvere le situazioni più difficoltose. Fra le strategie meditate, il Mise (Ministero dello Sviluppo Economico)  rende note la riduzione del 10% dell’IRAP, il piano per ridurre del 10% della bolletta elettrica per le PMI (Piccola e media impresa) e la Nuova Sabatini, strumento di agevolazione che fornisce  incentivi economici, per un massimo di  2,5 miliardi incrementabili fino a 5 miliardi, riservati all’acquisto di beni strumentali d’impresa (macchinari, impianti). Iniziative destinate ad aumentare la competitività delle imprese italiane rispetto alle concorrenti europee.

Gli effetti della ripresa economica in atto sull’occupazione non saranno immediati, ma sono convinta che abbiamo imboccato la strada giusta.”, conclude la ministra Guidi, ben consapevole che l’occupazione è frutto di investimenti ponderati e non della redazione di decreti.

Dal canto suo, Roma Capitale risponde alla situazione prospettata dai dati ISTAT, proponendo un rilancio dei Centri per l’Orientamento al lavoro (COL), un percorso di orientamento gratuito, dedicato ai giovani che desiderano inserirsi nel mercato del lavoro.

Per il momento, il famoso incontro fra domanda e offerta, rimane tuttavia un appuntamento mancato e, i giovani, che investono in un’offerta formativa abbondantemente segmentata, rimangono disoccupati e spesso vedono diventare obsoleti i titoli scolastici ottenuti e le competenze maturate.

(Gianluca Venturini)

Glossario:

IRAP (Imposta Regionale sulle Attività Produttive): imposta che si applica alle attività produttive esercitate in ciascuna regione e deve essere pagata solo da chi svolge attività d’impresa. La legge di stabilità 2013 ha introdotto anche la deduzione Irap per favorire i contratti di lavoro a tempo indeterminato e l’assunzione di donne e giovani.

Deve essere pagata da:

–        imprese o enti soggetti a IRES: in pratica società di capitali ed enti commerciali;

–        imprese soggette ad IRPEF: le società di persona, le società di armamento, le società di fatto e le imprese individuali;

–        lavoratori autonomi;

–        banche e assicurazioni.

(Fonte: Fisco e tributi)

Più informazioni su