RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

“MISERIA e NOBILTA’” IN PASSERELLA AL “GILDA”

Più informazioni su

“MISERIA e NOBILTA’” IN PASSERELLA AL “GILDA”

“Miseria e Nobiltà” questo è il titolo della sfilata organizzata dalla duchessa Silvana Augero al “Gilda” e quest’anno arrivata alla sedicesima edizione per presentare la moda nel suo quotidiano e non solo sulle passerelle. Alla sfilata, presentata dalla contessa Giada De Blanck, hanno sfilato nomi noti come Nadia Bengala, Demetra Hampton, Irene Bozzi, la principessa Irma Capece Minutoli e il principe Olivier Doria Pignatelli, Elena Bonelli e Maria Monsè madrine in questa occasione del pellicciaio Dario Modena, Federica Balestra con il cane Giotto, la marchesa Dani Del Secco D’Aragona, Marino Collacciani con la disinvoltura e l’eleganza dei professionisti delle passerelle. Tra i presenti ad assistere al defilé, Mara Parmegiani, la contessa Patrizia De Blanck, la principessa Conny Caracciolo, il principe Fulvio Rocco, il marchese Giuseppe Ferrajoli, l’on. Antonio Paris, Don Santino Spartà, Sara Iannone, la dottoressa Laura Rizzo. Durante la serata si sono esibiti del coro “Università Roma Tre” il tenore Dario De Rosa, il soprano Marika Franchino e il pianista Andrea Bosso. Ad intrattenere tutti gli ospiti, arrivati veramente in molti al “Gilda”, la sociologa televisiva Deborah Bettega e il filosofo  Angelo Ciccio Nizzo. Dopo la cena a buffet, la prima uscita è stata con un capo completamente di stile indiano, tipo Toro Seduto, poi abiti in juta di “Eleonora Altamore”, “Catenella” costumi, la maglieria “Sabrina Attiniani”, “Eleonora Scaramucci” con i gioielli dell’ “Imperatore di Capri”, “Verusca Neroni”, “Mitica”, “Brutta” spose, bijoux “Angeli New Age” e in finale gli abiti “Luigi Bruno”, tutti abiti particolari ed eleganti ma soprattutto indossabili.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.