RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Ambiente – Progetto “A scuola di economia circolare”

Più informazioni su

Ambiente – Progetto “A scuola di economia circolare” –

Sensibilizzare il mondo della scuola offrendo strumenti di conoscenza adeguata sulle questioni ambientali per ampliare la consapevolezza che un sistema di produzione capace di garantire sostenibilità economica e ambientale porta ad un risparmio di materie prime, alla riduzione degli scarti, alla creazione di un valore a partire dal loro smaltimento e sensibilizzazione verso il corretto riciclo. E’ questo l’obiettivo del progetto “A scuola di economia circolare” lanciato nel mese di febbraio dal gruppo Greenthesis, azienda che rappresenta uno dei principali operatori integrati italiani con esperienza globale nei servizi ambientali, con il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e di Confindustria Cisambiente.

L’iniziativa si propone di fornire alle scuole gli strumenti per far maturare agli studenti maggiore consapevolezza su quanto il ciclo integrato dei rifiuti risulti interconnesso sia con la produzione industriale sia con lo stile di vita dei cittadini. Il progetto prevede, fra le altre cose, un corso di formazione aperto ai docenti di ogni disciplina e di tutto il territorio nazionale, disponibile sul portale MIUR S.O.F.I.A. e certificato da La Fabbrica, ente formatore accreditato MIUR. Il corso, al quale risultano già iscritti oltre 800 docenti, consta di cinque moduli che hanno come obiettivo quello di far diventare gli insegnanti degli esperti di economia circolare affinché possano accompagnare gli studenti nel passaggio dal modello lineare di produzione a quello circolare.

Oltre al corso per docenti, avranno luogo anche tre incontri aperti alle scuole secondarie di secondo grado in cui i ragazzi avranno la possibilità di dialogare con esperti del mondo aziendale e universitario per comprendere a fondo la realtà dell’economia circolare, le potenzialità del progresso scientifico e tecnologico a tutela dell’ambiente. Si parte da Torino, ‪il 3 marzo‬, all’Auditorium del Centro Congressi Santo Volto, poi seguirà Padova, ‪il 13 marzo‬, presso l’Auditorium del Liceo Artistico Amedeo Modigliani e, infine, si chiuderà con Bergamo, ‪il 31 marzo‬, nella Sala Oggioni del Centro Congressi Giovanni XXIII.

Ulteriore iniziativa in seno a questo ambizioso progetto formativo è quella di aver istituito un Concorso Educativo mettendo ancora una volta al centro i ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado che saranno stimolati a ideare una proposta per coinvolgere i coetanei e non nell’applicazione di gesti di economia circolare nel proprio territorio. Le classi che presenteranno l’idea più creativa ed efficace riceveranno un premio da Greenthesis Group in materiali didattici per la propria scuola.

Prevista, inoltre, la possibilità per le scolaresche di visitare, previo appuntamento, alcuni degli impianti del Gruppo Greenthesis, ritenendo fondamentale che i ragazzi possano vedere con i loro occhi quelli che sono i processi della catena del riciclo e capire da vicino che il modello circolare non è un’utopia ma un obiettivo possibile. I poli visitabili sono tre in particolare: la Discarica Tattica Regionale GEA di Sant’Urbano (PD), modello virtuoso in Italia e riconosciuta nel 2003 come “impianto tattico regionale”, sia per gli alti standard di sicurezza impiegati sia per l’efficienza dimostrata in decenni di attività; l’Impianto di termovalorizzazione REA DALMINE (BG), uno fra gli impianti di trattamento termico più all’avanguardia d’Europa, non utilizza acqua in alcuna fase del processo, non solo preservando la risorsa idrica, ma riducendo del 90% gli inquinanti rispetto ai limiti europei; l’Impianto Ambienthesis di Orbassano (TO), la più grande piattaforma multifunzionale in Italia per il trattamento, il recupero e lo smaltimento di rifiuti speciali, sia liquidi che solidi, che vanta al suo interno la presenza di un Laboratorio Chimico attrezzato con strumentazione d’avanguardia, garantendo un controllo minuzioso dei materiali in ingresso e in uscita.

Lo comunica in una nota l’Ufficio Stampa di Greenthesis.

Più informazioni su