RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Roma: Il 23 settembre il market italiano più importante dedicato allo streetwear

Più informazioni su

Kickit svela le regole dell’urban style all’Atlantico. Tra gli ospiti il rapper Amir Issaa e gli influencer.

 

Roma – Domenica 23 settembre Kickit il market italiano, ideato da Fabrizio Efrati,  dedicato alle sneakers e all’abbigliamento urban approda all’Atlantico, il tempio degli eventi live della Capitale.

Dalle 11 alle 21 appassionati, resellers, youtubers, e tanti volti noti dei social si incontreranno alla ricerca dei pezzi più rari ed interessanti in ambito streetwear. Asics, Diadora, Nike, Yeezy, Human Race, North Face, Trasher, Supreme sono solo alcuni tra i marchi in vendita, molto spesso  capi che sono il frutto di collaborazioni temporanee tra brand e quindi introvabili sul mercato.

All’Atlantico  la street fashion ridisegna la moda ed inventa nuovi codici: è il lusso che dalle passerelle scende in strada. Dal Portogallo arriverà a realizzare appositamente per l’evento una t shirt in edizione limitata, lo street artist Laro Lagosta, i cui inconfondibili teschi hanno fatto il giro del mondo. Da Milano il giovanissimo calligrafo e designer Patrick Eduardo, realizzerà nell’open space esterno un’opera che verrà poi messa in palio durante una delle tante raffle della giornata. Parlando di talento sarà presente Edoardo Buscaroli, in arte “Airdononcicredo” un giovanissimo artista che con straordinaria originalità ed inventiva si diverte ad accostare nelle sue opere quadri che hanno fatto la storia dell’arte, con sneakers che stanno facendo la storia della moda. Oltre che per i brand più importanti a livello internazionale, Kickit sarà la prima importante vetrina per oltre 45 giovanissimi stilisti emergenti italiani.

E’ il passato e il presente che si incontrano: l’Italia della grande tradizione artigiana e sartoriale, quella che le passate generazioni hanno tramandato ai loro nipoti e che oggi si fonde con l’innovazione dei tagli laser, delle nuove tecnologie, delle stampanti 3D. Negli oltre 3000 mq dell’Atlantico uno spazio importante lo avrà anche la musica, con i ragazzi di “Touch the Wood”, punto di riferimento del clubbing capitolino ed animatori delle notti del Goa che si alterneranno alle console con Alessio Pomioli, Leva 57 e Chris Chang a celebrare l’indissolubile connubio tra musica e cultura hip hop. Altro evento nell’evento di questa edizione, i workshop: imperdibile quello organizzato da Octavian Graure, giovanissimo customizer proveniente dalla Romania famoso per la customizzazione di una Nike Air Force One per il capitano dell’Inter, Mauro Icardi.

Tra le tante novità dal sapore europeo ed internazionale volute da Fabrizio Efrati per questa edizione, in anteprima assoluta per Roma, un angolo dedicato al tie-dye: letteralmente annodare e tingere,  una particolare tecnica di stampa del tessuto, dal sapore vintage anni ’70,  che da vita a capi dall’effetto sfumato, e che verrà realizzata appositamente dai ragazzi di Shooter Staff.

Tra i tanti ospiti prestigiosi, per la prima volta ospite ad una manifestazione del settore organizzata in Italia, Edson Sabajo di Patta storico brand di Amsterdam, Amir Issaa, celebre rapper e scrittore italiano autore del libro “Vivo per Questo”, e proprio a testimonianza che la moda parla il linguaggio dei social, direttamente da Parigi Selma Sebbaghinstagrammer francese che vanta diverse collaborazioni con la maison Chanel,   Selecta Bisso, star di Instagram e trend setter,Franklin Boateng influencer e insegnante di Twitter nonché interprete del docu film “Sole Seekers”, presentato a Londra lo scorso giugno ed interamente dedicato al mondo streetwear. Da non perdere inoltre  i “Face2Face”, interviste e faccia a faccia rigorosamente live con esponenti della cultura urban realizzati da Soul Studio Lab.

Più informazioni su