RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Eventi Roma, concerto della Filarmonica di Malta

Più informazioni su

Eventi Roma– Sarà un concerto ad ingresso gratuito quello dell’Orchestra Filarmonica di Malta diretta da Brian Schembri con il Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, sabato 17 dicembre alle ore 20, nella suggestiva cornice della Basilica di San Paolo fuori le Mura.

In programma, la Missa Solemnis di Beethoven. Il concerto è nato per celebrare una speciale collaborazione della Repubblica di Malta con il Vaticano. La tradizione di esporre un presepe natalizio in Piazza San Pietro è stata iniziata dal Santo Papa Giovanni Paolo II nel 1982 e quest’anno, per la prima volta, il Vaticano ha deciso di affidarlo ad una nazione straniera. Il presepe di questo Natale, infatti, porta la firma dell’artista maltese Manwel Grech.

Eventi Roma, concerto della Filarmonica di Malta  Basilica di San Paolo fuori le Mura

Il Governo di Malta ha voluto proporre un evento significativo e di grande attualità. Beethoven ha concepito la Missa Solemnis come un’espressione di umanità, del Divino e della natura, che rifletta la paura della guerra e il nostro desiderio di pace, sia dentro che fuori di noi.  Questo programma vuole quindi evidenziare il ruolo cruciale della musica nel prevenire i conflitti, nel costruire la pace e la riconciliazione fra popoli diversi per tradizione, credo e cultura. Tale filosofia si riflette nella scelta degli artisti protagonisti di questo concerto – l’Orchestra Filarmonica di Malta diretta da Brian Schembri, il Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e quattro solisti di fama internazionale, la soprano Jacquelyn Wagner, il mezzosoprano Eva Vogel, il tenore Daniel Kirch e il basso baritono Gerd Grochowski.

eventi roma - orchestra filarmonica di malta

eventi roma – orchestra filarmonica di malta

Eventi Roma il concerto con solisti di fama internazionale

La Messa in re di Beethoven, intitolata Missa solemnis, ha avuto anni di gestazione prima di essere portata a compimento. Beethoven la compose per un’occasione solenne – l’incoronazione del suo amico, studente e benefattore l’Arciduca Rodolfo d’Austria (1788-1831), Principe d’Ungheria e Boemia, figlio più giovane di Leopoldo II, come Arcivescovo di Olomouc. Comunque, all’approssimarsi dell’evento (Cattedrale di Colonia, 9 Marzo 1820), la musica era ben lungi dall’essere pronta. L’Arciduca Rodolfo avrebbe dovuto aspettare altri tre anni. La prima esecuzione si tenne nella Sala Piccola della Società Filarmonica di San Pietroburgo, dal 26 marzo al 7 aprile 1824, sotto gli auspici del Principe Nikolai Galitzin. ‘L’effetto di questa musica sul pubblico è indescrivibile’ scrisse a Beethoven, ‘e non esagero quando dico che io stesso non ho mai ascoltato nulla di così sublime… L’intero lavoro è un tesoro ricco di bellezze… i posteri sapranno omaggiare e benedire la tua memoria molto meglio dei tuoi contemporanei’.

Beethoven stesso considerava la Missa solemnis il suo lavoro maggiore: una composizione solenne e di grande maestosità che sin dall’inizio ha stupefatto il pubblico e messo a dura prova gli esecutori.

Eventi roma, ingresso gratuito

Si consiglia di arrivare alle 19 per consentire i controlli di sicurezza all’entrata.

Eventi Roma Orchestra Filarmonica di Malta

Fondata nel 1968, precedentemente diretta da Joseph Sammut, Joseph Vella e Michael Laus, la Malta Philharmonic Orchestra è la principale istituzione musicale delle Isole Maltesi, il suo organico comprende i migliori talenti locali insieme a musicisti provenienti da altri dieci paesi. Nel settembre 2014 Brian Schembri è stato nominato suo Direttore Principale e Direttore Artistico. Sin dalla sua elezione, il Presidente Sigmund Mifsud si è impegnato per espandere, diversificare e internazionalizzare le esibizioni e le registrazioni dell’orchestra. Annualmente sono previsti più di settanta eventi con ospiti illustri, in ambito sia operistico che sinfonico. Attraverso la MPO Academy e la Malta Youth Orchestra, la Filarmonica promuove la formazione e lo sviluppo professionale di giovani musicisti locali. Il prossimo marzo, in occasione di un tour internazionale, faranno tappa a Vienna al Musikverein dove eseguiranno l’Eroica di Beethoven diretti da Brian Schembri.

www.maltaorchestra.com

Brian Schembri

Brian Schembri, Direttore Principale e Direttore Artistico dell’Orchestra Filarmonica di Malta, ha studiato con suo padre Carmelo Schembri. Ha poi proseguito gli studi in Unione Sovietica, prima al Conservatorio di Kiev (piano con Alexander Snegiriov, direzione con Roman Kofman) e poi al Conservatorio Tchaikovsky di Mosca (piano con Sergei Dorensky, direzione con Gennady Rozhdestvensky). Contemporaneamente all’attività di concertista ha lavorato come assistente alla direzione con Michel Plasson e Emmanuel Krivine. Dedicando sempre più tempo all’attività di direzione, è stato nominato Direttore Principale dell’Orchestra Filarmonica di Francia, dell’Orchestra Metropolitana di Lisbona e direttore Musicale del Teatru Manoel, il Teatro Nazionale di Malta.

