RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Fate i Cosplay non fate la guerra! Grande festa di chiusura per il Romacomics and Games 2012

Più informazioni su

Fate i Cosplay, non fate la Guerra!

Neanche il derby ha fermato i fumetti.

Chiude con quasi 23.000 spettatori e tanto entusiasmo la ventottesima edizione di Romacomics and Games –la seconda al Palalottomatica-, la più antica fiera romana del fumetto che anche quest’anno ha unito in una tre giorni ricca di eventi tutti gli appassionati di fumetti, musica e vinili, cartoon, anime e chi più ne ha più ne metta.

Al grido di “fate i cosplay, non fate la guerra” il fiume colorato e gioioso ha invaso il Palalottomatica confermando il Romacomics and games come uno degli appuntamenti più attesi e partecipati dell’anno.

“Quella di passare da contesti più raccolti, alla sede del Palalottomatica è stata una sfida senza sponsor” spiega Paolo Puccini, direttore artistico di Romacomics and Games “resa possibile da tutta l’attività culturale che svolge l’Associazione k1995, con l’organizzazione di manifestazioni simili in tutta Italia, e grazie alla collaborazione di Satyrnet realtà romana che gestisce eventi culturali, concerti e iniziative”.

Anche quest’anno la proposta si è dimostrata vincente con un seguito di pubblico che ha visto in prima linea bambini, adolescenti, ma anche adulti e famiglie.

“Il fumetto abbraccia ogni fascia d’età” continua Paolo Puccini “Oggi esistono diverse categorie di lettori che vanno dall’adolescente all’anziano pignolo, così mentre per i giovani ci sono le avventure che arrivano dal Sol Levante per seconda terza e quarta età vince il fumetto avventuroso a volte un po’ horror, a volte anche sexy”.

E insieme ai fumetti, non sono mancati Cosplayers provenienti da tutta Italia. Adulti e bambini vestiti come personaggi dei cartoni che impersonano e danno vita fisicamente ai loro eroi.

La tendenza Cosplay omaggia il Giappone, ma è anche un modo sano per avvicinarsi a una cultura diversa e, soprattutto, sviluppare un’arte creativa e artigianale. I costumi cosplayer infatti, sono confezionati a mano e ognuno è tenuto a lavorare sul suo costruendolo e adattandolo al personaggio preferito e alle sue caratteristiche.

Con il Romacomics l’appuntamento è già rinnovato per marzo 2013.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.