Quantcast

#EstateRomana – La libreria Pagina 348 e la Biblioteca Laurentina incontrano Luca Manfredi

Più informazioni su

    Nell’ambito della rassegna “La Biblioteca incontra la Libreria” in corso di svolgimento presso il centro culturale Elsa Morante, sito nel quartiere romano del Laurentino 38, si è svolta la presentazione del libro “Un friccico nel core” alla presenza dell’autore, il regista Luca Manfredi, figlio dell’attore Nino Manfredi.

    luca manfredi

    Presenti i promotori dell’iniziativa, la libreria Pagina348 di Viale Cesare Pavese e, per Biblioteche di Roma, Raffaele Caiazza che hanno sviluppato con Luca Manfredi un dialogo volto a presentare il libro, edito per i tipi di Feltrinelli, e dedicato a raccontare il volto privato e familiare dell’attore.

    Fra gli argomenti affrontati, oltre al rapporto non sempre facile con un padre importante e molto preso dal suo lavoro, anche le origini ciociare (Manfredi è nato, infatti, a Castro dei Volsci nel 1921 e, quest’anno, ricorre appunto il centenario dalla nascita) piuttosto umili, di radici contadine, che ne hanno in qualche modo influenzato la personalità di fondo e l’approccio al mestiere attoriale.

    Così come l’esperienza del sanatorio e della tisi, la guarigione miracolosa e la laurea in giurisprudenza presa per senso del dovere nei confronti del padre, brigadiere di PS, ma lasciata in un cassetto a favore della vera passione di tutta un vita, la recitazione, con la quale il primo impatto si ebbe proprio durante il periodo del sanatorio in occasione di un passaggio della compagnia di Vittorio de Sica.

    Del Manfredi attore viene rimarcata la professionalità curata e meticolosa, la preparazione costante, la necessità di un dialogo con il regista per la spiegazione delle scene a partire dalla formazione presso l’Accademia Silvio d’Amico di Roma ed il ruolo di Orazio Costa in questo percorso di studi.

    Del Manfredi padre viene invece evidenziata la personalità nei suoi aspetti più intimi, come l’incapacità di ammettere di aver sbagliato ed il sottrarsi al confronto, elementi che hanno portato, a volte, anche a conflitti piuttosto netti ed animati.

    Grande la curiosità del pubblico, ravvivata dal racconto di aneddoti e particolari privati, ma sempre divertenti, così come l’approccio ad alcuni lavori fra i più importanti del percorso attoriale di Manfredi come “Per grazia ricevuta”, film che gli valse diversi importanti riconoscimenti, o il ruolo di Pinocchio nel celebre sceneggiato rai di Comencini.

    Luca Manfredi ha risposto con grande generosità alle sollecitazioni del pubblico, intrattenendosi poi per la consueta firma delle copie del libro e per una foto finale con gli organizzatori dell’evento.

    Il prossimo ed ultimo appuntamento della Rassegna è previsto per giovedì 15 luglio con protagonista l’ex calciatore Sebino Nela ed il suo libro “Il vento in faccia”.

    Ultimo appuntamento:

    ·      Giovedì 15 luglio – Sebino Nela “Il vento in faccia” (Piemme, 2021)

    Ore 19:45. La prenotazione è obbligatoria nel rispetto delle norme anti Covid. Per riservare un posto telefonare a 06 45460760 o mandare una email a ill.laurentina@bibliotechediroma.it

    Ingresso libero fino a esaurimento posti.

    (Servizio di Elena Martinelli)

    Cosimo Benini

     

     

    Più informazioni su