Quantcast

Roma Culture, ecco gli appuntamenti dal 28 aprile al 4 maggio

Più informazioni su

    Il programma delle riaperture e degli eventi digital su culture.roma.it, sui canali social di @cultureroma

     

    Diversi gli appuntamenti per ROMA CULTURE all’insegna delle riaperture al pubblico dei principali spazi culturali della città. Alla ripartenza del 26 aprile dei Musei Civici e delle mostre ospitate, del Palazzo delle Esposizioni con la Quadriennale prorogata fino a luglio e degli spazi espositivi del MACRO e del Mattatoio, si affiancano da oggi i palchi del Teatro dell’Opera, del Teatro Argentina e del Teatro India. Tutte le informazioni sulle iniziative rivolte al pubblico in presenza e sugli eventi digital delle istituzioni e delle associazioni vincitrici dei bandi Contemporaneamente Roma, Eureka! Roma, Estate romana, su culture.roma.it e sui canali social di @cultureroma.

     

    ARTE

    Il Sistema Musei Civici di Roma è tornato a disposizione della cittadinanza con la riapertura – anche nei fine settimana e nei festivi – dei suoi musei, delle mostre e delle aree archeologiche. Oltre alle collezioni permanenti, ad attendere i visitatori alcune importanti novità espositive appena inaugurate tra cui la mostra Colori dei romani. I mosaici dalle collezioni capitoline, alla Centrale Montemartini, una selezione di antichi mosaici pavimentali e parietali di grande pregio e valore, selezionati dalla collezione di età romana presente nelle raccolte Capitoline, e al Museo di Roma in Trastevere le due mostre Chiamala Roma. Fotografie di Sandro Becchetti 1968 – 2013, una rivisitazione personale e poetica della città, e Luciano D’Alessandro. L’ultimo idealista, oltre cento scatti realizzati in sessant’anni di ricerca fotografica da uno dei massimi interpreti italiani del reportage sociale.

    Altra novità in arrivo il 4 maggio al Museo di Roma a Palazzo Braschi, la mostra Nascita di una capitale. Roma 1870-1915, realizzata in occasione delle celebrazioni per i centocinquanta anni dalla proclamazione di Roma capitale.

    Tra le mostre nuovamente aperte al pubblico, ai Musei Capitolini visitabili I marmi Torlonia. Collezionare capolavori (fino al 29 giugno, prenotazione obbligatoria), il progetto espositivo multimediale L’eredità di Cesare e la conquista del tempo (fino al 31 dicembre) e il Tempo di Caravaggio. Capolavori della collezione Roberto Longhi con il celebre dipinto Ragazzo morso da un ramarro (prorogata al 2 maggio); al Museo dell’Ara Pacis la mostra Josef Koudelka. Radici. Evidenza della storia, enigma della bellezza (fino al 29 agosto), organizzata da Contrasto e Magnum Photos, con oltre cento spettacolari immagini del grande fotografo e ai Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali la mostra Napoleone e il mito di Roma (fino al 30 maggio), dedicata agli scavi promossi da Bonaparte a Roma. Per informazioni sugli ingressi e acquisto biglietti obbligatorio per il fine settimana: www.museiincomuneroma.it.

    Già tornati fruibili anche il percorso pedonale che attraversa l’area archeologica del Teatro di Marcello (dalle ore 9 alle 19), i Fori Imperiali (dalle 08.30 alle 19.15, ultimo ingresso 18.10), l’area archeologica del Circo Massimo (tutti i giorni compresi il sabato e la domenica – dalle ore 9.30 alle 19, ultimo ingresso ore 17.50), con la visita immersiva del Circo Maximo Experience (da giovedì a sabato dalle ore 17 alle 20) e il Mausoleo di Augusto, aperto lo scorso 1° marzo.

    Domenica 2 maggio, inoltre, in programma la prima domenica del mese con ingresso gratuito per tutti nei Musei Civici e nell’area del Circo Massimo. Prenotazione obbligatoria allo 060608 entro venerdì 30 aprile e nei Tourist Infopoint entro sabato 1 maggio.

