RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

“Come te nessuno mai” 20 anni dopo ad Alice nella citta’ foto

Più informazioni su

In occasione dei 20 anni dall’uscita di “Come te nessuno mai”, si e’ svolto ieri sera ad Alice nella citta’, sezione autonoma della Festa del Cinema di Roma, l’incontro con il regista Gabriele Muccino e Domenico Procacci, rispettivamente regista e produttore del film.

L’incontro ha preceduto la proiezione restaurata della pellicola.

“Come te nessuno mai” racconta la storia di Silvio (Silvio Muccino) e dei suoi compagni di liceo, quando decidono di occupare la scuola che frequentano. Tra scontri con i genitori, litigi con gli amici, e una sana voglia di ribellione tipica dell’eta’ adolescenziale, Silvio scopre l’amore.

Io avevo 31 anni quando feci quell film e mi sentivo anziano. Tutto quello che riguardava il mondo legato a mio fratello e ai suoi compagni di scuola, era un mondo che mi pareva cosi lontano che uno degli impulsi principali fu quello di diventare io stesso la vita degli altri, cioe’ trasformarmi in quegli eroi ed anti eroi. E questa spinta e’ rimasta intatta” ha dichiarato Muccino.

Durante la serata, Domenico Procacci ha invece ricordato quanto lo stile di Gabriele Muccino abbia rappresentato una novita’ nel cinema di quegli anni. “L’arrivo di Gabriele nel nostro cinema di quel momento ha resettato i parametri  che avevamo. Gli attori dei suoi film erano a disagio, perche’ Gabriele pretendeva da loro una velocita’ nel dare le battute, un’ energia, che non era del nostro cinema di quel momento.  Venivamo da un cinema che aveva meno attenzione per il pubblico, che a volte aveva una pretesa autoriale, molto diverso da quello che ha fatto Gabriele.

Vero e proprio “cult” del filone teen anni’90, “Come te nessuno mai” e’ tuttora un film attuale e ricco di spunti sui quali riflettere.

Sylvia Fortini

 

Più informazioni su