RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Agosto in scena, l’Estate Romana a teatro

Più informazioni su

Nel mese di agosto l’Estate Romana 2014 sale sul palcoscenico con una ricca programmazione teatrale attenta a tutti i gusti e a tutte le età. Un’offerta culturale che parla diversi linguaggi, dal teatro classico al cabaret, dal teatro di impegno civile a quello di ricerca o più sperimentale, dalla commistione con la musica e la danza al teatro popolare. Lo spettacolo esce allo scoperto nei parchi e nelle ville comunali, oltre che negli spazi destinati ai lunghi festival già in corso dal centro alle periferie, ma entra anche in luoghi inconsueti, come carceri e scuole.

Da dieci anni il teatro a Villa Borghese fa rima con Shakespeare. Per la prima parte di questa undicesima edizione del Silvano Toti Globe Theatre, Romeo e Giulietta, dal 6 agosto, ha passato il testimone a Sogno di una notte di mezza estate. Da Villa Borghese al Gianicolo, da Shakespeare a Molière, restiamo fra i classici con L’Avaro, portato in scena dalla Compagnia La Plautina nella consueta location dell’Anfiteatro Quercia del Tasso fino al 7 settembre.

Tra le manifestazioni che si svolgono in una sede insolita, ecco il Padiglione Ludwig Festival all’interno dell’Istituto comprensivo Alberto Manzi al Pigneto. La rassegna è dedicata esclusivamente al teatro, in tutte le sue sfumature. Il 6 agosto Iaia Forte porta a teatro il personaggio di Tony Pagoda del libroHanno tutti ragione del regista Paolo Sorrentino. Spazio anche al teatro civile con Aldo Morto/Tragedia di Daniele Timpano (seguito da Anfitrione, 7 agosto). L’8 agosto invece appuntamento con il Recital irrequieto di Alessandro Benvenuti accompagnato da musica dal vivo. La chiusura sarà affidata a Memorie di Donna: il punto di vista di attrici giovani e meno giovani su gioie e rimorsi.

Restando sempre al Pigneto, in questo festival alla musica e al cinema si alterneranno altri spettacoli teatrali, dalla misteriosa pièce Nano Egidio Season One (7 agosto) all’ omaggio alla Roma ribelle con Un’altra Roma (9 agosto), dalla truculenta storia della Saponificatrice di Correggio, con 134 grammi di soda caustica, alla rappresentazione Alla rovescia (11 e 13 agosto) di Simone Nebbia, autore e critico del quartiere Pigneto.

Il teatro fa incursione anche in uno dei grandi festival musicali dell’Estate Romana, I concerti nel Parco. Con Edith e La canzone napoletana e i grandi poeti dal 1200 al ‘900, omaggi a Edith Piaf ed Eduardo De Filippo (8 e 9 agosto), si fondono teatro, musica e poesia. Il 7 agosto, invece, è la volta di Alessandro Benvenuti e del suo Recital irrequieto.

L’impegno civile è invece l’anima esclusiva della rassegna Arcipelago Donna, ospitato al Parco Collina della Pace fino al 10 agosto. Il programma è variegato ma sempre ispirato alla riflessione sulla condizione della donna.Elisabetta I: le donne e il potere sarà in scena il 9 agosto, mentre il giorno dopo Eleonora Danco porta sul palco i suoi personaggi grotteschi con Danco Slang. Il teatro si mischia alla canzone l’8 agosto con Uragani: ballate e canzoni scritte da Bertolt Becht, musicate da Kurt Weil. E con la danza, in Dido&Aeneas: before, il 6 agosto.

Teatro e circo, laboratori per la terza età, teatro-danza, corsi di teatro e musica per ragazzi, e uno spettacolo per bambini incentrato sull’ecologia costituiscono invece l’offerta fino al 13 agosto di Fare Scalo, il festival del quartiere San Lorenzo interamente a ingresso gratuito. Spostandoci sulla riva ostiense del Tevere, e varcando i cancelli di un altro festival, Gasometro 2.0,ogni giovedì è possibile invece applaudire gli artisti di “Pedigrì“, reading e jam session teatrali e musicali ad alto tasso di creatività.

Infine, anche al Gay Village fa capolino il teatro con un appuntamento incentrato sul tema della prostituzione: il 7 agosto va in scena il Dialogo di una prostituta con un suo cliente di Dacia Maraini.

Più informazioni su