RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Bellissime di Elisa Amoruso alla Festa del Cinema di Roma foto

Più informazioni su

Giovanna, Francesca e Valentina Goglino, sono le tre sorelle protagoniste del documentario “Bellissime”, presentato in anteprima ad Alice nella Citta’, sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema di Roma 2019.

Il documentario, girato da Elisa Amoruso (che ha recentemente scritto e diretto ‘Chiara Ferragni-Unposted’ presentato al Festival del Cinema di Venezia 2019), racconta senza filtri la quotidianita’ delle tre sorelle, alternando flashback del passato, tra filmini in cui le tre sorelle, fin dalla piu’ tenera eta’, sfilavano o partecipavano a set fotografici, a momenti piu’ attuali, tra provini e ospitate in televisione.

Giovanna Goglino e’oggi una influencer di vent’anni che negli anni Novanta era una baby modella, raggiungendo grande fama (apriva quasi tutte le sfilate di Pitti Bimbo), oltre ad essere stata per cinque anni testimonial della Mattel nelle pubblicita’ dedicate a Barbie.

Se Giovanna e’ la sorella che ha raggiunto una maggiore popolarita’, Francesca e Valentina sono ancora alla ricerca della loro strada. Il legame fortissimo delle tre sorelle e’ cementato dalla mamma Cristina Cattoni, a sua volta Miss Over 2012 e collante della famiglia, che tra palestra, polo dance e cura del corpo, e’ un esempio di grande forza e determinazione per le figlie.

Il culto della bellezza e dell’apparire e’ al centro del documentario, in cui  viene anche mostrata la dinamica che ha spinto mamma Cristina a diventare lei stessa un modello da seguire per le figlie. In un susseguirsi di rimandi al passato, scopriremo lati nascosti della personalita’ delle protagoniste e del mondo nel quale hanno vissuto fin da piccolissime.

Tema principale della pellicola e’ l’autoaffermazione femminile, la volonta’ ferrea delle protagoniste di raggiungere i loro obiettivi. E’ fuorviante, tuttavia, pensare che solamente la bellezza e il culto della stessa siano al centro di quest’opera tutta al femminile; al centro c’e’ una grande voglia di non mollare, di crederci fino in fondo, di perseguire i propri obiettivi e migliorarsi sempre.

“Per quanto mi riguarda, sono stata la più determinata a realizzare questo progetto – ha raccontato oggi mamma Cristina durante l’incontro con la stampa – perche’ mi piace mettermi in gioco e non mi vergogno se poi vengono fuori dei miei lati fragili. Io ho la corazza di donna forte perché sono sempre stata sola, quindi ho pensato che sicuramente verranno fuori dei miei lati fragili, delle mie sofferenze, ma ritengo che è giusto che al di la’ dell’aspetto, al di la’ della grinta, ci siano anche gli aspetti deboli di una persona, ed e’ bello che si vedano”. “Mi hanno sempre detto – continua- di sembrare all’apparenza con la puzza sotto il naso o inavvicinabile e mi piace che in questo documentario si veda la mia sincerità e autenticità anche attraverso il racconto delle violenze che ho vissuto fin da piccola”.

“Bellissime” e’ tratto dal libro omonimo di Flavia Piccinni (Premio Croce 2018, Premio Enea 2018, Premio Essere Donna 2018) e prodotto da Fandango e TIMVISION. Al cinema dal 18 al 20 ottobre, distribuito da Fandango e su TimVision.

Sylvia Fortini

 

Più informazioni su