Brian Schembri è stato direttore ospite dell’Orchestre National de Radio France, della Royal Philharmonic Orchestra, dell’Orchestra Ciutat di Barcellona, dell’Orchestre National du Capitole di Toulouse, della Lithuanian State Symphony, della Novosibirsk Philharmonic, dei London Mozart Players, dell’Orchestra Nazionale di Lione, della London Philharmonic, della Nordwestdeutsche Philharmonie, e della Svetlanov State Academic Symphony Orchestra di Mosca. Ha anche diretto produzioni operistiche a Lübeck, Nancy, Rennes e Hong Kong. Ha inciso le sonate per piano di Beethoven, Schubert e Rachmaninov, oltre a dei lavori orchestrali di Charles Camilleri con la Royal Scottish National Orchestra e la Bournemouth Symphony Orchestra. Più recentemente ha inciso quattro concerti per clavicembalo di Bach con Lucia Micallef e l’Orchestra da Camera dell’Unione Europea. Considerato uno tra i più brillanti musicisti di Malta, Brian Schembri ha ricevuto il Malta Cultural Award e la Medal for Services della Repubblica di Malta. ‘Schembri è un musicista di grande eloquenza, umanità e livello artistico, il suo stile di direzione è coinvolgente, duttile, grandioso… Il suo modo d’interpretare un pezzo nella sua interezza, celando e dando forma ai punti di passaggio della composizione, alternando quiete a tensione drammatica, mi ricorda i grandi del passato.‘~ Ateş Orga, Sunday Times of Malta.

www.brianschembri.com

Carmine Lauri

Primo violino della London Symphony Orchestra, primo violino ospite della Malta Philharmonic Orchestra, primo violino della Oxford Philharmonic, Carmine Lauri ha studiato con Mario Bisazza e ha proseguito gli studi a Londra alla Royal Academy of Music con Maurice Hasson, Anne-Sophie Mutter e Ida Haendel. Carmine Lauri tiene regolarmente masterclass e guida le parti di violino alla Royal Academy of Music, istituzione di cui è Membro. Tra i suoi prossimi ingaggi come solista c’è Tabula Rasa per due violini archi e piano preparato di Arvo Pärt, insieme a Viktoria Mullova e alla Oxford Philharmonic diretta da Marios Papadopoulos.   Ha ricevuto l’Ordine Nazionale di Malta al Merito e la Medaglia d’Oro 2015 della Malta Society of Arts. Suona un violino francese del 1780 di Nicholas Lupot.

www.helfrichtartists.com

Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia

Le origini della plurisecolare Accademia Nazionale di Santa Cecilia sono legate alla pratica del canto corale: nella seconda metà del ’500, alcuni Maestri di Cappella e Cantori si riunirono in associazione eleggendo a Presidente Giovanni Pierluigi da Palestrina e fondando di fatto l’Accademia. Il Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia espleta la sua attività nella stagione invernale e in quella estiva dell’Accademia affiancando l’Orchestra per l’esecuzione di grandi opere sinfonico-corali classiche e moderne. Fra gli impegni più recenti sono da menzionare le tournée con Antonio Pappano, alla Semperoper di Dresda (2006), ai Proms di Londra (2007, 2011, 2013), al Festival di Salisburgo (2011, 2013, 2014). Nel 2006 ha collaborato con la prestigiosa Lucerne Festival Orchestra diretta da Claudio Abbado, e nel 2007, per il Festival di Musica Sacra a Roma, ha eseguito il Requiem di Verdi con i Wiener Philharmoniker diretti da Daniele Gatti. Dal 2010 il Coro è diretto da Ciro Visco.

www.santacecilia.it

Jacquelyn Wagner è tra le soprano più ammirate e ricercate dei nostri giorni. Nel dicembre 2013 ha debuttato alla Carnegie Hall nel Feuersnot di Richard Strauss con Leon Botstein e l’American Symphony Orchestra, un’esibizione molto acclamata: ‘più che buona… ascoltatela: vi colpirà’ (Classical Voice North America). È regolarmente ospite alla Deutsche Oper di Berlino, alla Deutsche Oper am Rhein, alla Staatsoper di Amburgo, all’Opéra Bastille di Parigi, all’Opera di Lione, al Liceu di Barcellona. A breve il suo ritorno all’Opéra de Paris in una nuova produzione di Così fan tutte per la regia di Anne Terese de Keersmaeker e diretta da Philippe Jordan. Canterà anche alla Deutsche Oper am Rhein e a La Scala di Milano (Eva, I Maestri di Norimberga). Prossimi concerti includono l’Ottava Sinfonia di Mahler diretta da Kent Nagano, e i Quattro Ultimi Lieder di Strauss diretti da Vladimir Jurowski.

