RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Roma Film Fest | Il programma di domenica 10 Novembre

Più informazioni su

Roma Film Fest

Roma Film Fest

Giornata fitta di appuntamenti anche quella di domani, domenica 10 novembre 2013. L’ottava edizione del Festival Internazionale del Film di Roma entra piu’ che mai nel vivo con due anteprime stampa (in replica serale per tutti gli altri accreditati e spettatori paganti) di altrettante pellicole in concorso: Her dello statunitense Spike Jonze, alle 9 in Sala Sinopoli, e A Vida Invisivel di Vitor Goncalves, alle 11.30 in Sala Petrassi.

Il grande pubblico dell’Auditorium Parco della Musica potra’ inoltre recuperare I Am Not Him di Tayfun Pirselimoglu, Manto Acuifero di Michael Rowe ed Entre Nos di Paulo e Pedro Morelli, presentati nei giorni scorsi. La retrospettiva dedicata a Claudio Gora ospitera’ alle 17.30, presso lo Studio 3, la pellicola del 1950 Il cielo e’ rosso, mentre per la selezione Prospettive Doc Italia sara’ possibile visionare The Stone River di Giovanni Donfrancesco, in Sala Petrassi sempre alle 17.30, e L’Altro Fellini, alle 21.30 presso il Teatro Studio, documentario in cui Roberto Naccari e Stefano Bisulli indagano e approfondiscono il controverso e burrascoso rapporto tra Federico Fellini e suo fratello Riccardo. Chi volesse riscoprire Nel Segno di Roma, classe 1958, di Guido Brignone e Michelangelo Antonioni, dovra’ recarsi al Teatro Studio alle 14.30.

Prosegue intanto anche l’attivita’ della rassegna dedicata ai ragazzi Alice nella citta’, con cinque proiezioni, tra premie’re e repliche, disseminate in tutto l’arco della giornata: si comincera’ alle 9 con Metegol 3D di Juan Jose’ Campanella in Sala Santa Cecilia, per finire alle 21.30 presso lo Studio 3, quando si accenderanno i riflettori sull’opera di Vittorio Moroni Se chiudo gli occhi non sono piu’ qui, in anteprima stampa. L’evento clou sara’ comunque l’incontro che vedra’ protagonista Jonathan Demme, peraltro in concorso nella sezione Cinemaxxi con il suo Fear of Falling.

Il regista, autore di capolavori intramontabili del calibro de Il Silenzio degli Innocenti, che nel 1992 gli valse l’Oscar e Philadelphia, che l’anno successivo regalo’ la statuetta a Tom Hanks, rispondera’ alle domande dei fan raccontandosi ed esplorando il suo rapporto con il cinema, a partire dalle ore 16 in Sala Petrassi. Infine, gli appassionati di cinema di genere avranno l’imperdibile occasione di dialogare con il maestro spagnolo A’lex de la Iglesia, che al Festival ha portato fuori concorso la sua ultima delirante fatica: Las Brujas di Zugarramurdi. Appuntamento alle 17.30 presso il Teatro Studio.

Più informazioni su