RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Al via la 6a edizione di “Primavalle… mica l’ultima!”

Più informazioni su

Al via oggi la 6a edizione di di “Primavalle… mica l’ultima!” dal 4 al 10 settembre sempre al Parco Anna Bracci, abbiamo intervistato l’organizzatore Simone Conte.

Anche quest’anno ritorna “Primavalle… mica l’ultima!”,  parlaci dell’organizzazione di questo evento culturale in periferia.
L’evento “Primavalle… mica l’ultima!”, già dal nome, è sinonimo di forte rivalsa! La nostra associazione ha come scopo quello di mostrare il volto migliore di un quartiere periferico, troppo spesso considerato “dormitorio” e privo di spazi di aggregazione.

Gli eventi di culturali di “Vengo da Primavalle” hanno tutti l’obiettivo di riqualificare zone degradate, far “vivere” la periferia e di conseguenza permettere ai cittadini di condividere spazi pubblici. “Primavalle… mica l’ultima!”, dunque, nasce come vetrina in grado di mostrare le realtà positive del nostro territorio: sociali, culturali e commerciali.

Primavalle mica l'ultima

Primavalle … mica l’ultima

“Primavalle… mica l’ultima!”, raccontaci il programma e gli artisti di questa bellissima edizione.
La formula è molto simile a quella degli anni passati: oltre 40 ore di spettacoli live completamente ad ingresso gratuito!!! Si svolgerà dal 4 al 10 settembre sempre al Parco Anna Bracci, un parco privo di manutenzione e che noi volontari sistemiamo e puliamo più volte durante l’anno non solo per l’evento ma anche per renderlo fruibile dalla collettività dopo la nostra iniziativa culturale.

Gli artisti di questa sesta edizione non deluderanno chi ci verrà a trovare: l’Orchestraccia, Dado, Brusco, Alberto Farina, Radici nel cemento, Emilio Stella, Inna Cantina, lo spettacolo teatrale COSE POPOLARI, il ricordo di Massimo Urbani, gli spettacoli di Circo contemporaneo con il Petit Cabaret 1924, sono solo alcuni degli amici che animeranno la sesta edizione!

Fare un evento come il nostro, con questa programmazione che in altre manifestazioni estive si trova solo a pagamento, significa, oltre che siamo molto incoscienti, portare linfa vitale in un quartiere assopito come Primavalle, ma anche accendere i fari su un problema e cercare, momentaneamente, di risolverlo.

Eventi come “Primavalle… mica l’ultima!”, appunto, possono essere la risposta contro il degrado delle periferie e per riattivare il tessuto culturale delle stesse?
Senza dubbio! Gli eventi culturali di qualità catturano l’attenzione dei media e del pubblico permettendo di focalizzare l’attenzione su determinate problematiche, come il degrado, che affliggono le periferie. E’ molto importante però che ci sia anche una risposta delle istituzioni! Nel nostro caso, per esempio, abbiamo iniziato una fitta collaborazione con l’Ater di Roma.

L’azienda, proprietaria del parco, nonostante le difficoltà economiche ci sta dando una grande mano amministrativa affinché, muovendoci ovviamente nella massima trasparenza, non ci siano ostacoli. Sentire un ente pubblico vicino può solo incoraggiare quella parte di cittadinanza che non vuole rimanere a guardare! Lo slogan “non posso farlo io direttamente, ma ti aiuto affinché possa farlo tu!” dovrebbe essere una prassi in tutte le istituzioni e nel nostro caso ci ha permesso non solo di far arrivare “Primavalle… mica l’ultima!” alla sesta edizione, ma anche di sostenere la nascita del progetto “Muracci Nostri” che in questi due anni ha trasformato le vie di Primavalle in una galleria a cielo aperto!

Ora non ci rimane che sperare in una grande partecipazione, gli ingredienti ci sono tutti! E’ veramente emozionante vedere crescere, anno dopo anno, il numero di “turisti romani” che partecipano alla nostra festa! Come è altrettanto bello vedere nuovamente il nome di Primavalle sugli organi di informazione non per episodi negativi ma come luogo di produzione culturale.

Programma completo dell’evento.

 

Più informazioni su