RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Elena Bonelli all’Università Tor Vergata di Roma

Più informazioni su

In un seminario sulla storia della canzone romana Dalla tradizione alla modernità

Elena Bonelli è stata invitata a tenere un seminario sulla storia della canzone romana all’Università di Roma Tor Vergata per il “Laboratorio Roma” del Corso di Laurea in Scienze del Turismo.

L’artista, erede e ambasciatrice della canzone romana nel mondo, sarà Venerdì 21 Aprile, alle ore 15:00 presso la sede di Lettere e Filosofia dell’Ateneo Romano. Il progetto ha già portato la canzone romana negli atenei di Roma e del mondo; quattro anni fa la prima LECTIO MAGISTRALIS diventata poi Master of Music all’Università Internazionale LUISS Guido Carli di Roma, poi all’Università di Roma Tor Vergata sotto forma di conference in concert, negli Istituti di Cultura Italiani in Cina e Giappone, e nelle Università di Stato della Georgia, Angola e  FIU e FAU in Florida.

La voce dell’artista ha portato la canzone romana e le sue interpretazioni del repertorio classico da oltre 15  anni e per la prima volta nella sua storia, nei templi della musica colta del mondo.

ELENA BONELLI TOR VERGATA

ELENA BONELLI  A TOR VERGATA

Il seminario è parte del più ampio progetto Dallo stornello al rap – Concorso, che mira ad avvicinare la canzone romana ai giovani e che ha come ultimo termine di partecipazione il 31 Aprile 2017. Info e regolamento sul sito www.elenabonelli.com.

IL CONCORSO

La canzone romana riparte dai giovani e va alla scoperta dei suoi autori emergenti e di musicalità nuove ed attuali. Fino al 30 aprile 2017 cantautori, gruppi musicali e videomakers entro i trentacinque anni di età potranno partecipare alla terza edizione del concorso Dallo stornello al rap.

L’invito è rivolto a tutti i talenti musicali in erba e alle future generazioni di registi che vogliano cimentarsi con la creazione di nuovi brani in dialetto romanesco e videoclip che parlino di Roma e ne esprimano la realtà di oggi, spaziando tra generi diversi, dalla tradizione al pop, rock e rap.

Ideatrice e sostenitrice dell’iniziativa è Elena Bonelli, attrice e cantante da tempo impegnata a diffondere con i suoi concerti e con le Lectio Magistralis la canzone romana nel mondo. L’iniziativa intende infondere nuova linfa vitale alla canzone popolare romana che, a differenza di quella partenopea, è rimasta nei secoli confinata entro le mura capitoline. Ma le forme espressive basate su nuovi linguaggi e nuove strutture compositive, fra le quali il Rap, rappresentano un forte link con lo stornello di ieri e creano un ponte tra il passato ed il presente della canzone che racconta Roma.

LA GIURIA

Fanno parte del comitato del concorso illustri nomi che di anno in anno compongono la giuria:

Ernesto Assante, Ferdinando Bideri, Franco Bixio, Pippo Caruso, Gabriele Cirilli, Simone Cristicchi, Paolo Dossena, Pietro D’Ottavio, Simone Eleuteri (Colle der Fomento), Fabrizio Finamore, Flaminio Maphia, Federica Gentile, Claudia Gerini, Marco Giusti, Max Giusti, Simona Izzo, Stefano Jurgens, Rodolfo Laganà, Marco Luci, Stefano Mannucci, Simona Marchini, Renato Marengo, Valerio Mastandrea, Gianni Mazza, Amedeo Minghi, Federico Moccia, Marco Molendini, Alvaro Moretti, Neri Parenti, Pinuccio Pirazzoli, Cesare Ranucci Rascel, Stefano Reali, Dario Salvatori, Ambrogio Sparagna, Ricky Tognazzi, Carla Vistarini, Fabrizio Zampa, presidente di giuria da Antonello Venditti.

MONTEPREMI

Ai tre vincitori, che saranno scelti tra una rosa di dodici finalisti, composta da sei video e sei canzoni, sarà destinato un montepremi di tremila euro. La giuria assegnerà al primo classificato, sia esso canzone o videoclip, un premio di €1.500 ; al secondo un premio di €1.000; al terzo di €500.

FINALISSIMA

I tre vincitori, oltre al premio in denaro, parteciperanno alla serata Finalissima e si esibiranno insieme ad altri illustri nomi della canzone romana in un prestigioso teatro romano, con la consegna dei premi a testimonianza di un simbolico passaggio di testimone musicale nel terzo millennio. Le serate delle precedenti edizioni hanno trionfato all’Auditorium Parco della Musica di Roma con primo classificato il rapper Cranio Randagio premiato dal presidente di giuria Amedeo Minghi e al Teatro Olimpico di Roma con vincitori il gruppo folk Lontano da qui premiati dal grande Antonello Venditti.

IL DOCUMENTARIO

La Regione Lazio e Nuovo Imaie hanno finanziato un DOCUMENTARIO che intreccia filmati di repertorio dei grandi interpreti della canzone romana (Petrolini, Balzani, Magnani, Rascel, Ferri), direttori d’orchestra (Pippo Caruso), compositori (Sergio Bardotti) e grandi registi (CarloLizzani) fino alle giovani leve della canzone di Roma e del Lazio (Colle der Fomento, Piotta, Muro del Canto, Assalti Frontali ecc.). Il territorio, dai Castelli romani, a Bomarzo, da Fiuggi al Circeo, da Viterbo a Cassino, diventa scenario naturale per brani, suoni e arrangiamenti a cui si alternano le interviste e la voce narrante.

Più informazioni su