    Sempre a cura della Sovrintendenza Capitolina ai Beni culturali, continuano gli appuntamenti gratuiti sui propri canali digital: oggi, mercoledì 28 aprile alle ore 16 su Google Suite, nuovo approfondimento di Archeologia in Comune dal titolo I servizi igienici nella Roma antica: la latrina romana di via Garibaldi a cura di Simonetta Serra (prenotazione allo 060608). A seguire, alle ore 17, sempre su Google Suite, prosegue la programmazione di aMICi online con I lavori del Governo Francese alla Colonna di Traiano, in cui si approfondiranno i temi della mostra Napoleone e il mito di Roma, in corso ai Mercati di Traiano. Dal Museo della Casina delle Civette, nella rubrica Dietro le quinte a cura di Gaia Dammacco, alle ore 16 di giovedì 29 aprile, la curatrice racconterà La Casina delle meraviglie, illustrando le opere di Paolo Antonio Paschetto. A seguire, alle ore 17, a cura di Serena Guglielmi, Macchine e meccanismi. Storia e funzionamento della Centrale Termoelettrica Giovanni Montemartini, un’occasione per conoscere la storia e il funzionamento degli imponenti macchinari della Centrale Montemartini e ripercorrerne il passato industriale (prenotazione allo 060608). Sempre su piattaforma Google Suite, Educare alle mostre, educare alla città ha in programma, lunedì 3 maggio alle ore 16.30, un incontro nell’ambito della rubrica La città delle donne dal titolo Il mestiere di prostituta a Roma durante il fascismo, a cura di Laura Schettini (prenotazione allo 060608).

    Aperti nuovamente al pubblico anche gli spazi espositivi dell’Azienda Speciale Palaexpo: il Palazzo delle Esposizioni, il MACRO e il Mattatoio.

    Al Palazzo delle Esposizioni ha riaperto, con proroga fino al 18 luglio, la Quadriennale d’Arte 2020 – FUORI a cura di Sarah Cosulich e Stefano Collicelli Cagol. Oltre 300 le opere esposte, 43 gli artisti in mostra, che tracciano un percorso alternativo nella lettura dell’arte italiana dagli anni Sessanta a oggi. È di nuovo visitabile, con proroga fino al 23 maggio, anche la mostra Domani Qui Oggi, a cura di Ilaria Gianni e promossa dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del MIBACT, che presenta il lavoro dei dieci artisti emergenti dalle Accademie di Belle Arti selezionati nell’ambito del Premio AccadeMibact. (L’ingresso alle due mostre, da martedì alla domenica ore 10-20, è gratuito con prenotazione obbligatoria su www.quadriennale2020.com e www.palazzoesposizioni.it). Prosegue anche la programmazione online con #IPianiDelPalazzo, progetto digitale. Tra gli appuntamenti in programma, oggi, mercoledì 28 aprile alle ore 10, la rubrica PdE Remix propone Il femminile nella vocalità, seminario di studi a cura di Valentina Valentini, con Donata Chiricò, Dalila D’Amico, Francesca Della Monica, Chiara Lagani, Enrico Pitozzi, Carlo Serra, Daniele Vergni.

    Al MACRO hanno riaperto tutte le sezioni di Museo per l’Immaginazione Preventiva, il programma del direttore artistico Luca Lo Pinto, con gli otto progetti espositivi che lo hanno avviato: Campo di Marte di Nathalie Du Pasquier per la sezione SOLO/MULTI; RETROFUTURO, sezione dedicata alla collezione a cui si aggiungono progressivamente nuovi interventi di giovani artisti italiani; Io poeto tu, mostra della sezione POLIFONIA dedicata alla figura di Simone Carella, vista attraverso opere di Rä di Martino, Anna Franceschini, Emiliano Maggi; (Editions) Mego 1995-2020, che presenta l’intero catalogo dell’etichetta discografica Editions Mego; la personale Wolfgang Stoerchle (1944-1976) per la sezione ARITMICI; Playmen: un album, per la sezione STUDIO BIBLIOGRAFICO; Back Matter, che offre un ritratto del lavoro del graphic designer Boy Vereecken per la sezione IN-DESIGN; Caresses, personale di Soshiro Matsubara per la sezione PALESTRA. Per la sezione SUPPLEMENTO prosegue Bootlicker Suite, la mostra in realtà aumentata per dispositivi mobili concepita dallo scultore americano Darren Bader, che si compone di undici sculture attivabili dal pubblico tramite dei codici QR posizionati su una serie di poster disposti in alcune zone della città. (L’ingresso al MACRO è gratuito con prenotazione obbligatoria tramite il sito www.museomacro.it). Per la programmazione digitale del museo, oggi, mercoledì 28 aprile alle ore 18 sarà pubblicato sul sito e sui canali Instagram, Facebook e YouTube il video sottotitolato in italiano della serie Un folder a cui ha partecipato lo scrittore e regista Jan Koslowsky, invitato a condividere il proprio schermo per raccontare un suo archivio digitale. Lunedì 3 maggio alle ore 18, si svolgerà un nuovo appuntamento con il progetto social The Provincialism of the Center: considering a history of biennales from the periphery.

