RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Roma. Riparte da settembre “Archeologia in Comune”

Più informazioni su

Riparte da settembre “Archeologia in Comune” il programma di visite guidate gratuite condotte dai funzionari della Sovrintendenza. E per i possessori della MIC card è gratuito anche l’ingresso all’area archeologica.

Roma – Prosegue, anche per la seconda parte dell’anno, il programma di aperture straordinarie con visite guidate gratuite che, a partire dal 7 settembre e fino al 14 dicembre, la Sovrintendenza Capitolina ha predisposto per consentire a cittadini e turisti, con il solo pagamento del biglietto di ingresso all’area archeologica, dove previsto, di conoscere monumenti generalmente chiusi o aperti su richiesta e a condividere incontri di approfondimento su aspetti e temi legati alla storia di Roma e al suo patrimonio culturale.

 

Per i possessori della MIC, oltre alla visita guidata sarà gratuito anche l’ingresso all’area archeologica. La nuova card può essere acquistata da chi risiede o studia nella Capitale a soli 5 euro consentendo l’ingresso illimitato per 12 mesi nei Musei Civici e nei siti storico artistici e archeologici della Sovrintendenza Capitolina. Per info www.museiincomuneroma.it

 

Il programma Archeologia in Comune intende diffondere la conoscenza della città attraverso la consolidata esperienza di quanti operano direttamente sul territorio, integrando le informazioni scientifiche con il racconto degli interventi di manutenzione, restauro, gestione e valorizzazione dei beni culturali, senza trascurare gli aspetti più divertenti e meno noti della storia dei monumenti e dei siti visitati.

 

La scelta tra le visite guidate gratuite proposte spazia dai monumenti della Roma di età regia e repubblicana, come le Mura Serviane di Piazza Fanti (20 novembre) o l’area sacra di S. Omobono (19 settembre), a quelli di piena età imperiale.

Tra questi figurano siti dedicati agli spettacoli (Circo Massimo, a partire dal 25 settembre e Ludus Magnus, dal 26 ottobre) e quelli legati all’acqua (Terme di Traiano, 30 ottobre, Trofei di Mario, 12 settembre, Ninfeo degli Annibaldi, 8 settembre, Acquedotto Vergine, 14 dicembre, Auditorium di Mecenate, 11 dicembre).

Non mancano poi luoghi più particolari come il Monte Testaccio (27 settembre), testimonianza concreta dei commerci della città, il Mitreo del Circo Massimo (13 ottobre), che attesta la diffusione a Roma delle religioni orientali o il Colombario di Pomponio Hylas (26 settembre), piccolo gioiello dell’arte funeraria romana. Una passeggiata nell’Isola Tiberina (7 settembre), infine, racconterà uno spaccato di vita romana dalle origini all’età moderna.

 

Di seguito, il programma per il periodo Settembre-Dicembre 2018, consultabile sul sito di Sovrintendenza (www.sovraintendenzaroma.it)

Più informazioni su