Municipio III, arrivano i ‘Tramonti in Musica’

Più informazioni su

Roma – Valorizzare il territorio, guardare con altri occhi alcuni scorci spesso attraversati velocemente, riscoprirne le aree verdi, viverle e restituirle al territorio attraverso un programma di musica tra jazz, soul, rap e classica: e’ questo l’obiettivo di ‘Tramonti in musica’, la rassegna organizzata da Viteculture Festival, Parco Labia e Daniele de Sanctis, il cui bando e’ stato pensato dal Municipio Roma III in fase di lockdown. E’ quanto fa sapere il III Municipio, con una nota. Partito il 2 settembre con il concerto del duo acustico di Diana Tejera e Fernando Pantini, svoltosi in una composta piazza degli Euganei, ‘Tramonti in musica’ vedra’ altri 6 appuntamenti alla riconquista degli spazi urbani all’aperto in alcune aree pubbliche tra Tufello, Sacco Pastore e Nuovo Salario, ogni mercoledi’, alle ore 19:30, fino al 7 ottobre, con chiusura venerdi’ 9 ottobre.

A salire sul palco in un alternarsi di note e sonorita’ differenti saranno: Aku (Piazza degli Euganei Mercoledi’ 9 settembre), Rainy Wishes 4tet standard jazz (Piazza degli Euganei, Mercoledi’ 16 settembre), Ilaria Bucci e Andrea Jannicola (Area Verde incrocio tra Via Val Trompia e via Val di Fassa, Mercoledi’ 23 settembre), Nico Maraja e le Cicloavventure (Area Verde incrocio tra via Val Trompia e via Val di Fassa, Mercoledi’ 30 settembre), Le Teorie di Copernico (Area Verde incrocio tra via Val Trompia e via Val di Fassa, Mercoledi’ 07 ottobre), Roma Tre Orchestra Ensemble (Piazza Dante Gallani, Venerdi’ 09 ottobre).

“La riconquista degli spazi urbani all’aperto da parte di persone di ogni eta’ per la fruizione di eventi culturali e’ uno degli aspetti cardine di questa iniziativa. Piazze e aree verdi del municipio diventano il proscenio ideale per permettere l’ascolto della musica nella sua varieta’ di forme in piena sicurezza e in maniera totalmente gratuita, per tutti e tutte” spiega Christian Raimo, assessora alla cultura del III Municipio, nella nota.

“Utilizzare piazze del municipio comprese tra palazzi per permettere a tutti, anche a coloro che non possono scendere in strada, di godere di concerti di qualita’ affacciandosi semplicemente ai balconi e alle finestre delle proprie abitazioni riducendo i rischi di assembramento in un orario, le 19.30, che consente il rispetto della quiete pubblica e la piena godibilita’ dei tramonti, da sempre veicolo di pensieri e riflessioni” aggiunge Francesca Farchi, presidente della commissione scuola del municipio III. “Condividere un luogo aprendolo alla cultura ritrovandosi la sera, sotto casa, senza rischi ne’ pericoli. Questo e’ il senso di ‘Tramonti in musica’ che non riflette altro che il bisogno impellente di cultura che sente la nostra citta’ e la sua necessita’ di condividere emozioni, parole e immagini. Roma la si puo’ governare se la si ama, se la si conosce e se davvero la si pongono al centro i bisogni delle persone” conclude Giovanni Caudo, presidente del III Municipio.

Più informazioni su