Quantcast

Asperger Film Festival dal 19 al 21 novembre al MAXXI

Più informazioni su

    Asperger Film Festival

    un festival uguale agli altri, però diverso 

    Il primo festival cinematografico curato da uno staff neurodiverso

    Roma, 19 – 21 novembre 2021

    MAXXI Museo nazionale delle Arti dei XXI secolo

    ingresso gratuito

    EVENTO SPECIALE DI APERTURA

    Proiezione di “Beacuse my Body” di Francesco Cannavà

    e incontro sul tema “Diritto alla sessualità per le persone disabili”

    organizzato da Not Equal e dal progetto autismfriendly.it

    in collaborazione con LoveGiver, Disability Pride e FarWill

     

    Torna dal 19 al 21 novembre al MAXXI di Roma Asperger Film Festival, il festival di cinema ideato e organizzato da uno staff neurodiverso, composto cioè da persone neurotipiche e persone autistiche.

    L’edizione 2021 di As Film Festival propone 42 cortometraggi selezionati tra 1500 pervenuti da 99 paesi, divisi in tre sezioni competitive ed una vetrina tematica dedicata alla neurdivergenza. Anche quest’anno i ragazzi dello staff hanno selezionato opere capaci di raccontare in una manciata di minuti, la realtà che ci circonda. “Quest’anno abbiamo ricevuto circa 1500 cortometraggi da ogni parte del mondo – dicono gli organizzatori -, un numero certamente inferiore a quelli pervenuti nelle precedenti edizioni, ma comunque impressionante, considerando il fatto che tutti noi, per molti mesi, siamo stati costretti a limitare se non interrompere del tutto le nostre attività. 1500 nuove opere da 99 paesi nel mondo, sono un segnale incoraggiante. La speranza è che nel 2022, per la decima edizione, si possa tornare davvero alla normalità.”

    Accanto ai titoli e agli autori in selezione Asperger Film Festival annuncia per la serata di apertura un evento speciale organizzato da Not Equal, dal progetto autismfriendly.it, in collaborazione con LoveGiver, Disability Pride e FarWill: la proiezione del film BECAUSE OF MY BODY di Francesco Cannavà.

    Partendo dall’esperienza di Claudia, ventunenne con una grave disabilità motoria, fortemente desiderosa di conoscere il proprio corpo e la propria sessualità, il film affronta il tema del diritto alla sessualità per le persone disabili. Oltre all’autore, interverranno Max Ulivieri, Presidente del “Comitato per l’assistenza sessuale alle persone con disabilità”, Carmelo Comisi, presidente di Disability Pride Italia, la scrittrice e blogger Zoe Rondini e il produttore del film Raffaele Brunetti.

    AsFF2021 è organizzato da NOT EQUAL in collaborazione con Fondazione MAXXI, con il sostegno della Regione Lazio e del MIC Direzione Generale Cinema, con il patrocinio di RAI per il SOCIALE. Media Partner: Rai Movie.

     

    AS FILM FESTIVAL IN SINTESI

    AsFF è l’unico festival cinematografico al mondo realizzato con la partecipazione attiva di persone autistiche. Un festival uguale agli altri, però diverso. Uguale perché, pur promuovendo una corretta informazione sul tema, non è un festival sull’autismo, ma un vero festival internazionale di cinema ed arti visive; diverso perché, oltre a promuovere la cultura cinematografica, si serve del cinema come strumento di inclusione sociale. Infatti, nel corso dell’anno, i partecipanti al progetto si incontrano, vedono film, discutono di cinema in un contesto che favorisce la nascita di amicizie ed affetti. Il festival rappresenta la fase finale di un percorso cui prende parte solo chi si sente pronto. Il progetto aiuta a socializzare con coetanei nella condizione autistica e ad entrare in contatto con persone neurotipiche. I nuovi arrivati imparano dai ragazzi con più esperienza e sulla base delle proprie attitudini decidono se occuparsi dell’accoglienza, della selezione, della presentazione dei film, della realizzazione di spot e video, della promozione sui social network. Proprio per questo AsFF è un festival necessario, un evento culturale ad ingresso gratuito, capace di promuovere il cinema di qualità e, allo stesso tempo, di permettere a chi lo organizza di sentirsi parte attiva della vita sociale e culturale del paese. 

    Più informazioni su