    Da martedì 4 maggio, infine, sul canale Youtube del museo ripartirà anche Una storia, il formato di AGORÀ realizzato in collaborazione con la Quadriennale d’Arte 2020 che chiama gli artisti a presentare una loro personale “storia dell’arte”. Alle ore 18 sarà protagonista Anna Franceschini, artista che partecipa anche alla mostra Io poeto tu, in corso nella sezione POLIFONIA del museo.

    Al Mattatoio, nel Padiglione 9A, fino al 16 maggio si potrà invece visitare, con biglietto d’ingresso, la mostra Fotografia. Nuove produzioni 2020 per la collezione Roma a cura di Francesco Zizola, che presenta circa 130 immagini di Nadav Kander, Martin Kollar, Alex Majoli, Sarah Moon e Tommaso Protti. (Biglietti: intero €8; ridotto €6).

    Nel Padiglione 9B, è tornata fruibile, ad ingresso gratuito e con proroga fino al 27 giugno, la mostra Luigi Presicce. Le Storie della Vera Croce, a cura di Angel Moya Garcia, accompagnata dagli appuntamenti dei Tableaux vivants, durante i quali i video in mostra lasceranno il posto a delle sedute di pittura dal vero a cui il pubblico è invitato a partecipare, e da una rassegna cinematografica. (Orario dal martedì alla domenica ore 11-20. Prenotazione obbligatoria sul sito www.mattatoioroma.it). Continua inoltre negli spazi de La Pelanda il programma di residenze artistiche di ricerca e produzione Prender-si cura, a cura di Ilaria Mancia, raccontate tramite i canali social. Alle ore 18 di oggi mercoledì 28 aprile sarà pubblicato l’approfondimento sulla residenza di Gianmaria Borzillo, danzatore e performer, tenutasi nelle scorse settimane. Martedì 4 maggio alle ore 18 sarà introdotto il lavoro di MP5, un*artista attiv* nella scena artistica underground che negli ultimi dieci anni ha legato fortemente il suo lavoro alla scena queer femminista.

    Nell’ambito degli incontri online di Scegli il Contemporaneo. Tutte le immagini del mondo, progetto interdisciplinare gratuito a cura di Senza titolo – Progetti aperti alla Cultura che attraverso l’interazione tra arte e scienza intende avvicinare il pubblico di tutte le età all’arte contemporanea della Capitale, giovedì 29 aprile alle ore 17.30 Sabrina Sottile dell’Università degli Studi della Tuscia, in diretta su Google meet (prenotazione alla mail eduroma@senzatitolo.net), affronterà il tema della conservazione e del restauro delle opere di arte contemporanea, partendo dall’analisi dei materiali (plastiche, cemento, resine chimiche), presenti in alcune opere della collezione permanente del MAXXI-Museo delle Arti del XXI secolo.

     

    TEATRO

    Diversi gli appuntamenti nella nuova settimana di Fabulamundi Playwriting Europe, la manifestazione promossa da PAV dedicata al sostegno e alla promozione della drammaturgia contemporanea. Si comincia sul sito dell’associazione con il quarto episodio del ciclo gratuito di video-interviste In a New Light – La parola agli autori a cura di François Matarasso. Protagonista dell’appuntamento di oggi mercoledì 28 aprile alle ore 12.30, l’artista performer e drammaturga Elena Vlădăreanu. Venerdì 30 aprile alle ore 17 invece, si prosegue con la presentazione del primo studio dello spettacolo Come tutte le ragazze libere dell’autrice bosniaca Tanja Sljivar, con la regia di Paola Rota e con Simonetta Solder. La commedia, dedicata alla necessità di fuggire per realizzare pienamente la propria sessualità, sarà visibile sulla piattaforma digitale Zoom di PAV (prenotazione all’indirizzo organizzazione@pav-it.eu). Lunedì 3 maggio alle ore 17 sulle pagine Facebook di PAV e di Teatro e Critica, in programma il webinar Comunità integrate e post coloniali, con gli interventi di Salvatore Tramacere (fondatore e direttore del Teatro Koreja-AIDA), Anna Petrachi (vice presidente del Teatro Koreja-AIDA), Anna Serlenga (Milano Mediterranea) che si interrogheranno sulle nuove estetiche del contemporaneo e su come la musica e le arti performative possano creare processi di interconnessione tra le persone. Moderazione a cura di Luca Lotano.

