Quantcast

Ostia Antica, il 2 giugno riaprono gli scavi

Roma – A partire dal 2 giugno il Parco archeologico sara’ aperto dalle ore 8.30 fino alle ore 19.00, con ultimo ingresso per i visitatori alle ore 18.00. Aperto anche il servizio di caffetteria, al coperto e all’aperto, con tavoli distanziati secondo le correnti prescrizioni. Sara’ misurata la temperatura all’ingresso e ogni visitatore dovra’ indossare una mascherina che copra naso e bocca.

Le grandi dimensioni degli scavi di Ostia consentono una circolazione relativamente libera all’interno della citta’ antica anche per i gruppi con guida: una raffinata segnaletica e una brochure informativa, ideate per l’occasione, aiuteranno ogni visitatore a ricordare il divieto di assembramento e la necessita’ mantenere un metro di distanza da ogni altra persona. La piu’ grande e ben conservata citta’ romana riapre i battenti ai visitatori, che dal 2 giugno saranno liberi di seguire un proprio percorso modulando liberamente la durata complessiva della visita, eventualmente con l’aiuto del personale di vigilanza, della segnaletica ideata per questa riapertura e di una brochure creata ad hoc, che sara’ distribuita all’ingresso e scaricabile dal sito web istituzionale (https://www.ostiaantica.beniculturali.it/).

I visitatori dovranno rispettare il distanziamento di almeno 1 metro e indossare le mascherine; nel caso ne siano sprovvisti potranno acquistarle presso la biglietteria e/o il bookshop. Troveranno colonnine di igienizzante per le mani sia all’ingresso dei bagni che in prossimita’ delle fontanelle disperse nell’area archeologica.

Via libera anche per il lavoro delle guide turistiche: e’ consentito l’accesso di gruppi fino a 25 persone + guida con uso di dispositivi audio (sistema integrato microfono-auricolari) e fino a 10 persone + guida, se privi di tali dispositivi. Ogni guida e’ tenuta ad assicurare il distanziamento sociale del proprio gruppo, evitando gli assembramenti. Il personale di vigilanza verifichera’ il corretto flusso e il distanziamento, dando specifici suggerimenti o avvisi. All’interno dell’area archeologica sono stati interdetti alla fruizione, mediante posizionamento di catenelle e di apposita segnaletica, gli ambienti o i passaggi di ridotte dimensioni che avrebbero pregiudicato il distanziamento: sono per questo interdetti i belvedere e il Museo ostiense.

In altri edifici, come il Termopolio della Casa di Diana o il Teatro con il piazzale delle Corporazioni, sono stati predisposti percorsi di visita a senso unico o a senso unico alternato, indicati da apposita segnaletica. L’acquisto del biglietto online dal sito https://buy.ostiaanticatickets.it/ e’ l’opzione preferibile ma il tagliando potra’ essere acquistato anche di persona, nella biglietteria all’ingresso degli Scavi, in via dei Romagnoli 717. Anche questo locale, come la caffetteria e il bookshop, e’ stato interamente sanificato e una protezione rigida ma trasparente rende possibile erogare i servizi separando fisicamente gli addetti dai visitatori. Disponibili anche le audioguide, igienizzate prima di ogni utilizzo o, in alternativa, scaricando il file audio sul proprio smartphone. Tutte le informazioni utili per visitare l’area archeologica di Ostia antica in sicurezza si trovano sul sito web del Parco archeologico di Ostia antica: https://www.ostiaantica.beniculturali.it/it/info/visita-ostia-anti ca-in-sicurezza/?