RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

David di Donatello, La Pazza Gioia di Paolo Virzì miglior film

Più informazioni su

Si è da poco conclusa la cerimonia di premiazione della 62esima edizione dei David di Donatello 2017, che ha visto trionfare il regista toscano, premiato per il Miglior Film e come Migliore Regista per “La Pazza Gioia”.

Valeria Bruni Tedeschi ha vinto come miglior attrice protagonista, mentre Tonino Zera ha vinto il premio per la miglior scenografia, entrambi per il film “La Pazza Gioia”.

Un successo indiscusso per Paolo Virzì, che con il suo magnifico film  ha dimostrato ancora una volta di essere uno straordinario osservatore dell’animo umano, realizzando un’ opera che unisce ironia e dramma, ed esalta la complessità del mondo femminile.

Il premio come Miglior Attore Protagonista è andato a Stefano Accorsi per il film “Veloce come il vento” di Matteo Rovere. Irriconoscibile nel ruolo di un ex pilota tossicodipendente, l’attore bolognese é stato bravissimo a entrare in un personaggio poco facile da amare.

A Valerio Mastandrea é andato il premio come Miglior Attore Non Protagonista per il film “Fiore”.

Il premio per la Migliore Attrice Non Protagonista é stato consegnato ad Antonia Truppo per il bellissimo film “Indivisibili”,  che ottiene anche il premio per la migliore sceneggiatura originale (di Nicola Guaglianone, Barbara Petronio ed Edoardo De Angelis) e quello per il Miglior Produttore (Attilio De Razza e Pierpaolo Verga).

Premio Migliore Sceneggiatura Adattata a Gianfranco Cabiddu, Ugo Chiti e Salvatore De Mola per “La stoffa dei sogni”.

Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif, ha vinto il il premio David Giovani con “In guerra per amore”, mentre il Miglior Film Straniero é stato assegnato ad Animali Notturni di Tom Ford.

Tra gli altri premi consegnati: Premio Migliore Costumista a Massimo Cantini Parrini per “Indivisibili”.  Premio Migliore Suono ad Angelo Bonanni, Diego De Santis, Mirko Perri e Michele Mazzucco per “Veloce come il vento”.

Premio Migliore Musicista a Enzo Avitabile per “Indivisibili” e Premio Miglior Canzone Originale per la sua “Abbi pietà di noi”.

Premio Migliore Montatore a Gianni Vezzosi per “Veloce Come Il Vento”, cui va anche il premio Migliori Effetti Digitali.

Premio Miglior Film dell’Unione Europea a “Io, Daniel Blake” di Ken Loach.

Migliore Regista Esordiente è Marco Danieli con “La Ragazza Del Mondo”.

Migliore Cortometraggio ad “A Casa Mia” di Mario Piredda.

Migliore Documentario a “Crazy For Footbal” di Volfango De Biasi.

Durante la serata, Roberto Benigni ha ricevuto il Premio alla Carriera.

Più informazioni su