RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Domani la presentazione del libro su Emanuela Orlandi

Più informazioni su

È appena uscito in tutte le librerie il libro “Mia sorella Emanuela” scritto da Pietro Orlandi e dal giornalista del Corriere della Sera Fabrizio Peronaci. Il testo è pubblicato dalle edizioni Anordest e ripercorre la tragica vicenda della giovane Emanuela Orlandi, sorella dell’autore, rapita il 22 giugno del 1983. Una sorta di diario che ripercorre le tappe fondamentali di questa lunga tragedia che arriva sino ai giorni nostri ma anche una sorta di sfogo contro la Chiesa che, secondo Pietro Orlandi, sa tutto ma continua a tacere.

Emanuela Orlandi era una cittadina vaticana di soli 15 anni quando venne rapita in quel giorno di giugno dell’ormai lontano 1983. Emanuela Orlandi non farà più ritorno a casa. Emanuela si è trovata irretita in una vicenda più grande di lei, in intrighi internazionali e terrorismo che nessuno avrebbe mai potuto credere possibili ma che oggi invece sappiamo essere una purtroppo ben solida realtà.

Pietro Orlandi racconta la storia di questa scomparsa, la storia di sua sorella, ma questa volta fa anche un piccolo passo avanti. Questa volta Pietro Orlandi ci racconta molto più, offre libero sfogo a dei segreti che sino ad oggi aveva tenuto chiusi dentro di sé. Pietro Orlandi racconta del colloquio che ha avuto con il feritore del Papa l’anno passato, della prova che Emanuela era viva un mese e mezzo dopo la sua scomparsa, parla di una pista in Marocco che sarebbe forse potuta servire per ritrovare sua sorella. Ma soprattutto Pietro Orlandi cerca di smuovere la Chiesa. Papa Wojtila sapeva tutto ed è morto con quel segreto chiuso dentro di sè. Anche Papa Ratzinger conosce ogni dettaglio della faccenda e Pietro Orlandi lo esorta a parlare.
Perchè in fondo Pietro Orlandi non ha mai smesso di sperare e ancora oggi spera che vi sia la possibilità di poter un giorno riabbracciare sua sorella viva e in salute.

Pietro Orlandi offre anche un ritratto di Emanuela vivido e ricco di dettagli. Andando al di là della semplice fotografia che ognuno di noi ormai conosce sin troppo bene Pietro racconta l’adolescenza di una ragazza tranquilla amante della musica e della scuola, di una ragazza che si divideva tra gli amici, la famiglia e il catechismo, una ragazza piena di vita e di sogni.

Palazzo delle Esposizioni Open Colonna, Sala Auditorium, scalinata di Via Milano 9/A, ore 11. Intervengono Pietro Orlandi, Fabrizio Peronaci, Michele Baldi (Leader Movimento per Roma)

Fabrizio Pacifici – Fonte www.eventiroma.com

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.