RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

“Emozioni da collezione” domani a Palazzo Braschi

Più informazioni su

EMOZIONI da COLLEZIONE

dialoghi intorno a un’opera d’arte

ottobre 2015 – maggio 2016

DOMANI, venerdì 12 febbraio 2016  – ore 17.00

Museo di Roma Palazzo Braschi

ROMA QUASI IERI

Dialogo intorno alla veduta di Via di Porta Pinciana di G. Van Wittel

a cura di Federico de Martino

image001

 

Il Museo come luogo familiare in cui ritornare e nel quale sentirsi ‘a casa’. Questo lo spirito che anima la stagione di incontri con il pubblico, promossa da Roma Capitale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, che continua con l’appuntamento di venerdì 12 febbraio 2016 ROMA QUASI IERI. Dialogo intorno alla veduta di Via di Porta Pinciana di G. Van Wittel nelle sale del Museo di Roma in Palazzo Braschi.

Riconoscere un luogo come familiare, sebbene cambiato nel tempo attraverso continue trasformazioni operate dall’uomo. È ciò che accade quando ci si ferma ad osservare una delle tante vedute di Roma che si conservano a palazzo Braschi. Ma questa di Van Wittel è davvero speciale e non soltanto per la sapienza tecnica e la lucida visione che contraddistinguono l’autore, a buon diritto considerato il “padre del vedutismo romano”. Un appuntamento per riscoprire insieme un angolo di Roma che tutti noi pensiamo di conoscere bene, ma che in realtà ha ancora molte cose curiose da raccontarci.

Gli incontri, ai quali si  partecipa con il solo pagamento del biglietto di ingresso al Museo, si svolgono nelle sale che ospitano le opere oggetto delle conversazioni. Tutti gli appuntamenti vengono proposti in una doppia data  (per Roma quasi ieri, la seconda data è sabato 30 aprile 2016 alle 10.30).

 

INFO

Museo di Roma Palazzo Braschi:

ingresso da Piazza Navona, 2 e da Piazza San Pantaleo, 10

www.museodiroma.it

Tel e prenotazioni 060608

 

Partecipazione con il solo biglietto di ingresso al Museo

(secondo tariffazione ordinaria)

Gli incontri avverranno tutti nelle sale del Museo che ospitano le opere oggetto delle conversazioni.

Per motivi di sicurezza e tutela degli spazi espositivi, il numero massimo di partecipanti è quindi fissato in 25 persone.

Più informazioni su