RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

La misteriosa scomparsa di W di Stefano Benni al Teatro Furio Camillo 4/6 ottobre

Roma – Dal 4 al 6 ottobre Anastasia Astolfi sarà sul palco del Teatro Furio Camillo di Roma con un testo di Stefano Benni, La misteriosa scomparsa di W.

Il monologo in un atto unico, di cui la Astolfi cura anche la regia, racconta la storia di una donna qualsiasi, di nome V, nata in modo funambolico e che ripercorre, follemente e comicamente, la sua vita, alla ricerca del suo pezzo mancante W, che diventa l’inciampo dei suoi pensieri, il cortocircuito della sua razionalità.

Vè una parte che cerca il suo tutto che, in questo monologo paradossale, ridicolo e doloroso, s’interroga sul senso dell’infelicità e dell’incompletezza.

Vtrascorre il suo tempo su un piccolo triciclo, residuo di un’infanzia infranta e mai ricomposta, dove si insinua la vita con le sue prove e i suoi processi destabilizzanti.

Il suo viaggio nel mondo ha preso il via dopo una nascita rocambolesca e, ricalcando lo stile della scrittura di Stefano Benni, si trasforma in una lettura onirica della realtà, spesso tragicomica e dolorosa.

Una formidabile miscela di fantasia e comicità corrosiva sono gli ingredienti di questo atto unico i cui tasselli si incastrano in maniera dinamica e naturale.

Anastasia Astolfi, nel vestire i panni di V, interpreterà un personaggio comune, eccezionale, sognatore e surreale e giocherà per tenere lo spettatore costantemente in bilico tra la risata e il sorriso amaro, invitandolo a riconoscersi dentro situazioni, fatti e umane ipocrisie, ridisegnando uno spazio comune dove incontrare e incontrarsi.

Le parole e le azioni, come colori su una tavolozza-palco, mettono in mostra un mondo sarcasticamente e drammaticamente uguale al nostro.