RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

‘Roma Run for Peace’, Sos villaggi bambini: iscrizione a sostegno progetti

Roma – Il 22 settembre torna a Roma Run for Peace, la 5 km non competitiva parallela alla Rome Half Marathon Via Pacis. Come lo scorso anno, Sos Villaggi dei Bambini sara’ partner sociale e parte della quota di iscrizione servira’ a sostenere i progetti a favore di bambini e madri vittime di violenza domestica. La presenza dell’organizzazione sara’ tangibile grazie a un punto informativo presso il villaggio Rome Half Marathon situato alla Casa delle Armi di via dei Gladiatori al Foro Italico. Si puo’ correre o camminare. L’importante e’ partecipare per portare il proprio messaggio di pace, non violenza, integrazione e condivisione. La corsa non agonistica si snodera’ lungo le vie del centro storico a partire da via della Conciliazione. Il fischio di inizio e’ fissato alle 9.20 del mattino. La Rome Half Marathon e’ promossa da Comune di Roma, Pontificio Consiglio della Cultura e Fidal, la Federazione Italiana di Atletica Leggera, con cui SOS Villaggi dei Bambini ha avviato una solida collaborazione in occasione della scorsa edizione della Via Pacis. La quota di iscrizione alla 5 km e’ di 10 euro e parte del ricavato andra’ a finanziare “La violenza non e’ un gioco”, la campagna di sensibilizzazione contro la violenza assistita dai bambini e a sostegno del progetto “Mamma e Bambino”, che offre accoglienza e sostegno a madri e bambini vittime di maltrattamento all’interno delle mura domestiche. Per iscriversi c’e’ tempo fino al 19 settembre. Per farlo basta accedere al link www.retedeldono.it/runforpeace19/sos.

“Rinnoviamo- spiegano nella nota Sos Villaggi Bambini- con convinzione la partnership con Fidal in occasione della Run for Peace. Pace e non violenza sono al centro del lavoro che svolgiamo in tutto il mondo ormai da settant’anni- spiega Roberta Capella, direttore di Sos Villaggi dei Bambini- Del resto nei Villaggi Sos dove accogliamo e diamo protezione a bambini privi di cure familiari o vittime di violenza domestica, lo sport – in quanto formidabile strumento di socializzazione e’ parte integrante del percorso di crescita”. Sos Villaggi dei Bambini rappresenta in Italia Sos Children’s Villages, la piu’ grande organizzazione a livello mondiale impegnata nel sostegno di bambini e ragazzi privi di cure familiari o a rischio di perderle. Lavora con le famiglie d’origine per prevenire le crisi che ne causano la separazione e offre accoglienza di tipo familiare ai bambini che sono privi di cure adeguate. È presente in 136 Paesi e territori, dove aiuta oltre 1 milione di persone, tra bambini, bambine, ragazzi, ragazze e le loro famiglie. In Italia promuove i diritti di oltre 44 mila bambini e giovani e si prende cura di oltre mille persone tra bambini, ragazzi e famiglie che vivono gravi momenti di disagio. Lo fa attraverso 6 Villaggi Sos – a Trento, Ostuni (Brindisi), Vicenza, Roma, Saronno (Varese), Mantova – un Programma di affido familiare interculturale a Torino e un Programma di sostegno psico-sociale per Minori stranieri non accompagnati in Calabria.