Quantcast

Domenica 10 ottobre 94° Derby del Trotto e Oaks del Trotto foto

Domenica 10 ottobre all’Ippodromo Capannelle si celebrerà la grande festa del trotto. È il giorno in cui si disputerà il Derby Italiano di Trotto, giunto alla sua 94^ edizione, la corsa dedicata ai trottatori italiani di 3 anni che rappresenta la vetrina più prestigiosa per i cavalli da trotto nostrani, l’appuntamento più atteso da allevatori, proprietari, professionisti e appassionati.

Nella stesso imperdibile pomeriggio si correranno anche le tradizionali Oaks del Trotto, la corsa che viene unanimemente definita “Derby delle femmine” programmata sulla distanza breve del miglio.

«C’è grande attesa – le parole di Elio Pautasso, Presidente di Federippodromi e Direttore generale Hippogroup Roma Capannelle – per questa giornata che ospiterà uno dei più interessanti convegni dell’intero calendario ippico nazionale. A questo proposito siamo felici di presentare una novità di cui siamo molto orgogliosi, un’area attrezzata all’interno della pista che sarà allestita appositamente per il 94° Derby Italiano del Trotto e consentirà di assistere alle corse a pochi passi dalla dirittura d’arrivo, come mai era successo a Capannelle».

L’EMOZIONE ENTRA IN PISTA – La grande novità della stagione è la nuova area attrezzata all’interno della pista che sarà allestita per il 94° Derby Italiano del Trotto e che consentirà di assistere alle corse a pochi passi dalla dirittura d’arrivo ed in totale comodità. All’interno di quest’area, accessibile previa prenotazione chiamando il numero 388 1282091 oppure scrivendo all’indirizzo email press@hippogroup.it, sarà possibile trovare un palco rialzato con posti riservati; il pranzo servito al tavolo; una postazione scommesse; monitor con corse in diretta; servizi.

Ecco l’elenco completo dei cavalli che si sono guadagnati l’accesso alle finali:

Qualificati finale 94° Derby Italiano del Trotto

CALLMETHE BREEZE (Ph. Allaire)
CAPITAL MAIL (M. Minopoli jr.)
CHUKY ROC (F. Rocca)
CANTO DEI VENTI (G. Casillo)
CASH MAKER (Team Gocciadoro)
COLBERT WF (H. Ehlert)
CHARMANT DE ZACK (M. Smorgon)
CONDOR PASA GAR (H. Ehlert)
COLIBRI’ JET (Team Gocciadoro)
CATMAN DI CELLE (Team Gocciadoro)
CRONOS DEGLI DEI (Team Gocciadoro)
CORAZON BAR (Team Gocciadoro)

Qualificati finale Oaks del Trotto

CALENITA (And. Scatolini)
CARAMEL CLUB (Team Gocciadoro)
CASH BANK BIGI (Team Gocciadoro)
CHLOE BAR (Team Gocciadoro)
COCO CHANEL EFFE (W. Zanetti)
COLLIER (M. Minopoli jr.)
CALYPSO DI POGGIO (E. Bondo)
CRYSTAL PAN (E. Bellei)
CLARISSA (Team Gocciadoro)
CRYSTAL RL (M. Compagno)
CILESIA PIT (E. Bondo)
CREDIT CASH AS (Team Gocciadoro)

LA STORIA DEL DERBY ITALIANO DEL TROTTO
La sua prima edizione risale al 1926, quando venne disputata all’ippodromo romano di Villa Glori con il nome di “Derby Reale del Trotto”, vedendo la vittoria di un puledro di nome Malacoda con il tempo di 1.29.2 sulla distanza complessiva di 2000 metri.

Durante tutti gli anni ’20, la competizione mise in luce la maestria dei più noti driver dell’epoca, pur essendo i risultati in termini di velocità ancora discreti: il miglior crono fu infatti quello di Palla che nel 1927 vinse in 1.26.0. Negli anni ’30, il Derby venne rinominato, divenendo “Gran Premio del Re e Imperatore”, e i metri da percorrere vennero portati prima a 2400 e poi a 2500. Dopo che l’ultima edizione romana in tempo di guerra fu vinta, nel 1943, dal celeberrimo Mistero guidato da Ugo Bottoni, la corsa si trasferì a Milano, dove nel biennio 1944/45 fu rinominata “Gran Premio Allevamento”. Nel 1946 giunse poi a Napoli, ritrovando il nome di Derby.

Nel 1947, finalmente, il Derby Italiano del Trotto tornò a Roma, in tempo per assistere, nel 1950, all’indimenticabile vittoria di Altissimo, con 1.24.4.

In seguito, con l’introduzione dell’autostart nel 1952, si concluse l’epoca dell’ippodromo di Villa Glori, demolito per fare posto al Villaggio Olimpico, e un decennio più tardi la sfida si trasferì sulla pista di Tor di Valle, dove si iniziò a correre sui 2100 metri: la distanza che diverrà quella classica del Derby.

È però solo dalla seconda metà degli anni ’70, ad iniziare con Maribon e il suo 1.18.9, che il Derby assisterà alla sempre più celere ascesa di giovani campioni dalle strabilianti doti velocistiche.

Gli anni ’90 si aprono infatti con la vittoria di Mint di Jesolo e il suo 1.15.5, per giungere ad un incommensurabile Varenne che nel 1998 trionfò nel Derby con 1.13.9 e che sarà scardinato solo nel 2005 da Fairbank Gi con 1.13.0. Nel 2014, infine, il Derby viene disputato per la prima volta sulla nuova pista di trotto realizzata all’Ippodromo Capannelle, dove si apre una nuova stagione carica di eleganza ed emozioni.

MILLENNIUM EVENTI – Altro appuntamento imperdibile di giornata è quello organizzato da MillenniuMEventi nel weekend di sabato 9 e domenica 10 ottobre 2021, un weekend dedicato alle auto e modo d’epoca: la tradizionale manifestazione MillenniumExpo a Capannelle.
In un Parco con spazi coperti e scoperti, zone verdi e asfaltate, parteciperanno club e privati espositori di veicoli storici in mezzo al grande settore di ricambi/accessori per auto e moto d’epoca nuovi ed usati. Centinaia tra mezzi d’epoca e stand faranno inoltre da cornice al Derby Italiano del trotto, in programma domenica 10.

L’ingresso all’Ippodromo Capannelle sarà consentito esclusivamente ai possessori di green pass e del tagliando d’ingresso.
Il biglietto ha un costo di € 7,00 ed è acquistabile ai botteghini dell’ippodromo.

Si comunica che i servizi di ristorazione, Terrazza Derby e Ristorante Panoramico, saranno attivi con servizio al tavolo. Indispensabile la prenotazione obbligatoria e naturalmente la Permanenza al tavolo. Per info e prenotazioni: 393 9587860

Photo credit Domenico Savi