RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Fabio Rovazzi alla Festa del Cinema di Roma

“Faccio quello che voglio, faccio quello che mi va”. Inizia cosi’ il ritornello di ‘Faccio quello che voglio’, l’ultimo successo di Fabio Rovazzi, protagonista dell’evento speciale targato Festa del Cinema d Roma – che si terra’ fino al 28 ottobre all’Auditorium Parco della Musica – durante il quale il beniamino dei giovani ha presentato la versione estesa del video – da lui scritto e ideato – del brano.

E’ bastato premere play sul video per scatenare il pubblico ‘young’: c’e’ chi ballava, chi cantava e chi guardava con gli occhi pieni di emozione il proprio idolo.

“Sono onorato e contento dell’inizio del mio rapporto con il cinema – ha raccontato Rovazzi nel corso dell’incontro – Il video di ‘Faccio quello che voglio’ non rientra nei canoni di Youtube perche’ e’ molto lungo e ‘l’intro’ e’ piu’ lungo della canzone.

L’ho fatto affinche’ il mondo del cinema potesse notare il mio video. – continua il videomaker – Presto lancero’ in rete un videoclip che racchiudera’ i 12 giorni di girato nel backstage che non montero’ io. Mi piace far vedere il dietro le quinte”.

Gianni Morandi, Carlo Cracco, Massimo Boldi, Eros Ramazzotti, Diletta Leotta e Al Bano sono solo alcuni dei protagonisti del cortometraggio dell’artista. Una prova riuscitissima prima del suo esordio sul grande schermo.

Classe 1994, videomaker, star del web, cantante e adesso anche regista. Rovazzi puo’ vantare di aver provato proprio tutto nella sua carriera (ancora molto lunga).

Dopo il suo debutto sul grande schermo come protagonista della commedia ‘Il Vegetale’ di Gennaro Nunziante, il cantante – grande fan della saga di Star Wars – doppiera’ tre stormtrooper nel film d’animazione Disney ‘Ralph Spacca Internet’, dal 1 gennaio al cinema.

Nella testa del cantante di ‘Andiamo a comandare’ c’e’ solo una cosa, preparare il suo film d’esordio. “Sto lavorando alla mia pellicola, scritta e diretta da me e vorrei anche essere attore come faccio nei miei video musicali. – ha dichiarato Rovazzi nel corso dell’incontro – Se posso guardo uno o due film al giorno ma non solo quelli belli ma anche quelli brutti cosi’ vedo quello che non dovro’ fare nel mio film. – continua il videomaker – Quando entro in sala voglio vedere qualcosa di spettacolare. Per me fare un film vuol dire portare sul grande schermo qualcosa a cui non si e’ abituati a vedere nella realta’.

Mi interessa l’aspetto inusuale”. Se queste sono le premesse, il suo debutto ‘fara’ volare’ i fan.

Tra il pubblico c’e’ chi gli ha chiesto un commento sulla sua possibile partecipazione a Sanremo Giovani e lui ha risposto: “Claudio Baglioni si e’ svegliato una mattina facendo questa dichiarazione, io non posso confermare nulla perche’ non ne so nulla”.