RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Massimo Sansavini ‘Softheart’ che si confronta con il tema dell’amore

Più informazioni su

A Roma alla Sala S. Rita fino al 18 gennaio, continua l’installazione proposta da Massimo Sansavini «Softheart» che si confronta con il tema dell’amore, con le infinite strade del cuore e le molteplici forme della passione: gioco, motore cosmico, bene assoluto. Promossa dall’Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione di Roma Capitale in collaborazione con Zètema Progetto Cultura, l’installazione è un percorso interattivo che trasporta i visitatori in un luna park dai colori pop, in cui ogni opera è l’interpretazione di un frammento del discorso amoroso, rappresentato secondo l’inconfondibile ricchezza del mondo fantastico dell’artista. Il coloratissimo viaggio riparte ogni volta diverso, senza percorso obbligato. Le opere, simboli di un codice amoroso, sono sospese sui fili che le legano tra loro e immerse in un’atmosfera incantata. Negli ultimi anni Massimo Sansavini ha realizzato una serie di opere sulla stessa tematica che evidenziano la fertile capacità di esprimersi con originalità e maestria in ogni campo artistico.Con Softheart l’ampio percorso intrapreso dall’artista raggiunge il culmine. Invece della tecnica che da anni lo contraddistingue (incastri di legno laccato colorato), l’artista ha scelto di sperimentare nuovi materiali ecocompatibili – policarbonato e alluminio – per trasmettere la sensazione di un percorso fluttuante, in cui ogni opera-cuore diventa un racconto autonomo, pulsante, sull’amore. Il testo critico è a cura di Francesco Gallo, docente all’Accademia di Belle Arti di Roma.

Più informazioni su