RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

I lunedì musicali al Pontificio: lunedì 25 febbraio alle 20,00 nella Chiesa di S. Agostino

Più informazioni su

Pontificio Istituto di Musica Sacra

I lunedì musicali al Pontificio

Stagione concertistica 2012-2013

3 dicembre 2012 – 10 giugno 2013

 

Un concerto davvero imperdibile quello che I lunedì musicali del Pontificio presentano lunedì 25 febbraio alle 20,00 nella Chiesa di S. Agostino. Avremo modo di ascoltare la Cappella Musicale Pontificia “Sistina” diretta dal Mons. Massimo Palombella, in una delle sue rare esibizioni al di fuori dei confini dello Stato Vaticano e della Basilica di San Pietro. Il Coro della Cappella “Sistina” è il coro delle celebrazioni liturgiche del Sommo Pontefice. Presente sin dai primi secoli della Chiesa fu riordinato nel VI secolo da Gregorio Magno e subì importanti modifiche sotto Bonifacio VIII.  Dopo varie vicissitudini fu riorganizzato da Sisto IV nel 1471; da allora la Cappella Musicale Pontificia divenne coro personale del Papa e venne denominata Cappella “Sistina”.

Nel periodo rinascimentale furono cantori della Cappella “Sistina”, tra gli altri, Giovanni Pierluigi da Palestrina, Luca Marenzio, Cristóbal de Morales, Costanzo Festa, Josquin Desprès e Jacob Arcadelt.

Oggi il coro è composto da 24 cantori adulti e da circa 35 ragazzi cantori (i Pueri Cantores) che costituiscono la sezione di voci bianche della cappella musicale. Nel  2010 S.S. Benedetto XVI ha nominato Mons. Massimo Palombella, Maestro Direttore della Cappella Musicale Pontificia “Sistina”.

Il programma, dal titolo “Palestrina e oltre”, spazia dal canto gregoriano alla mirabile musica sacra tra ‘500 e ‘600, rappresentata ai sommi livelli da Palestrina, Marenzio e Orlando di Lasso fino alla più recente produzione  di Lorenzo Perosi, anche lui direttore della Cappella Musicale Pontificia “Sistina” fino al 1956.

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.

 

                         Programma

                     Palestrina e oltre

  Canto Gregoriano

  Tibi dixit cor meum

 

    Giovanni Pierluigi da Palestrina

(1525-1594)

          Canite tuba – Mottetto a 5 voci

Magnificat octavi toni

 

    L. Marenzio

       (1553-1599)

     Innocentes – Mottetto a 4 voci

 

  Giovanni Pierluigi da Palestrina

       (1525-1594)

     Exaltabo te– Mottetto a 5 voci

 

       L. Perosi

     (1872-1956)

      Benedictus – Mottetto a 6 voci

 

 

  Orlando di Lasso

       (1532-1594)

       Tristis est – Mottetto a 5 voci

 

Giovanni Pierluigi da Palestrina

(1525-1594)

Stabat Mater – Sequenza per doppio coro

    Confirma hoc Deus – Mottetto a 5 voci

       Tu es Petrus – Mottetto a 6 voci

Credo – dalla Missa Papae Marcelli , a 6 voci

 

Cappella Musicale Pontificia “Sistina”

Il Coro della Cappella “Sistina” è il coro delle celebrazioni liturgiche del Sommo Pontefice. Presente sin dai primi secoli della Chiesa fu riordinato nel VI secolo da Gregorio Magno e subì importanti modifiche sotto Bonifacio VIII.  Dopo varie vicissitudini fu riorganizzato da Sisto IV nel 1471; da allora la Cappella Musicale Pontificia divenne coro personale del Papa e venne denominata Cappella “Sistina” sia in omaggio a colui che gli ridiede vita, sia perché solitamente il coro cantava nell’omonima cappella.

