RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

14 milioni di Italiani scelgono la pizza ‘homemade’: Per aiutarli a scoprire tutti i segreti della pizza fai da te arriva “elementi, i volti dell’impasti”

Più informazioni su

Roma – Lunedì 8 ottobre, durante la seconda tappa di “Elementi, i volti dell’impasto”, il contest ideato da Molino Vigevano per eleggere il miglior pizzaiolo professionista d’Italia, Francesco Vitiello, maestro pizzaiolo tra i più giovani del panorama italiano della pizza d’eccellenza, sarà alla Città dell’Altra Economia di Roma per condividere con il pubblico i segreti per preparare una “pizza d’alta cucina”.

Sono 14 milioni gli italiani che scelgono di preparare la pizza con le loro mani per gustarla direttamente tra le mura domestiche. Il dato emerge da un’indagine commissionata a Doxa dall’associazione AssoBirra. Nonostante andare in pizzeria rimanga comunque la scelta prediletta dal 42% degli italiani e l’ordinazione a domicilio venga preferita da circa il 29%, la pizza “homemade” sta attirando sempre più pizzaioli fai-da-te.

L’ideale è apprendere i segreti della pizza da chi ha fatto della sua passione un vero lavoro: proprio per questo, Francesco Vitiello, giovane casertano che a soli 27 anni è considerato uno dei punti di riferimento per la ricerca e la cultura della pizza, condurrà un workshop gratuito aperto al pubblico “Pizza all’alga spirulina homemade” dedicato all’arte della pizza. Lunedì 8 ottobre, alle ore 19.00, Vitiello sarà infatti ospite della seconda tappa di “Elementi, i volti dell’impasto”, il contest creato da Molino Vigevano per eleggere il miglior pizzaiolo professionista d’Italia. Presso la Città dell’Altra Economia, nel Rione Testaccio, il giovane maestro pizzaiolo svelerà al pubblico i segreti per ottenere una pizza a regola d’arte anche tra le mura domestiche. Francesco Vitiello è noto per il suo lavoro di ricerca su impasti, lievitazioni e attenzione alle materie prime, rispettando la tradizione e portandola un passo alla volta verso l’alta cucina. A condurre insieme a lui il workshop, un’ospite davvero speciale: Mary Cacciola, una delle voci più conosciute di Radio Capital, sarà infatti il suo sous chef per un giorno

Nonostante i pizzaioli fai-da-te abbiano già tutti gli elementi e i suggerimenti, cucinare la pizza a casa risulta però non essere affatto semplice: circa il 22% dei pizzaioli fai-da-te teme di sbagliare i tempi di cottura e il 16% di bruciare l’impasto, mentre il 18% ha paura di sbagliare a dosare i vari ingredienti. Dall’indagine risulta che oltre ad essere considerata un simbolo di convivialità e condivisione (52%) e un piatto forte della cucina italiana (45%), la pizza che si preferisce preparare a casa è la classica Margherita (87%); ai vertici della classifica troviamo però anche la Prosciutto e Funghi, la Bufala e la Marinara.

L’universo Pizza sarà quindi il filo conduttore dell’intera giornata di “Elementi”, che aprirà i battenti alle ore 14.00: poco prima dell’inizio del workshop i pizzaioli in gara per questa seconda tappa della competizione si confronteranno su quelli che sono gli ingredienti fondamentali della pizza, sotto la guida della presentatrice ed esperta Tania Mauri.

I concorrenti si sfideranno in due prove: un test sugli impasti crudi, dei quali dovranno riconoscere la forza della farina usata, le ore di lievitazione e l’idratazione, e il Blind Taste, durante la quale i pizzaioli, bendati, dovranno riconoscere tipo di impasto, di latticini e pomodori.

Ultima tappa di “Elementi” sarà Milano a novembre, che oltre alla gara di selezione ospiterà anche la finale dell’intera competizione. Durante la finalissima, davanti ad una giura formata da personaggi di spicco del mondo food e della pizza, i migliori pizzaioli si cimenteranno in un’ultima fondamentale prova: creare, stendere e cuocere perfettamente una pizza gourmet, utilizzando non solo ingredienti scelti da loro ma anche quelli selezionati dallo chef giudice di gara.

L’iniziativa è ideata e realizzata da Molino Vigevano, marchio leader di mercato nel segmento delle miscele a base di farina per preparazioni dolci e salate, nonché il primo ad avere creato linee specializzate sia per uso professionale sia casalingo.

Alla realizzazione dell’evento collaborano: Così Com’è, marchio dedicato ad una altissima qualità di pomodorini freschi, nato dall’esperienza di Finagricola, azienda leader nel panorama ortofrutticolo italiano; Latticini Orchidea, marchio storico, tra i più antichi nell’ambito delle eccellenze casearie campane, simbolo di una tradizione che si tramanda di generazione in generazione da oltre 100 anni; Joyful, moderna linea di vini mossi, di delicata effervescenza e fragranza che giocano sul frutto e su una leggera bollicina che gli dona slancio e freschezza.

Più informazioni su