    Ultimi 2 appuntamenti per Drag Me Up – Queer Art Festival, la manifestazione online dedicata al mondo Queer realizzata dalla compagnia Ondadurto Teatro. Dal Centrale Preneste Teatro, alle ore 21.30 di oggi, 28 aprile in diretta streaming su dragmeup.it, andrà in scena la terza e ultima replica dello show Cabarecht con Karma B e Holidolores (Costo biglietto: €10). Le stesse protagoniste le ritroveremo anche venerdì 30 aprile alle ore 21.30 per l’evento di chiusura Drag Me Up Show dal Teatro Biblioteca Quarticciolo, uno spettacolo che unirà i generi della rivista, dell’avanspettacolo e del cabaret e che vedrà esibirsi differenti artistə provenienti dalla scena Drag. In live streaming su dragmeup.it (Costo biglietto: €10).

    Giovedì 29 aprile, ultimo appuntamento con EXTRACT, il palinsesto online gratuito della Fondazione Romaeuropa. A chiudere questa stagione digital la riproposizione alle ore 20 su romaeuropa.net dello spettacolo Swan Lake presentato nell’edizione 2013 dalla coreografa e danzatrice sudafricana Dada Masilo. Nel presentare la propria versione di un grande classico del balletto come Il lago dei cigni, l’enfant prodige della danza internazionale insieme ai danzatori della sua Dance Factory di Johannesburg ha ricercato i tratti della contemporaneità fondendo insieme stili, linguaggi contemporanei e la danza popolare africana e affrontando con delicatezza e ironia il tema dell’omofobia.

    A cura del Teatro Tor Bella Monaca domenica 2 maggio alle ore 17.30 su Zoom, ultimo episodio delle Incursioni Teatrali, un esperimento di teatro interattivo in cui lo spettatore diventa parte attiva nello spettacolo ispirato a Il diario di Eva di Mark Twain, riadattato da Damiana Guerra e interpretato da Ilaria Manocchio. Partecipazione gratuita previa prenotazione telefonica allo 06 2010579 o alla mail promozione@teatrotorbellamonaca.it.

    A cura del Teatro di Roma, prende il via domenica 2 maggio alle ore 11 in streaming sui canali social dell’istituzione il ciclo Le parole di Dante, nell’ambito del progetto Dante a memoria per le celebrazioni dedicate al sommo poeta. Tre lectio affidate a studiose e studiosi, autori e autrici, docenti, introdotti da Paolo Di Paolo, con un programma musicale concepito da Roma Tre Orchestra e ispirato alle tre cantiche della Commedia. Nel primo appuntamento dedicato all’Inferno si seguiranno le tracce del “Diavolo” con i contributi di Lina Bolzoni e Giulio Ferroni, con l’intervento musicale di Valentina del Re al violino.

    Lunedì 3 maggio, il Teatro di Roma riaprirà finalmente le sue sale al pubblico con lo spettacolo al Teatro Argentina La Metamorfosi di Kafka diretta da Giorgio Barberio Corsetti, una nuova produzione con un racconto di grande contemporaneità, che assorbe le istanze di distacco, negazione, alienazione e distanziamento del presente restituendo agli spettatori l’autenticità di questo capolavoro della letteratura (fino al 9 maggio, tutte le sere ore 19; domenica ore 17). Martedì 4 maggio toccherà invece al Teatro India che riaprirà al pubblico con il docu-puppets con pupazzi e uomini La classe di Fabiana Iacozzilli (fino al 9 maggio; tutte le sere ore 19), un rito collettivo in cui gli adulti rileggono i ricordi di un’infanzia vissuta nel mondo terrorizzante dell’Istituto Suore di carità. (Per gli spettacoli in presenza i biglietti saranno acquistabili online).

