RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

“Little lies” – Alfredo Paixao in concerto all’interno della rassegna Braschi in jazz… and more

Più informazioni su

Per la rassegna

BRASCHI in jazz… and more

domenica 27 Aprile

Little lies 

Il grande bassista carioca Alfredo Paixao, attualmente considerato uno dei migliori bassisti su scala mondiale, presenterà il suo ultimo album registrato tra Roma e New York. Alfredo Paixao, basso – Domenico Sanna, piano – Alessandro Paternesi, batteria. 

PALAZZO BRASCHI

Piazza San Pantaleo, 10 – Roma

braschi in jazz

braschi in jazz

prenotazione consigliata

Fino al 15 Giugno 2014, l’Associazione Culturale “èarrivatoGodot” e il Centro di formazione produzione artistca “L’Ottava” presentano la rassegna “Braschi in jazz and more”, un appuntamento fisso domenicale con concerto jazz nel salone delle feste in orario di apertura ordinaria del museo di Palazzo Braschi.

Gli organizzatori hanno voluto ripetere l’esperienza di portare la musica in un museo, ma questa volta offrendo un’esperienza più completa e dando l’occasione al pubblico di cogliere la bellezza di tutti gli aspetti dell’arte coinvolti in questo evento.

Visita al museo, concerto, aperitivo è la combinazione completa offerta per trascorrere una piacevole giornata di svago e cultura, ma sono disponibili anche biglietti per i singoli eventi.

 

Sul palco si alterneranno gruppi jazz e non solo, nazionali e internazionali

Dopo il concerto, sarà possibile effettuare un aperitivo/cena nella caffetteria a costo convenzionato.

 

 

Inizio concerto ore 18,00

Biglietto di ingresso per il solo concerto € 12,00

Biglietto cumulativo concerto + visita museo € 15,50

Convenzione drink + buffet € 8,00 alla caffetteria del museo

Prenotazione consigliata allo 060608

Museo di Roma

ingresso da Piazza Navona, 2 e da Piazza San Pantaleo, 10 – 00186 Roma

 

I prossimi appuntamenti:

 

4 Maggio “I heard that lovely song before” – standard jazz con Walter Ricci voce, Andrea Rea piano. Questo duo d’eccezione rivisita la grande tradizione dei più noti crooners d’oltre oceano, richiamando anche l’influsso di generi contemporanei che confluiscono spontaneamente in uno stile contaminato da nuove sonorità che spaziano dal jazz al pop.

 

11 Maggio Claudio Filippini trio “The Enchanted Garden” – L’esecuzione dei brani originali tratti dal nuovo album di Claudio Filippini (edizioni Cam Jazz), risultato dell’incontro di tre anime affini, tre musicisti di straordinaria sensibilità.

Claudio Filippini piano, Luca Bulgarelli contrabbasso, Marcello di Leonardo drums

 

18 Maggio Susanna Stivali Going to the unknown… omaggio a Wayne Shorter Susanna Stivali, voce – Alessandro Gwiss, piano – Pietro Ciancaglini, contrabbasso – Emanuele Smimmo, batteria

Un omaggio alla musica e al genio di Wayne Shorter il musicista che più rappresenta l’evoluzione del jazz dagli anni 50 ad oggi. Going for the unknown… una frase di Shorter stesso che rispecchia la sua poetica, presa come titolo di questo progetto che é riproposizione ma anche ricerca di nuovi spunti partendo dalla scrittura di Shorter, una scrittura lirica e moderna che ben si sposa con il verso cantato. Molti dei testi sono stati scritti appositamente da Susanna Stivali in inglese, italiano e portoghese.

 

25 Maggio Sara Della Porta e Silvia Manco in Afternoon songs  – La voce di Sara Della Porta ci accompagnerà attraverso i brani più belli della tradizione Jazz, un viaggio attraverso accordi dissonanti e melodie inusuali di Thelonious Monk fino alle ballad dai suoni afroamericani di Betty Carter.

Sara Della Porta, voce – Silvia Manco, piano – Vincenzo Florio, Bass

 

01 Giugno Roberto Tarenzi Trio Other Digressions, Così Roberto Tarenzi, uno dei più talentuosi e apprezzati giovani pianisti jazz italiani, parla di “Other Digressions”, il suo ultimo lavoro in studio di registrazione: “Un viaggio in cui rivivo le esperienze musicali della mia infanzia e adolescenza, in una sorta di ipnosi regressiva. Il repertorio è estremamente eterogeneo – si va da Beethoven ai Dire Straits – passando per canzoni liturgiche e brani da me composti quando ero bambino. Il trio fonde elementi musicali apparentemente molto distanti tra loro: armonia cromatica, grooves funk New Orleans e metriche inusuali.”- Roberto Tarenzi piano, Luca Bulgarelli bass, Roberto Pistolesi drums

 

08 Giugno M.A.T. trio Il MAT trio presenterà il cd “Hermanos” edito nel 2011 dall’etichetta romana “Zone di Musica”.

MAT è l’acronimo di Marcello Allulli trio, sassofonista tra i più originali del panorama jazzistico nazionale che presenta una sorta di viaggio musicale, coinvolgente e visionario, appassionante e festoso al tempo stesso. Marcello Allulli, Sax – Ermanno Baron, Batteria, Francesco Diodati, chitarra.

 

15 giugno Rassegna Da donne a donna “Songs of Freedom and Spirit: omaggio a Nina Simone” Un omaggio ad una grandissima artista che ha attraversato ed è stata protagonista di mezzo secolo di musica e di importanti cambiamenti sociali. Un viaggio attraverso le diverse anime musicali di Nina Simone: quella folk, blues e jazz. A rendere loro omaggio saranno attrici, cantanti e musiciste tra le più apprezzate del panorama culturale italiano.

 

Più informazioni su