Nel periodo rinascimentale furono cantori della Cappella “Sistina”, tra gli altri, Giovanni Pierluigi da Palestrina, Luca Marenzio, Cristóbal de Morales, Costanzo Festa, Josquin Desprès e Jacob Arcadelt. Nell’Ottocento la Cappella ebbe come suoi direttori, insigni  musicisti quali Giuseppe Baini e Domenico Mustafà. Nel 1898 divenne Maestro Direttore Lorenzo Perosi e nel 1956 Domenico Bartolucci. Dal 1997 al 2010 il coro è stato diretto da Mons. Giuseppe Liberto.

Il 16 ottobre 2010 S.S. Benedetto XVI ha nominato Mons. Massimo Palombella, Maestro Direttore della Cappella Musicale Pontificia “Sistina”.

Il coro è composto da 24 cantori adulti e da circa 35 ragazzi cantori (i Pueri Cantores) che costituiscono la sezione di voci bianche della cappella musicale. Sono preparati dai Maestri Josep Solé Coll e Adriano Caroletti.

Oltre al suo principale impegno nell’ambito della liturgia papale, il coro della Cappella “Sistina”, sia nella sua completezza che con la sola sezione di voci bianche, svolge attività concertistiche in Italia e all’estero con lo scopo di far conoscere il patrimonio culturale e spirituale della Chiesa anche in ambienti non strettamente connessi a quello ecclesiastico.

 

 

Mons. Massimo Palombella

Maestro Direttore

 

Mons. Massimo Palombella è nato a Torino il 25 dicembre 1967. E’ stato ordinato Sacerdote per la Congregazione Salesiana il 7 settembre 1996.

Ha compiuto studi di filosofia e teologia, conseguendo il Dottorato di Ricerca in Teologia Dogmatica e studi musicali con i Maestri Luigi Molfino, Valentín Miserachs Grau, Gabriele Arrigo e Alessandro Ruo Rui, diplomandosi in Musica Corale e Composizione.

Fondatore e Maestro Direttore del Coro Interuniversitario di Roma, ha lavorato nella pastorale universitaria della Diocesi di Roma dal 1995 al 2010.

E’ docente alla Pontificia Università Salesiana presso la Facoltà di Teologia, di Musica e Liturgia e al Conservatorio “Guido Cantelli” di Novara, nel biennio di specializzazione in Musica Sacra, di Composizione per la Liturgia, Polifonia Romana e Legislazione della Musica Sacra.

Inoltre è stato docente di Linguaggi della Musica all’Università “La Sapienza” di Roma; al Conservatorio di Torino e al Pontificio Istituto di Musica Sacra in Urbe ha insegnato Liturgia. Dal 1998 al 2010 ha diretto la Rivista di Musica per la Liturgia “Armonia di Voci”, dell’Editrice LDC.

E’ membro, in qualità di esperto, della Consulta dell’Ufficio Liturgico Nazionale della Conferenza Episcopale Italiana.

Dal 1995 al 2010 è stato Maestro di musica di tutti gli incontri del Santo Padre con la Cultura Universitaria. Con il Coro Interuniversitario di Roma, che ha diretto fino al giugno 2011, e con la Cappella Musicale Pontificia “Sistina”, ha al proprio attivo numerosi concerti in Italia e nel mondo ed un’ampia serie di registrazioni in CD e DVD.

Il 16 ottobre 2010 S.S. Benedetto XVI lo ha nominato Maestro Direttore della Cappella Musicale Pontificia “Sistina”.

 

 