     

    MUSICA

    Riparte anche la musica classica dal vivo del Teatro dell’Opera di Roma con il primo appuntamento aperto al pubblico (già sold out) in programma oggi, mercoledì 28 aprile. Alle ore 20.30, sul palco del Teatro Costanzi, si leveranno le note del Concerto Sinfonico diretto dal Maestro Michele Mariotti guiderà l’Orchestra del Teatro dell’Opera nell’esecuzione di brani di Giuseppe Verdi (in diretta anche su RadioRai3). Il 29, 30 aprile, 1 e 3 maggio, sul canale YouTube operaroma.tv, andranno in scena le repliche gratuite dello spettacolo firmato da Giorgio Mancini E una sera… Chopin, sulle musiche del compositore e pianista polacco eseguite in scena da Renata Russo, con il Corpo di Ballo dell’Opera di Roma diretto da Eleonora Abbagnato. Domenica 2 maggio, invece, in streaming su operaroma.tv alle ore 20, in programma lo spettacolo gratuito della Scuola di Danza diretta da Laura Comi Sogno di una notte di mezza estate per la coreografia e la regia di Alessandra Delle Monache, le scene di Michele Della Cioppa, i costumi di Anna Biagiotti, le luci di Patrizio Maggi e la consulenza musicale di Giuseppe Annese. Insieme agli elementi del Corpo di ballo del Teatro dell’Opera saranno in scena Carlotta Onesti, Gioacchino Starace, Alessandro Vinci, Elisabeth Vincenti, Riccardo Zuddas, Arianna Tiberi, Domenico Gibaldo, Giulia Milesi, Umberto Desantis, Valerio Marisca. Voce recitante di Giulia Tomaselli.

    Venerdì 30 aprile, in occasione della Giornata internazionale del jazz, Fondazione Musica per Roma e Casa del Jazz presentano il concerto in streaming gratuito sui canali social della Casa del Jazz e su AuditoriumPlus, di uno dei più interessanti sassofonisti di oggi, Vittorio Cuculo. Nel quartetto con cui si esibirà, anche lo storico batterista Gegè Munari (classe 1934), già al fianco dei più grandi solisti americani e di tutti i più importanti musicisti jazz italiani.

    Al Teatro Villa Pamphilj due appuntamenti con la musica dal vivo trasmessi in live streaming gratuito sui canali Facebook, Instagram e YouTube. Venerdì 30 aprile alle ore 19.30, in occasione dell’International Jazz Day, verrà presentato in anteprima il nuovo progetto svedese della musicista Cecilia Sanchietti. In attesa dell’uscita dell’album Postcard from Gamla Stan, la batterista e compositrice italiana si esibirà con il Cecilia Sanchietti Swedish jazz Project, formazione che comprende alcuni dei musicisti jazz più autorevoli della scena svedese come Anna Lundqvist alla voce, Linus Lindblom al sax tenore e clarinetto, Simon Westman al pianoforte e Josef Kallerdahl al contrabbasso. Domenica 2 maggio alle ore 19.30, per la quinta puntata di Assolo, rassegna all’interno del Festival Popolare italiano – canti e corde mantici e ottoni, Stefano Saletti incontra Valentina Ferraiuolo, per un concerto/intervista sui suoi progetti legati all’universo femminile e alla musica popolare. Accompagnamento alla chitarra di Domenico De Luca.

     

    SCIENZA

    Fino al 16 maggio, lo spazio esterno del Teatro India ospiterà il progetto Nascite di un giardino_wild facts, a cura dell’Associazione Culturale 4realtrue2 DOM, un archivio di pratiche

    composite, pensato per coltivare prospettive dialogiche tra le nuove arti e i saperi scientifici e propedeutico alla realizzazione di un giardino come luogo vivo in cui incontrarsi e in cui riflettere sul concetto di natura, nelle sue diverse relazioni con l’arte e con la scienza. A partire da oggi e fino al 2 maggio si terrà il seminario di sound design Suoni dal giardino condotto dall’artista e sound designer Clovis Tisserand. Verranno proposte e condivise pratiche di field recording, tecniche per la diffusione del suono, rudimenti per la composizione musicale e per l’utilizzo di programmi di montaggio audio. Training curato dalla danzatrice e coreografa Marta Olivieri. Durante il seminario verrà inoltre proiettato il film La Moindre Geste di Jean-Pierre Daniel, Fernand Deligny, Josée Manenti, introdotto da Arianna Lodeserto e Annalisa Gonnella. Partecipazione gratuita previa iscrizione a wildfactslab@gmail.com (max 15 posti).

