Quantcast

Festival delle Scienze di Roma, il programma di lunedì 22 novembre 2021 all’ Auditorium Parco della Musica

Più informazioni su

         Festival delle Scienze di Roma

    XVI edizione
     
    SFIDE
     
    Roma, Auditorium Parco della Musica

    22-28 novembre 2021
     
    Oltre 200 incontri, 114 attività didattiche, 10 mostre, 3 spettacoli, 1 concerto,

    17 partner scientifici, 3 partner culturali, il premio Nobel per la Fisica 2021 Giorgio Parisi

     IL PROGRAMMA DI LUNEDÌ 22 NOVEMBRE 2021

    Dal 22 al 28 novembre 2021 torna all’Auditorium Parco della Musica la XVI edizione del Festival delle Scienze di Roma.
    Il tema di quest’anno sarà SFIDE e sarà dedicato alla relazione tra società ed economia, alla salute, alla medicina, allo studio dell’Universo e alle scienze della vita. Si scopriranno con astronauti e scienziati le sfide legate allo Spazio, alla progettazione di orti spaziali e all’esplorazione di Marte, alle onde gravitazionali, ai neutrini, all’Intelligenza Artificiale, alla sostenibilità digitale, agli algoritmi e ai bias cognitivi, alla mobilità sostenibile e alle smart cities. Si rifletterà sul senso e sul ruolo della scienza, oggi e in passato, con un occhio rivolto al futuro.

    Prodotto dalla Fondazione Musica per Roma, con la partnership progettuale di Codice Edizioni, il Festival delle Scienze di Roma è promosso da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale, realizzato con ASI – Agenzia Spaziale Italiana e INFN – Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, con la partecipazione di Biblioteche di Roma e dei partner scientifici CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche, CMCC – Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici, ENEA – Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, ESA – Agenzia Spaziale Europea, Rete GARR, GSSI – Gran Sasso Science Institute, Human Technopole, IIT – Istituto Italiano di Tecnologia, INAF – Istituto Nazionale di Astrofisica, INGV – Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, ISPRA – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, Planetario di Roma Capitale, Stazione Zoologica Anton Dohrn, Fondazione ISI, Museo Galileo Firenze. Partner culturali sono Fondazione Reggio Children-Centro Loris Malaguzzi, Wonderful Education e Future Education Modena, Fablab for Kids.

    Fondamentale per la realizzazione del Festival è il supporto dei nostri Partner tra i quali Rolex è Main Partner, TIM Digital Partner, Enel Corporate Partner, Autostrade per l’Italia Corporate Partner e Leonardo Educational Partner. InformaSistemi è Sponsor Tecnico. Confermata la partnership con Radio3 Scienza.

    Il programma è articolato in sette aree tematiche: Pianeta, Società e economia, Salute e medicina, Universo e Spazio, Tecnologia e innovazione, Cervello e pensiero, Snodi della Scienza.

    Aprirà il Festival lunedì 22 novembre alle ore 9:30 (online) Daniele Pittèri, Amministratore Delegato Fondazione Musica per Roma, che darà i suoi saluti di benvenuto. A seguire l’incontro dedicato alle scuole “Vi teniamo d’occhio” con l’attivista tredicenne Potito Ruggiero che, in dialogo con il giornalista Federico Taddia e la divulgatrice scientifica Elisa Palazzi dell’Università di Torino, racconterà il suo punto di vista per cambiare il futuro nostro e dell’ambiente. Modera l’incontro il direttore del Festival Vittorio Bo.

    Alle ore 11:00 in Sala Petrassi interverrà il Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili Enrico Giovannini in dialogo con Luca De Biase, giornalista scientifico e scrittore. L’incontro, in cui saranno coinvolte anche le scuole, è dedicato alla terza missione del PNRR, denominata “Infrastrutture per una mobilità sostenibile” che punta a realizzare un sistema infrastrutturale di mobilità moderno, digitalizzato e sostenibile dal punto di vista ambientale. A seguire, l’incontro “L’impegno delle imprese per lo sviluppo del Paese”: con il Ministro Enrico Giovannini interverrà Roberto Tomasi AD Autostrade per l’Italia su come le imprese – in particolare i grandi sistemi di infrastrutture – si stanno preparando alla grande sfida della ripresa e di un impegno più responsabile e solidale per lo sviluppo economico del Paese. Modera Luca De Biase.

    Alle ore 17:00 (online) l’evento a cura di CNR “Scienziate nell’ombra” con Silvia Mattoni, Responsabile Unità comunicazione e relazioni con il pubblico CNR, Enrica Battifoglia, Giornalista, responsabile canale Scienza & Tecnica ANSA, Barbara Dragoni, Primo Tecnologo, Unità comunicazione e relazioni con il pubblico CNR, Valentina Giaccaglia, Professore associato aggiunto per la Chirurgia generale alla Mohamed Bin Rashid University of Medicine and Health Science di Dubai (diretta da Dubai), Marco Spagnoli, critico cinematografico, giornalista, regista e sceneggiatore italiano e Arianna Voto, Giornalista, Giornale Radio1 RAI, che ci accompagneranno in un viaggio alla scoperta della vita e delle opere di grandi scienziate, figure più o meno note che hanno saputo distinguersi nei loro ambiti professionali. Partendo da alcuni esempi nella storia durante l’incontro saranno “messe in luce” curiosità e qualche aneddoto su scienziate che sono riuscite a imporsi, sfidando pregiudizi e ostacoli posti dalle convenzioni e dallo spirito del loro tempo.

    Alle ore 18:30 (online) l’evento “L’elettrificazione e l’energia di domani”, in collaborazione con ENEL, sull’elettricità come vettore energetico critico e di straordinaria opportunità per alimentare una transizione all’energia pulita e alla decarbonizzazione dell’energia e su come l’Unione Europea stia lavorando per ridurre le emissioni di gas a effetto serra nel 2030 con lo scopo di raggiungere la neutralità climatica entro il 2050, anche alla luce della Conferenza di Glasgow Cop-26. Interverranno Sonia Sandei, Head of Electrification di Enel SPA, e Roberto Battiston, fisico e membro del Consiglio Scientifico ENEA, nell’incontro in collaborazione con ENEL. Modera Vittorio Bo Direttore del Festival.

    Alle ore 19:45 (online) l’evento “La materia oscura nel cosmo caotico” in cui interverrà la cosmologa e fisica teorica americana Chanda Prescod-Weinstein. A partire dal suo ultimo libro The Disordered Cosmos: A Journey into Dark Matter, Spacetime, and Dreams Deferred (Bold Type Books), colei che oggi è considerata uno dei fisici più importanti della sua generazione, accompagnerà il pubblico a scoprire la sua visione del cosmo non tradizionale. Introduce Marco Motta, Giornalista e conduttore Radio3 Scienza.

    Alle ore 21:00 al Teatro Studio Borgna il concerto del PMCE – Parco della Musica Contemporanea Ensemble diretto da Tonino Battista. In programma Sortie vers la lumière du jour di Gérard Grisey e, in prima assoluta, Come poli varianti di Michelangelo Lupone. L’evento è realizzato in collaborazione con il Festival ArteScienza, realizzato dal Centro Ricerche Musicali.

    Pagina Facebook e sito ufficiali del Festival delle Scienze
    www.festivaldellescienzeroma.it
    https://www.facebook.com/FestivaldelleScienzeRoma
    https://www.youtube.com/c/AuditoriumTV

    Più informazioni su