RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Presentata a Roma la settima edizione di Rendez-Vous Nuovo Cinema Francese

Più informazioni su

Si è svolta oggi all’Ambasciata di Francia a Roma la conferenza stampa di presentazione della settima edizione di Rendez-Vous, Nuovo Cinema Francese, il festival dedicato al nuovo cinema d’Oltralpe che come ogni anno parte da Roma (5-9 aprile) per poi toccare, con focus e artisti, le città di Napoli, Palermo, Bologna, Torino, Firenze, Milano e Bari.

Iniziativa dell’Ambasciata di Francia in Italia, la manifestazione è realizzata dall’Institut français Italia, co-organizzato con UniFrance, e la collaborazione del Centre Saint-Louis e l’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici. Il responsabile del progetto è Dragoslav Zachariev.

Novità di quest’anno, la sezione Aspettando Rendez-Vous, una finestra sul nuovo cinema francese realizzata in collaborazione con il KINO Cinema e Bistrot (Centro Culturale dedicato all’Audiovisivo), con sede a Roma nel quartiere Pigneto. Dal 30 marzo al 4 aprile il Kino propone film e incontri sul cinema francese contemporaneo che anticipano temi e ospiti della settima edizione del Festival. Nouvelle Vague femminile, opere prime, una finestra aperta sul presente, ma non solo…In una serata speciale il Kino racconta le sale indipendenti di Parigi attraverso le parole di Jacques Thorens autore del libro Il Brady (L’Orma editore) e il documentario: Passeurs de rêves – Un voyage dans les cinémas indépendents de Paris di Silvia Angrisani e Lorenzo Cioffi. I titoli in programma: La bataille de Solférino di Justine Triet; Pauline s’arrache, auto-documentario di Emilie Brisavoine; Grand Central di Rebecca Zlotowsky; Je ne suis pas un salaud di Emmanuel Finkiel, e Qui vive di Marianne Tardieu.

“L’obiettivo del festival è quello di fare un’istantanea della società, nel tentativo di raccontare il cinema nella sua diversità. Quest’anno abbiamo ben 37 titoli, ed è importante la collaborazione col Kino. Altro fattore importante quest’anno è la presenza femminile, sia come contenuti che per la rappresentanza di registe. Tra il 2011 e il 2015 il 22% dei film francesi sono stati realizzati o co-realizzati da donne. E anche la stampa americana osserva il cinema francese, che pare sia considerato il più ambizioso e indipendente” ha dichiarato la direttrice artistica Vanessa Tonnini.

Rendez-vous Nuovo Cinema Francese

Rendez-Vous Nuovo Cinema Francese

Rendez-Vous quest’anno punta i riflettori sul cinema delle donne, dietro e davanti alla macchina da presa, per raccontare il tempo presente.

La regista Mia Hansen-Løve, classe 1981, sarà a Roma – e poi Palermo con un focus speciale – per presentare L’Avenir, le cose che verranno (distribuito in Italia da Satine Film). Il titolo, vincitore dell’Orso d’argento per la miglior regia alla Berlinale, racconta la vita di una professoressa di filosofia – interpretata da una strepitosa Isabelle Huppert – che, lasciata dal marito dopo venticinque anni di matrimonio, finisce per reinventare la sua vita.

Rebecca Zlotowski presenterà, sempre a Roma, il suo terzo film, Planetarium, con Natalie Portman e Lily-Rose Depp, un film ambientato negli anni’30 in cui protagoniste sono due sorelle medium.

A Justine Triet sarà invece dedicato un focus che include il suo ultimo film, Victoria, sulla vita caotica di una donna moderna.

Accanto alle cineaste francesi, ben rappresentate nella programmazione in tutta la loro molteplicità di voci, non possono mancare le dive: Diane Kruger e Clotilde Courau. Attraverso incontri e focus speciali, il pubblico riscopre il lavoro di due attrici eclettiche e di grande talento.

Il film d’apertura del festival, il 5 aprile, sarà Sage Femme, quello che so di lei, ultima fatica di Martin Provost, presentato fuori concorso alla 67ma Berlinale. Catherine Deneuve e Catherine Frot sono le due protagoniste del film, intense ed appassionate, interpreti di una commedia che affronta il tempo che passa e incita a credere nel potere dei cambiamenti.

A Roma arriverà anche Olivier Assayas, per presentare il suo film Personal Shopper con una strepitosa Kristen Stewart nei panni di una giovane donna in contatto con l’aldilà.

Con Chez Nous, a casa nostra, torna a Roma il cinema sociale e politico di Lucas Belvaux, che racconta una storia sulle strategie dei partiti populisti per andare al cuore della gente.

Infine non poteva mancare Louis Garrel, invitato a presentare un focus a lui dedicato.

L’Accademia di Francia a Roma-Villa Medici accoglie la carte blanche a lui dedicata (il 7 aprile) con una trilogia presentata dall’attore e regista.

Sofitel Rome Villa Borghese è l’hotel ufficiale del Festival che ospiterà gli artisti che parteciperanno a Rendez Vous 2017, mentre il main sponsor è  BNL Paribas.

 

Più informazioni su