    Al via da oggi 28 aprile al 25 maggio la seconda edizione del progetto Il Cervello e le sue meraviglie, a cura della compagnia Abraxa Teatro, con la direzione artistica di Emilio Genazzini e la direzione scientifica di Clelia Falletti. In programma 11 incontri con un team internazionale di personalità scientifiche di livello europeo e di studiosi delle arti performative e artisti, che illustreranno il mondo affascinante e misterioso del cervello umano e divulgheranno le recenti scoperte delle neuroscienze in maniera semplice e accessibile a tutti. L’iniziativa si svilupperà in luoghi insoliti come università, piazze, mercati, parchi, biblioteche. Giovedì 29 aprile e lunedì 3 maggio alle ore 10.30, in Piazzale Ponte Milvio, le compagnie Circomare, La Bottega dei Comici, TradirEfare e Ygramul Teatro, coordinate dal regista Emilio Genazzini, realizzeranno degli interventi di teatro urbano, con azioni fisiche e vocali. L’intervento teatrale si ripeterà anche martedì 4 maggio alle 10.30 all’interno del mercato di Ponte Milvio. Tutti gli incontri sono gratuiti con prenotazione telefonica allo 06 65744441 – 340 4954566.

    La scienza, il patrimonio naturalistico della città e la sostenibilità sono i protagonisti del progetto Science and the City. Esperienze green per il futuro, a cura di Myosotis soc. coop. sociale, che intende, attraverso le attività in programma, tutte gratuite, promuovere la conoscenza scientifica dei bambini e degli adulti. Domenica 2 maggio alle ore 10, in programma la camminata naturalistica gratuita nella Riserva Naturale Laurentino Acqua-Acetosa, un percorso esperienziale che coniuga il benessere fisico con l’osservazione delle specie animali e vegetali in un’area limitrofa alla biblioteca Laurentina, con cui è realizzato in collaborazione. Prenotazione telefonica obbligatoria al numero 06 97840700 (max 15 partecipanti).

    A cura del Teatro di Roma e ideato da Giorgio Barberio Corsetti, continua il format di divulgazione Scienza e Fantascienza dal Valle, il programma di radiodrammi accompagnati da podcast di divulgazione scientifica fruibile gratuitamente sulla piattaforma Spreaker. L’ottavo appuntamento, giovedì 29 aprile alle ore 17, sarà con La guerra non è ancora cominciata (e Cose) di Mikhail Durnenkov, un progetto diretto da Francesco Villano che affronta l’ironia sferzante, il paradosso e la critica impotente alla società di questa antologia di breve novelle teatrali e della sua appendice Cose. Il podcast scientifico è a cura di Luigi Nicolais.

    Il progetto Piante e Animali – Tra Evoluzione e Tradizione, a cura della soc. coop. Fauna Urbis, finalizzato a far conoscere le complesse interazioni tra il mondo vegetale e il mondo animale negli ambienti naturali e antropizzati di Roma, per domenica 2 maggio propone il laboratorio gratuito per bambini di 7-12 anni Le piante in ambienti estremi (4 turni di 1 ora: ore 10, 12, 15, 16; max 6 partecipanti a turno) che si terrà nella sede Dì Natura in via Appia Antica. Riservata ai bambini dai 7 ai 12 anni sarà la visita, in programma sempre il 2 maggio, in compagnia di un esperto naturalista nel percorso didattico Non Solo Piante che presenta reperti naturalistici botanici e zoologici. (4 turni di 1 ora: ore 10, 12, 15, 16; max 6 partecipanti). Per entrambe le attività prenotazione obbligatoria con form online sul sito www.faunaurbis.it/eventi.

