RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Promozione Speciale: LA PORTA fino al 24 marzo Teatro Vascello Sala Studio

Più informazioni su

TEATRO VASCELLO SALA STUDIO

Promozione Speciale

per lo spettacolo LA PORTA

1 biglietto a 1,00 euro ed 1 a 10,00 euro per un minimo di due persone il 6-7-8-9-10marzo 2013 mercoledì, giovedì, venerdì, sabato h21.30 – domenica h17, prenotati subito a:promozione@teatrovascello.it

dal 6 al 24 MARZO 2013 – SALA STUDIO
dal mercoledì al sabato ore 21.30 – domenica ore 17.00
biglietti: 10 euro posto unico

TSI La fabbrica dell’Attore

LA PORTA

riduzione per la scena di Stefano Massini
dal romanzo di Magda Szabò

con Alvia Reale e Barbara Valmorin

La porta è un’indagine spietata sul legame che si crea fra due donne diversissime, all’apparenza quasi opposte. Da un lato c’è la scrittrice Magda, agiata e sola, piena di dubbi e sussulti emotivi. Dall’altro lato c’è lei, la cosiddetta “vecchia”: Emerenc, assunta come donna delle pulizie. Emerenc rivelerà fin da subito una personalità singolare, fuori dagli schemi, sarà lei a stabilire le regole, le ore di lavoro e la paga. Grande lavoratrice, silenziosa, emblema dell’ombrosità, eppure impeccabile in tutto quello che fa. Ma soprattutto Emerenc non accetta di condividere niente con nessuno al mondo: mantiene una distanza di sicurezza fra sé e gli altri e non permette ad anima viva di varcare la porta della sua casa. La porta, appunto: un bastione sbarrato perfino agli affetti più cari. Nascondendo cosa?

La porta è un romanzo che ci riguarda, senza eccezioni. Non solo perché nelle sue pagine scorre tutta la storia europea del ‘900, ma soprattutto per quel dire senza mezzi termini – e talvolta con verità insopportabile – quanto sia drammatico cercare un equilibrio fra affetto e premura, fra amare qualcuno e consentirgli di essere se stesso, senza doverlo a tutti i costi “controllare”.

 

Magda Szabò unanimemente considerata la più importante autrice ungherese contemporanea, è scomparsa nel 2007.

La porta, suo capolavoro, libro straziante e bellissimo trova finalmente un approdo scenico anche in Italia, dopo i successi che l’hanno caratterizzato all’estero. Motore di questa appassionata iniziativa è Barbara Valmorin, che proprio dalla Szabò ha ricevuto l’investitura – umana e artistica – per portare in scena il testo: ne nasce un’inedita alchimia fra due attrici (Alvia Reale nel ruolo della scrittrice) e il drammaturgo Stefano Massini a cui è stata affidata la versione teatrale.

TEATRO VASCELLO

via Giacinto Carini n.78- info: 065881021 -065898031 www.teatrovascello.it

Come raggiungerci: Il Teatro Vascello si trova in Via Giacinto Carini 78 a Monteverde Vecchio a Roma sopra a Trastevere, vicino al Gianicolo.

Con mezzi privati: Parcheggio per automobili lungo Via delle Mura Gianicolensi, a circa 100 metri dal Teatro. Parcheggi a pagamento vicini al Teatro Vascello: Via Giacinto Carini, 43, Roma tel 06 5800108; Via Francesco Saverio Sprovieri, 10, Roma tel 06 58122552; Via Maurizio Quadrio, 22, 00152 Roma tel 06 5803217, Via R. Giovagnoli, 20,00152 Roma tel 06 5815157

Con mezzi pubblici: autobus 75 ferma davanti al teatro Vascello che si può prendere da stazione Termini, Colosseo, Piramide, oppure: 44, 710, 870, 871. Treno Metropolitano: da Ostiense fermata Stazione Quattro Venti a due passi dal Teatro Vascello

 

TEATRO VASCELLO SEGNALA

‘SERATA CAMPANILE’

Il recital divertente andrà in scena dal 5 al 15 marzo presso il Teatro Due Roma teatro stabile d’essai

Lo spettacolo ‘Serata Campanile’ replicherà dal 5 al 17 marzo presso il Teatro Due Roma teatro stabile d’essai (Vicolo dei Due Macelli, 37). ‘Serata Campanile’ è un recital all’insegna del grande divertimento, ma un divertimento pieno di riflessione e di eleganza, perché Campanile basa la sua poetica e il suo humor sul gioco di parole colto e raffinato. In questo momento in cui la volgarità culturale e lessicale trionfa, vogliamo proporre un modo diverso di divertirsi in cui il riso scaturisca dalla comicità di una penna graffiante e intelligente. ‘Serata Campanile’ racconta un’Italia comica, tenera, sprovveduta, feroce, patetica…non così lontana dall’Italia di oggi. E la sua “grazia” ci porta a un’acuta riflessione.

Serata Campanile: di e con Cristina Borgogni, Massimo Fedele, Paolo Lorimer

Orario repliche: dal martedì al sabato ore 21.00, domenica ore 18.00

Biglietteria: intero € 15.00 ridotto € 12.00

INFO E PRENOTAZIONI: 06-6788259  tutti i giorni dalle ore 15 alle 19
Ritiro biglietti dalle ore 19.30 domenica dalle ore 16.30
  

I

TEATRO VASCELLO CONSIGLIA

Scuderie del Quirinale

Tiziano

5 marzo – 16 giugno 2013

A cura di Giovanni C. F. Villa

Le Scuderie del Quirinale propongono una mostra antologica che ripercorre  l’intero arco d’attività di colui che è universalmente riconosciuto come uno dei massimi interpreti del Cinquecento europeo. Iniziando dai primi capolavori dipinti nelle botteghe di Giovanni Bellini e Giorgione, si potrà seguire il percorso umano e artistico di Tiziano fino alle sue ultime, struggenti, tele. www.scuderiequirinale.it

 

Palazzo delle Esposizioni. 


Nuova stagione d’arte, di cinema e cultura al Palazzo delle Esposizioni. Mostre, rassegne, incontri e laboratori didattici.  Apre la rassegna primaverile la mostra 
Helmut Newton. White Women / Sleepless Nights / Big Nudes(dal 6 marzo – al 21 luglio 2013): le fotografie selezionate da Newton stesso e da lui pubblicate nei suoi primi tre libri, White Women, Sleepless Nights, Big Nudes, sono state riunite in una mostra che raccoglie la donazione delle opere fatte da Newton stesso al Preussischer Kulturbesitz della capitale tedesca. Successivamente, la mostra Empire State. Arte a New York oggi
 (dal 23 aprile  al 21 luglio 2013), a cura di Norman Rosenthal e Alex Gartenfeld, ha come progetto espositivo la capacità degli artisti di re-immaginare la vita urbana, interrogandosi più specificatamente sulla capacità di New York di rappresentare ancora e per eccellenza un luogo di elaborazione di idee.
La mostra riunisce un gruppo di venticinque artisti di diverse generazioni, attivi nei cinque distretti metropolitani così come nelle aree periferiche ed extraperiferiche della città, presentando opere che riflettono sullo spazio urbano come mezzo di distribuzione del potere. 
www.palazzoesposizioni.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.