RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

‘Contemporaneamente Roma’: C’è tempo fino al 31 luglio per inviare proposte

Più informazioni su

Roma – Pubblicato online sul sito del Comune di Roma l’avviso pubblico della terza edizione di “Contemporaneamente Roma” (https://www.comune. roma.it/web/it/bando-concorso. page?contentId=BEC156630). Gli operatori culturali avranno tempo fino al prossimo 31 luglio per inviare le proposte.

La manifestazione, che l’Amministrazione capitolina per il terzo anno consecutivo dedica alla produzione contemporanea, si svilupperà dal 5 ottobre al 21 dicembre.

Obiettivo di “Contemporaneamente Roma 2018” è sostenere la produzione culturale contemporanea diffusa sul territorio cittadino valorizzando la progettazione e la realizzazione di interventi artistici e culturali che permettano un diverso uso degli spazi diffusi nella città e che siano efficaci per permettere il dialogo, il confronto e una relazione con i cittadini e con le reti di riferimento, sulle tematiche del presente e del futuro, così come di progetti capaci di mettere in rete e creare sistema tra conoscenza, relazioni e pratiche artistiche diffuse nella città, al fine di produrre nuovo valore per la città stessa.

“Anche per questo bando – come per EUREKA! Roma 2018 e per l’annualità di Estate Romana 2018 – l’Amministrazione ha stanziato 500 mila euro. Se sommiamo il milione previsto per il bando triennale di Estate Romana, in totale Roma Capitale per quest’anno ha messo a disposizione 2 milioni e 500 mila euro per sostenere e promuovere la creatività degli operatori culturali della Capitale, che – anche grazie a queste risorse e questi input – possono ricominciare a riconquistare un ruolo di primo piano sulla scena della cultura contemporanea” spiega il Vicesindaco con delega alla Crescita culturale Luca Bergamo.

La concessione dei contributi per le singole proposte avverrà sulla base dello scorrimento della graduatoria di merito stilata per Municipio fino ad un massimo di 20 mila euro a progetto, fino all’esaurimento dei 500 mila euro stanziati per il 2018

Più informazioni su