    Per la rassegna Dialoghi Matematici, dedicata alla comprensione della matrice intrinseca di cui è fatto il mondo, realizzata in collaborazione tra la Fondazione Musica per Roma e la Società editrice il Mulino, domenica 2 maggio a partire dalle ore 10, sulla piattaforma AuditoriumPlus sarà online l’incontro Numeri da imparare, numeri per insegnare con la riflessione del Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi sull’importanza dell’insegnamento delle discipline scientifiche nella scuola italiana. Interviene Simonetta Iarlori, fisica teorica, Chief People, Organization & Transformation Officer in Leonardo. Biglietto: € 5.

     

    CINEMA

    Tra gli appuntamenti proposti dalla Casa del Cinema sui propri canali social ogni giorno alle 11 questa settimana si segnalano: giovedì 29 aprile, Scrivere il cinema e la tv a cura di Daniele Cesarano con la pubblicazione dell’incontro con Umberto Contarello e Francesco Piccolo che parlano del film La stella che non c’è di Gianni Amelio. In un giorno speciale come il 1° maggio, Casa del Cinema ricorderà invece il compianto Ettore Scola con la riproposizione di una sua masterclass al Bif&st-Bari International Film Festival. Durante l’incontro, condotto dal critico cinematografico Enrico Magrelli, vengono approfonditi i temi più cari alla vita poetica e politica di Scola: l’apprendistato da sceneggiatore, l’influenza di Steno, la figura di Totò, il dopoguerra e il rapporto tra cinema e politica. Domenica 2 maggio, appuntamento con Franco Montini e la sua rubrica Esordi di attori dietro la macchina da presa: dagli archivi della Casa del Cinema Fabrizio Bentivoglio presenta Lascia perdere, Johnny!.

     

    LETTERATURA

    Al via da oggi, 28 aprile, al 14 luglio la rassegna online Lezioni di Letteratura, realizzata da Fondazione Musica per Roma in collaborazione con la Fondazione De Sanctis. Un ciclo di 12 lezioni in streaming sulla piattaforma AuditoriumPlus, con scrittori e intellettuali contemporanei e l’introduzione di Neri Marcorè per conoscere e approfondire le opere più celebri dei grandi maestri della letteratura mondiale. Tra gli scrittori e gli intellettuali coinvolti: Corrado Augias, Massimo Cacciari, Nicola Lagioia, Sandro Veronesi, Nadia Fusini, Antonella Lattanzi, Chiara Valerio, Elena Stancanelli, Emanuele Trevi, Valeria Parrella, Dacia Maraini. Ad inaugurare le lezioni, oggi 28 aprile sarà Corrado Augias che guiderà alla scoperta de I promessi sposi di Alessandro Manzoni. Costo biglietto: € 5 per le singole lezioni; € 45 per l’abbonamento a tutte le lezioni.

    Proseguono gli appuntamenti digital della speciale edizione online di Letture d’Estate organizzata dalla Federazione Italiana Invito alla Lettura. Per il ciclo di interviste ad autori italiani trasmessi in diretta streaming gratuita sulla pagina Facebook e sul canale YouTube della manifestazione, oggi 28 aprile alle ore 19.30 protagonista sarà il rapper Kento che insegna ai giovani detenuti di un carcere minorile come scrivere strofe, ritornelli e punchline e la cui esperienza è confluita nel libro Barre edito da minimum fax. Venerdì 30 aprile alle ore 19 sarà intervistata Gaja Lombardi Cenciarelli, scrittrice, traduttrice e insegnante di liceo. Il suo ultimo romanzo è intitolato La nuda verità, edito da Marsilio. Lunedì 3 maggio alle ore 11 per il ciclo Letture da bambini!, a cura di Stefania Cane, verranno proposte letture tratte da La voce del mare di Marlies Van der Wel, Sassi editore.

    Tra le numerose tappe della nuova settimana digital dell’Istituzione Biblioteche di Roma sono da segnalare: oggi, mercoledì 28 aprile alle ore 17.30 su piattaforma Zoom, l’incontro proposto dalla Biblioteca Sandro Onofri con Massimiliano Maiucchi che racconterà la sua ultima raccolta di filastrocche È(v)viva la scuola! in una conversazione con Maresa Adrover (per partecipare, scrivere a sandronofri@bibliotechediroma.it); giovedì 29 aprile alle ore 17.30, in occasione dei 1900 anni dalla nascita di Marco Aurelio, sulla pagina Facebook della Biblioteca Laurentina si terrà l’incontro Marco Aurelio nel IX Municipio: il restauro dell’antica Laurentina con Carmela Lalli, archeologa e assessora del Municipio Roma IX, e l’archeologa Anna Buccellato; ancora giovedì 29 aprile alle ore 18 sulle pagine Facebook di Biblioteche di Roma e Roma Multietnica, Murat Yazar dialogherà con Ghiath Rammo sulla sua opera Shadows of Kurdistan. A Photographic Research of a Cultural Identity.

