RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Gli spettacoli del TEATRO ARCOBALENO a ROMA

Più informazioni su

 

TEATRO ARCOBALENO di Roma

(via F. Redi 1/a)

Dal 5 al 21 aprile 2013

venerdì e sabato h. 21,00 – domenica h. 17,30

la Compagnia IL CERCHIO E IL CENTRO

presenta

OTELLO IN DANZA

Ideazione e Coreografia Rossana Longo

Con Victor Carl Reddick

e con i Danzatori della Compagnia “Il Cerchio e Il Centro”

Dal 5 al 21 aprile 2013 – venerdì e sabato h. 21,00domenica h. 17,30

Dopo il successo ottenuto con lo spettacolo ” DanzOpera”, Rossana Longo affronta il dramma di Otello mettendo “in danza” i protagonisti del capolavoro shakespeariano. Otello, Desdemona, Iago, Cassio, rivivono attraverso il linguaggio universale della danza. Due famose opere liriche vennero scritte sulla tragedia del Moro di Venezia: l’Otello di Gioachino Rossini (composta nel 1816) e l’Otello di Giuseppe Verdi (rappresentata per la prima volta nel 1887). E’ proprio dal capolavoro di Verdi, dalla sua struggente musica, che nasce e si sviluppa lo spettacolo, tra i versi appassionati di  Shakespeare, in un allestimento originale  e ricco di pathos. 

TERRONI

di Pino Aprile

Adattato, diretto ed interpretato da Roberto D’Alessandro

e con I PANDEMONIUM

Dal 12 novembre 2012 al 15 aprile 2013 – tutti i lunedì alle ore 21,00

Dal controverso best seller di Pino Aprile, uno spettacolo che vuole mettere in luce l’altra faccia della storia dell’Unità d’Italia, quella taciuta dalla storiografia ufficiale, fatta di soprusi e di eccidi che ancora oggi lascia una ferita aperta. Secondo l’autore, l’Unità d’Italia fu un atto di conquista sleale e scorretto da parte del Piemonte a danno del Regno delle due Sicilie. La creazione di una supposta minorità Meridionale è l’atto più grave che i fratelli del nord hanno fatto ai danni dei fratelli del sud: esiste a Torino il museo del Lombroso, che aveva trovato (a dir suo) il cranio del delinquente naturale vicino Catanzaro. Il libro sostiene che ancora oggi la differenza di trattamento tra nord e sud è marcata, nell’assenza totale di infrastrutture nel mezzogiorno e nella deliberata volontà di mantenere il sud in una condizione coloniale. Uno spettacolo provocatorio e coinvolgente, sotto forma di TEATRO CANZONE, con le canzoni di E. Bennato, DModugno e le musiche popolari dell’800, eseguite da I PANDEMONIUM.

TEATRO ARCOBALENO (Centro Stabile del Classico)

Via F. Redi 1/a – 00161 Roma

Tel./ Fax 06.44248154 – Cell. 320.2773855

e-mail: info@teatroarcobaleno.it

sito: www.teatroarcobaleno.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.