RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

‘Non c’è più religione’ dal 7 dicembre al cinema

Più informazioni su

‘Non c’è più religione’ commedia diretta da Luca Miniero (Benvenuti al Sud, Benvenuti al Nord, Un boss in salotto) e scritta dallo stesso regista con Sandro Petraglia e Astutillo Smeriglia, è una pellicola spassosa sull’Italia di oggi, che prende spunto dal fatto che le nascite, nel nostro Paese, riguardano solo i figli degli immigrati.

‘Non c’è più religione’ : la trama

In una piccola isola del Mediterraneo c’è un presepe vivente da realizzare, come ogni anno, per celebrare il Natale. Purtroppo però, quest’anno il Gesù Bambino titolare è cresciuto: ha barba e brufoli da adolescente e nella culla non ci sta proprio.

A Porto Buio però non nascono più bambini da un pezzo, ma bisogna trovarne un altro a tutti i costi: la tradizione del presepe è infatti l’unica “resistenza per non scomparire”.

bisio-gassmannIl sindaco Cecco (interpretato da Claudio Bisio) appena eletto, vorrebbe chiederne uno in prestito ai tunisini che vivono sull’isola: peccato che fra le due comunità non regni l’armonia.

Ad aiutarlo nell’impresa due amici di vecchia data: Bilal, al secolo Marietto, (interpretato da Alessandro Gassmann) italiano convertito all’Islam e guida dei tunisini, e Suor Marta (interpretata Angela Finocchiaro) che non ne vuole sapere di “profanare” la culla di Gesù.

I tre si ritroveranno uno contro l’altro, usando la scusa della religione per saldare i conti con il proprio passato.

 

foto-gruppo‘Non c’è più religione’ : i protagonisti

Alessandro Gassmann, che interpreta Marietto/Bilal, ha parlato del suo ruolo nel film: “Il mio Marietto/Bilal é un personaggio buffo che si diverte a spaventare i luoghi comuni, io sono convinto che una risata ci salverà. Il paradosso, la commedia di situazione, non la semplice battuta di parola, è il tipo di ironia che può rendere utile un film.”

Il regista Luca Miniero ha invece enfatizzato parlato dell’importanza del rapporto tra religione diverse. “L’integrazione è un fatto necessario che si realizza nel momento in cui conosciamo le persone. Il film vuole essere un trionfo delle persone più che delle etichette.”
 
gassmannProdotto da CATTLEYA con RAI CINEMA, ‘Non c’è più religione’ uscirà al cinema il 7 dicembre distribuito da 01 Distribution.

 

 

 

 

Trailer ufficiale:

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.