    Per il progetto Biblionavette, venerdì 30 aprile alle ore 18.30 verrà pubblicato sulle pagine Facebook dell’Associazione Sentieri popolari e della Biblioteca Rugantino, un video-racconto dedicato alla storia di Roma Antica con alcune curiosità sui riti di fondazione e un approfondimento sulle prime mura difensive. Il video, della durata di circa 10 minuti, è basato sulle illustrazioni originali dell’artista Alice Trabucco. Domenica 2 maggio alle ore 12, per il ciclo di incontri Intorno a Dante. I circoli di lettura leggono la Commedia, sulla pagina Facebook di Biblioteche di Roma, il “dantista” Franco Nembrini ripercorrerà il XXXIII Canto dell’Inferno dantesco e la vicenda del Conte Ugolino. Infine, lunedì 3 maggio alle ore 18, in streaming sulle pagine Facebook delle Biblioteche Guglielmo Marconi e Goffredo Mameli e su Roma Multietnica, nell’ambito di Letterature del mondo – Letture dall’Oriente, verrà presentato il libro Il barcaiolo del fiume Padma di Manik Bandopadhyay alla presenza dei docenti universitari Mario Prayer, Sanjukta Das Gupta, Neeman Ahmed Sobhan e della studentessa Noemi Loiodice.

    Tra le altre iniziative della settimana si segnalano alcuni incontri di approfondimento dedicati ai temi della moda, della storia e del design urbano.

    Per gli appuntamenti settimanali di Romaison, il progetto dedicato al mondo del costume e ai suoi più celebri laboratori romani, sono in programma sui profili ufficiali Facebook e Instagram @romaisonproject: oggi, mercoledì 28 aprile alle 18.30, si discuterà dell’approdo della moda e del costume nel mondo della progettazione virtuale e del gaming nell’incontro tra la curatrice Clara Tosi Pamphilj e il game designer, esperto di cultura digitale, Fabio Viola. Lunedì 3 maggio alle ore 12.30, invece, verrà pubblicato un podcast con Alessia Pierantoni interamente dedicato a Pierantoni Shoes, il laboratorio specializzato da un decennio nella creazione e realizzazione artigianale di calzature per produzioni cinematografiche e televisive.

    Domenica 2 maggio dalle ore 8, per il ciclo Lezioni di Storia – La presa del potere, la rassegna realizzata dalla Fondazione Musica per Roma e dalla casa editrice Laterza, sarà disponibile in streaming su AuditoriumPlus l’incontro Mao Zedong, dalla lunga marcia all’egemonia comunista in cui Guido Samarani, professore di Storia della Cina e Storia e Istituzioni dell’Asia Orientale presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, illustrerà la presa del potere di Mao Zedong, dalla lunga marcia nel 1934 alla proclamazione della Repubblica popolare cinese nel 1949. Alle ore 19 si terrà una live chat con l’autore e Paolo Di Paolo. Biglietto: € 5.

    Per il ciclo di incontri domenicali di RIF-Museo delle Periferie trasmessi in diretta sulla pagina Facebook del Museo, domenica 2 maggio alle ore 11 in programma l’incontro Cultivating Urban Complexity, a cura di Carmelo Baglivo, con Jose Luis Vallejo e Belinda Tato, fondatori e direttori della compagnia di design Ecosistema urbano, nata nel 2000 e con uffici a Madrid, Boston e Miami. Come l’ambiente urbano condiziona i comportamenti sociali, il modo di vivere, le percezioni e i sentimenti, lo sviluppo del nostro presente e futuro come individui e come società.

     

    TUTTE LE INFO SU CULTURE.ROMA.IT E SUI SOCIAL DI ROMA CULTURE:

    FACEBOOK: facebook.com/cultureroma

    INSTAGRAM: instagram.com/cultureroma/

    TWITTER: twitter.com/culture_roma

    #laculturaonline #CultureRoma

    Più informazioni su