Quantcast

Cinema Troisi, da domani arriva ‘Late Night’

Più informazioni su

Roma – Avviso agli insonni, ai nottambuli, ma soprattutto a chi di film non ne ha mai abbastanza, neanche a notte fonda: arriva ‘LATE NIGHT TROISI’, la nuova fascia oraria di programmazione del Cinema Troisi. Un nuovo spettacolo ‘fuori orario’, alle 23.59 in punto, con un occhio di riguardo per il genere e le emozioni forti.

Si inizia, il 4, 5, 6 e 7 per proseguire 11, 12, 13 e 14 novembre, con “Ultima Notte a Soho”, il nuovo film di Edgar Wright (Hot Fuzz; Baby Driver – Il genio della truffa), già applaudito all’ultima Mostra di Venezia: un thriller psicologico, ma anche un viaggio nel tempo (la stilista in erba Eloise riesce misteriosamente a catapultarsi negli anni Sessanta, dove incontra Sandie, un’aspirante cantante di grande fascino), una lettera d’amore per la Swinging London degli anni ’60 e – non ultimo – una riflessione sul “lato oscuro” del glamour e dei nostri desideri.

Perché, spiega Wright, “la nostalgia può essere pericolosa; trascorrendo troppo tempo a guardarsi indietro, si potrebbe non riuscire a scorgere il pericolo che sta proprio davanti a noi. Ultima notte a Soho è un racconto ammonitore rivolto ai sognatori come me che vogliono riavvolgere il tempo e tornare a un’epoca nella quale, paradossalmente, in effetti non hanno mai vissuto. La domanda, quindi, dovrebbe essere: se aveste la possibilità tornare indietro nel tempo, davvero lo fareste?”. A presentare il film sarà lo stesso Edgar Wright, con un videomessaggio da Londra dedicato al pubblico del Cinema Troisi.

“Late Night Troisi- spiega Valerio Carocci, presidente del Piccolo America- è un nuovo passo nella ‘multiprogrammazione creativa’ con cui stiamo costruendo il palinsesto di questa sala. Complice anche il successo dell’aula studio, aperta 24 ore su 24, abbiamo iniziato a sperimentare e il pubblico ci sta seguendo, dimostrando una fame di cinema che mai come in questo momento ci sembra di buon auspicio. Per questo, accanto ai matinée, abbiamo pensato di offrire una nuova possibilità, stavolta notturna”.

Più informazioni su