RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Domani quarto e ultimo appuntamento di ‘Visti da vicino’

Più informazioni su

Domani quarto e ultimo appuntamento di «Visti da vicino – Conversazioni con le opere d’arte» iniziativa promossa Fondo Ambiente Italiano (Fai), in collaborazione con la Galleria Nazionale d’Arte Moderna (Gnam). A condurre l’appuntamento, alla Gnam alle ore 16.30 e 17.30, Dino Margiotta che illustrerà gli aspetti stilistici, storici e sociologici di ‘Ercole e Lica’ di Antonio Canova. L’Ercole e Lica è un gruppo scultoreo scolpito da Antonio Canova di dimensioni colossali (raggiunge i 3.5 metri). Commissionato da Onorato Gaetani dei Principi d’Aragona, napoletano, nel 1795, fu compiuto solo nel 1815 per il celebre e ricchissimo banchiere romano Giovanni Torlonia che lo aveva acquistato nel 1800. Si ispira ad un episodio tratto dalla tragedia di Sofocle Le Trachinie che narra la morte di Ercole procurata da una tunica avvelenata preparata dalla moglie Deianira. Canova rappresenta, con equilibrati canoni stilistici tipici dell’arte neoclassica, il drammatico momento in cui Ercole, tormentato dal dolore, sta per scagliare nel mare il giovinetto Lica, colpevole soltanto di avergli consegnato la tunica letale. L’opera era collocata in origine nel distrutto Palazzo Torlonia a Piazza Venezia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.