Quantcast

Festa del Cinema di Roma 2021 – C’mon C’mon: recensione di una poesia in movimento

Mike Mills confeziona un film intimo sulla famiglia, sul rapporto con i bambini e sugli esseri umani in genere; e lo fa dannatamente bene.

C’è Johnny (Joaquin Phoenix), un giornalista radiofonico di mezz’età che ha da tempo rovinato i suoi rapporti con la famiglia, e poi c’è Jesse, un bambino di circa 10 anni, figlio della sorella di Johnny.

I due si sono visti poco durante la breve vita del piccolo, ma un problema di salute del padre porta i due ad una convivenza improvvisa. La mamma di Jesse, nonostante il passato turbolento con il fratello, decide di chiamare Johnny perché la aiuti col piccolo mentre lei si reca in un’altra città per prendersi cura del marito.

Tra Johnny e Jesse però si instaurerà un legame profondo, uno di quei rapporti capaci di far crescere entrambi, migliorandosi a vicenda.

“C’mon C’mon” è una dolce poesia in forma cinematografica. Delicato, accompagnato da una fotografia in bianco e nero impeccabile. Guardandolo vi sembrerà di vedere in movimento gli scatti di un grande fotografo.

Morbido nell’estetica e nelle musiche ma capace di picchiare duro sullo stomaco quando parliamo di emozioni. C’mon C’mon è sorretto da una scrittura impeccabile, seguendo la quotidianità della coppia di personaggi alle prese con le cose che ognuno scopre grazie al rapporto con l’altro. Il mondo che gestire un bambino e la sua rosa di emozioni, reazioni e comportamenti si scontra con un uomo che da un po’ si è abbandonato ad un’esistenza “solitaria” galleggiando senza affrontare mai di petto le problematiche che incontra. Ma questo con Jesse non sarà possibile. Jesse chiede, scappa, corre, parla parla parla e Johnny non potrà più tirarsi indietro.

Un film molto profondo e toccante che nonostante il ritmo lento e la difficoltà rappresentata dal narrare emozioni più che azioni non annoia mai.

Non stanca lo spettatore ma anzi lo accompagna per mano nelle menti e nei cuori dei due protagonisti che si scontrano e si incontrano fino a capire che non potranno perdersi mai.

Il film purtroppo non ha ancora una data d’uscita italiana.

Luca Silvestri