www.jacquelynwagner.com

La mezzosoprano tedesca Eva Vogel si è laureata al Mannes College of Music di New York e ha conseguito un Master in Musica all’Università di Yale. Ha poi studiato privatamente con Christa Ludwig e Brigitte Fassbaender. Molto richiesta come solista nei teatri di tutta Europa, il suo repertorio comprende Notti d’Estate di Berlioz, la Seconda Sinfonia, i Rückert-Lieder, i Canti di un viandante di Mahler, lo Stabat Mater di Rossini, i Wesendonck-Lieder di Wagner e il Requiem di Verdi. Ha tenuto recital in teatri di tutto il mondo, da Amsterdam, Berlino, Colonia, Essen, Amburgo, Heidelberg, Monaco e Salisburgo a New York e Seoul. Fra gli ingaggi più recenti ricordiamo la Missa solemnis di Beethoven, il Requiem di Mozart, il Flauto Magico a Torino, Da una Casa di Morti di Janáček (Rattle, Berlin State Opera), l’Oro del Reno di Wagner a Monaco (Rattle, Orchestra Sinfonica della Radio Bavarese) e la Nona di Beethoven con i Berliner diretti da Rattle a Berlino e poi in tour a Parigi, Vienna, New York, Taipei e Tokyo.

www.evavogel.de

Daniel Kirch ha studiato con Hans Sotin all’Università della Musica di Colonia e con Irmgard Hartmann-Dressler a Berlino. Nel 1996 ha vinto il Premio Opera e Concerto al Concorso Nazionale di Canto a Berlino. Nella stagione 1997/98 è stato invitato alla Komische Oper di Berlino. Il suo repertorio va da Handel, Mozart, Beethoven e Weber a Verdi, Puccini, Wagner e Tchaikovsky. Tra i suoi ruoli in opere del novecento ci sono: Jim Mahoney (Weill Ascesa e caduta della città di Mahagonny), Paul (Korngold La Città Morta), Alwa (Berg Lulu), Peter Grimes (Britten), Coltellino (Henze Il Re cervo), Števa, Laca (Janáček Jenufa), Walter (Weinberg Il Passeggero), Kaufmann (Rihm Jakob Lenz) e Guido Bardi (Zemlinksy Una Tragedia Fiorentina). Nel gennaio 2015 a Taipei ha cantato i Gurrelieder di Schoenberg con l’Orchestra Sinfonica Nazionale di Taiwan diretta da Shao-Chia Lü, ‘inizialmente offrendo le sottigliezze testuali di un vero cantante di lieder… per arrivare a una declamazione quasi operistica’ (Londra Financial Times).

www.danielkirch.de

Gerd Grochowski è un basso baritono drammatico di grande successo. Nominato Cantante dell’Anno dalla rivista Opernwelt per il ruolo protagonista nel Dottor Faust di Busoni, la sua carriera ha preso il volo con il debutto al Metropolitan di New York, nel Tristano e Isotta di Wagner (Kurwenal) diretto da Daniel Barenboim. Quest’anno è stato Klingsor nel Parsifal diretto Hartmut Haenchen al Festival di  Bayreuth. In concerto ha cantato il War Requiem di Britten diretto da Charles Dutoit (Tokyo), il German Requiem di Brahms (Dresda, Salisburgo, Liverpool), la Lyrische Symphonie di Zemlinsky (Düsseldorf), la Missa solemnis di Beethoven (Lille), e il Te Deum di Bruckner con Bernard Haitink (Amsterdam). Tra sue registrazioni più importanti: l’Elettra (Marc Albrecht, Netherlands Philharmonic), il Lohengrin (Marek Janowski, Berlin Radio Symphony Orchestra), Da una casa di Morti (Boulez, Mahler Chamber Orchestra), Tristano e Isotta (Barenboim, La Scala) e Il Crepuscolo degli Dei (Rattle, Berlin Philharmonic).

www.gerdgrochowski.com

 

IL GOVERNO DI MALTA

presenta

BEETHOVEN – MISSA SOLEMNIS

BASILICA PAPALE DI SAN PAOLO FUORI LE MURA – ROMA

Sabato 17 dicembre – ore 20

ORCHESTRA FILARMONICA DI MALTA

Brian Schembri direttore

Carmine Lauri primo violino ospite

CORO dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia

Ciro Visco direttore

Jacquelyn Wagner soprano

Eva Vogel mezzosoprano

Daniel Kirch tenore

Gerd Grochowski basso baritono

*****

BEETHOVEN Missa solemnis in Re maggiore Op 123

 (Kyrie, Gloria, Credo, Sanctus, Agnus Dei)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.