RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Point Break al cinema dal 27 gennaio

Più informazioni su

point break poster def (1)

PB-12254Liberamente ispirato al film “Point Break – Punto di rottura” del 1991 con Patrick Swayze e Keanu Reeves, esce al cinema il 27 gennaio “Point Break” nella versione 2.0 con la regia di Ericson Core.

Visivamente straordinario, ricco di scene girate nei luoghi più impervi e inaccessibili del mondo, il film narra la storia di un gruppo di atleti amanti del brivido sospettati di essere gli autori di azioni criminali, con a capo il carismatico Bodhi (Edgar Ramirez).

L’FBI si mette sulle tracce di Bodhi e dei suoi compagni, incaricando Johnny Utah (Luke Bracey), giovane agente alle prime armi, di infiltrarsi nel gruppo per capire quali sono le sue prossime mosse.

Utah è in realtà egli stesso un ex atleta di sport estremi, ritiratosi dopo la morte del suo migliore amico, e attraverso l’incontro con Bodhi si troverà di fronte i fantasmi del suo passato.

Il film è incentrato sul rapporto che si instaura tra i due protagonisti, in bilico tra amicizia e competizione. Il venezuelano Edgar Ramirez, nel ruolo di Bodhi, ha dichiarato che “Bodhi è un combattente ambientalista, e tutto è nella ricerca e in quello che si nasconde dietro la sfida, in ciò che puoi guadagnare come essere umano se ti spingi oltre quello che ritieni essere il tuo limite.”

PB_04222L’australiano Luke Bracey, che interpreta Utah, ha spiegato il rapporto che si è creato con Edgar Ramirez e le esperienze indimenticabili vissute durante le riprese del film: “Ci siamo spinti a vicenda, motivandoci, per dare il meglio di noi in ogni ripresa. E’ stato un viaggio entusiasmante. Ci sono stati giorni più duri e momenti in cui avevamo freddo ed eravamo stanchi, ma bastava guardarci e dire: “Tutto questo è fantastico”.

Protagonista assoluta della pellicola è Madre Natura, maestosa e invincibile, ripresa con una regia mozzafiato nei luoghi più spettacolari del pianeta: le Angel Falls, le più alte cascate al mondo che si trovano in Venezuela, Walenstadt in Svizzera, e Jaws, vicino a Maui, luogo preferito dai surfisti, in cui ci sono onde alte fino a 20 metri.

PB-FP-450Nel film c’è un insieme degli sport estremi mai visti sul grande schermo. Nel mondo del Base Jumping, lo sport più pericoloso al mondo, nessuno aveva mai rischiato l’impresa di un volo in wingsuit così rischioso come quello che compare nel film, in una crepa gigante dentro le Alpi Svizzere.

Alcuni tra i più incredibili atleti hanno lavorato al film, in qualità di stunt o consulenti tecnici, come i surfer Laird Hamilton, Sebastian Zietz, e Billy Kemper.

Il regista Ericson Core, che è anche direttore della fotografia, è da sempre appassionato di sport estremi, e per cogliere ogni emozione non ha esitato a rimanere appeso a cime rocciose pericolosissime con una telecamera portatile.

Point Break, che uscirà in Italia in Real 3D, è distribuito dalla Eagle Pictures.

Sylvia Fortini

Più informazioni su