Cenni storici

Il Pontificio Istituto di Musica Sacra è stato fondato da San Pio X nel 1910 con la denominazione di “Scuola Superiore di Musica Sacra”. La scuola fu aperta il 3 gennaio 1911 e confermata con il breve Expleverunt del 4 novembre dello stesso anno. Il 10 luglio del 1914, con un rescritto della Segreteria di Stato, la Scuola fu dichiarata Pontificia e le fu concessa la facoltà di conferire i gradi accademici. Pio XI, con il motu proprioAd musicæ sacræ restitutionem (22 novembre 1922) ne diede gli statuti, confermando l’immediata dipendenza dalla Sede Apostolica. Con la costituzione apostolica Deus scientiarum Dominus (24 maggio 1931), la Scuola – denominata Pontificio Istituto di Musica Sacra – è stata inclusa tra le università e facoltà pontificie. Pio XII raccomandò vivamente la frequenza dei corsi attraverso una lettera della Segreteria di Stato all’episcopato di tutto il mondo (22 novembre 1953) e nell’enciclica Musicæ sacræ disciplina (25 dicembre 1955). Nell’Istruzione sulla Musica Sacra e la Sacra Liturgia del 3 ottobre 1958, la Sacra Congregazione dei Riti ha rilevato la priorità dell’Istituto romano rispetto alle istituzioni similari. Giovanni XXIII, in occasione del 50° anno di fondazione, con la lettera apostolica Iocunda laudatio ne esaltava l’operato e istituiva un sezione di musica per le missioni (8 dicembre 1961). Paolo VI, con il chirografo Nobile subsidium liturgiæ (22 novembre 1963) ha istituito laConsociatio Internationalis Musicæ Sacræ, la cui segreteria ha sede nell’Istituto e il 10 maggio 1975 ha fondato la Scuola di semiologia gregoriana.

 

Giovanni Paolo II nel 1983 ha assegnato all’Istituto l’intero immobile dell’abbazia di San Girolamo in Urbe, ove, dall’anno accademico 1984-1985, si svolge l’attività didattica e liturgica.Il 19 gennaio 2001, nel 90° anniversario di fondazione del Pontificio Istituto di Musica Sacra e a conclusione delle celebrazioni in memoria di Mons. Higini Anglès, Preside dell’Istituto dal 1947 al 1969, il corpo docente e il personale dell’Istituto sono stati ricevuti in udienza particolare da S. S. Giovanni Paolo II.

In quell’occasione il Santo Padre ha tracciato autorevolmente le vie maestre della musica sacra, testimoniando la Sua alta considerazione e il Suo apprezzamento nei confronti dell’attività didattica, artistica e liturgica dell’Istituto.
Il Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma, in qualità di istituzione accademica e scientifica eretta dalla Sede Apostolica gode di propria personalità giuridica e si regge sulle norme del diritto canonico, su statuti propri approvati dalla Santa Sede e sulle norme approvate dal Consiglio Accademico; per facoltà della Sede Apostolica, conferisce i gradi accademici di Baccalaureato, Licenza, Magistero e Dottorato.
L’Istituto persegue le seguenti finalità: insegnare le discipline liturgico-musicali sotto il profilo pratico, teorico e storico; promuovere la conoscenza e la diffusione del patrimonio tradizionale della musica sacra e favorire espressioni artistiche adeguate alle odierne culture; rendere, per incarico della Chiesa madre di Roma, un servizio alle Chiese locali di tutto il mondo, in vista della formazione dei musicisti di chiesa e dei futuri insegnanti nell’ambito della musica sacra. L’Istituto adempie al suo mandato tramite l’insegnamento delle discipline curriculari, la ricerca e l’analisi storico-estetica, la pubblicazione di opere musicali e scientifiche, l’esecuzione in sede concertistica e liturgica di brani musicali, con l’intento di diffondere il repertorio del passato e del presente.

Il Pontificio Istituto di Musica Sacra promuove inoltre lo sviluppo di centri di studio sulla musica sacra sia a livello accademico (Università, Scuole superiori) che pastorale (Scuole diocesane) e l’organizzazione di convegni di studio e corsi di specializzazione e perfezionamento (Master).

 

 

 

 

 

 

 

 

INFO

 

Tel. 06. 6638792

www.musicasacra.va

e-mail  pims@musicasacra.va

 

 

Sedi degli eventi:

Sala Accademica

Piazza Sant’Agostino 20/a

 

Basilica di Sant’Apollinare

Piazza Sant’Apollinare

 

Chiesa di Sant’Agostino

Piazza Sant’Agostino

Mezzi pubblici

Bus 46, 64, 492, 70

 

Orario spettacoli

Ore 19,00

 

Biglietteria in sede

Intero 10€  –  Ridotto 8€

Riduzioni varie

(gratuito per studenti di ogni ordine e grado)

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.