Quantcast

Goran Kuzminac, “Fiato” è il 15° album del cantautore

Più informazioni su

    GORAN KUZMINAC

     “FIATO” E’ IL QUINDICI° NUOVO ALBUM

    DEL CANTAUTORE–CHITARRISTA (“FINGERPICKING”)

    clip_image002

    Goran Kuzminac è uno di quegli artisti che il tempo ha migliorato artisticamente, che continua la sua strada di cantautore pubblicando dischi belli e coerenti come il nuovo FIATO” (su etichetta NemaProblema / distribuzione Egea Music), che esce a cinque anni dall’altro progetto di inediti, “Dio suona la chitarra”.

    Serbo di nascita (Belgrado, 1953) e di famiglia, italiano di adozione e letteralmente apolide per convinzione (continua a vivere tra il nord e il sud della nostra Penisola), Goran Kuzminac potrebbe riassumersi in una frase come “il cantautore che non ha mai rinunciato a sé stesso”.

    Una storia musicale che comincia alla metà degli anni ’70 – che passa per alcune hit (da “Festivalbar” e in radio) come “Ehi ci stai!”, “Stasera l’aria è fresca” –  e arriva ad oggi, senza compromessi, con quell’idea di sana libertà artistica che gli ha permesso di togliersi qualche sfizio e di fare tante rinunce, a cominciare dal successo popolare arrivato per altri suoi colleghi: appunto, i colleghi, i suoi compagni di viaggio in tour e in studio sono stati – per citare i primi che vengono in mente – Venditti, De Gregori e Dalla; Ron e Ivan Graziani, che con Goran condivisero un indimenticabile progetto artistico che portò al successo di una splendida “Canzone senza inganni”; e oggi è gente come Alex Britti e alcuni dei più bravi musicisti di quella scuola a cui Goran ha donato la più illustre “chitarra finger-picking” che abbiamo in Italia.

    La qualità acustica del nuovo FIATO” è quella di tutti gli altri suoi album, così come la capacità di creare, con la sua indiscussa tecnica chitarristica, il suono inconfondibile e intatto di Kuzminac: il “tocco folk e blues” predominante è accompagnato e impreziosito da un’attenzione particolare alla voce e al respiro: al “Fiato”, appunto!

    Le tredici tracce che compongono il disco sono eseguite, infatti, tutte un tono sotto la sua normale tonalità, in modo da porre proprio l’accento sul “cantato” di storie minimaliste che non hanno tempo e riferimenti, dove è bene “entrare in silenzio” per ascoltarle e non uscirne più.

    Realizzato in quasi due anni di lavoro, il disco spazia dal folk alla musica d’autoreal blues con qualche accenno di archi e fiatidal “passaggio di una banda” alle “atmosfere jazz”.

    Pur non presentandosi come un “concept album”, FIATO” racconta “l’amore carnale e appassionato, ovvero “il motore generale del mondo”, come ama definirlo Goran, “il vero leit motiv che unisce tutti i brani”.

    E conclude: “musicalmente è un orologio di precisione per tutti coloro che sanno apprezzare la musica acustica sentita e suonata, nota per nota, con cervello, nervi e sudore”.

    Ci sono storie di donne come “Carmen dal passo lungo”, “Cerco una donna”, “Ogni volta che mi tocchi”, “Tienimi con te”, “Per Nessuno”; esercizi “di stile Goran” come “Fantasia” e “Gkolo”; piccoli “affreschi di vita” come “Il respiro degli amanti” e “Quello che ti do”; echi di armonica e di “rock” in “Cose che uccidono” e “Corro come nuvola”.

    E l’immagine del disco che meglio rappresenta il cantautore (oggi anche musicoterapeuta in un ospedale psichiatrico romano) e la sua barba folta e canuta, il suo sguardo pacifico e divertito, è la “bonus track” dal titolo “Se fossi una mosca”, quella proverbiale e ancestrale curiosità di artista girovago che lo ha portato (fin dagli inizi) ad essere “borderline” con l’industria discografica ma, al contrario, dentro l’immaginario del pubblico che ama i cantautori e riconosce loro una bella fetta della cultura popolare degli ultimi quarant’anni.

    L’album “FIATO” è disponibile anche sul sito ufficiale di Goran (www.seicorde.com)

     

    Discografia Ufficiale

    1980 – Ehi ci stai

    1980 – Q Concert (Q-disc con Ron e Ivan Graziani)

    1981 – Prove di volo

    1982 – Q Concert (Q-disc con Mario Castelnuovo e Marco Ferradini)

    1987 – Contrabbandieri di musica

    1992 – Strade (raccolta con 2 inediti)

    1996 – Fragole & pugnali

    1999 – Stasera l’aria è fresca 1999 (remix + 3 inediti)

    1999 – Gli angoli del mondo

    2004 – Nuvole straniere

    2008 – Dio suona la chitarra

    2011 – Solo ma non solo – Live (cd+dvd)

    2012 – Fiato

     

     

    Più informazioni su