Quantcast

Roma Tre Orchestra torna dal 14 maggio con 18 eventi aperti al pubblico

Più informazioni su

Roma – Si avvicina il tempo dell’anno in cui normalmente le stagioni musicali vanno verso la conclusione, ma il lungo stop dello spettacolo dal vivo, iniziato lo scorso 26 ottobre, ha costretto tutti gli operatori a rivedere i propri calendari artistici. Roma Tre Orchestra riparte con entusiasmo, con una fitta attivita’, 18 eventi dal 14 maggio al 2 luglio, al Teatro Palladium, sede storica dei concerti, e presso altri luoghi di Roma che gia’ in passato hanno ospitato i suoi concerti come il Teatro Torlonia (in collaborazione con Teatro di Roma) e la Casa dei bimbi alla Garbatella (per gentile concessione del Municipio VIII).

Il 1° maggio e’ stato pubblicato il bando della prima edizione del R3OSaxContest, un concorso aperto a giovani saxofonisti realizzato in collaborazione con il Museo del Saxofono di Fiumicino e la partecipazione di Jacopo Taddei, tra i maggiori virtuosi italiani di questo strumento della nuova generazione.

Il primo concerto col pubblico, 14 maggio, sara’ quindi un omaggio a Piero Rattalino e al suo rinnovato impegno per la divulgazione musicale, recentemente riconfermato con il ciclo ‘Con le note sbagliate’ andato in onda sui canali Rai. Rattalino racconta la musica, come fosse una storia. In questo programma presenta il giovane Debussy, con la presenza al pianoforte di Ilia Kim.

Per Roma Tre Orchestra e’ un’occasione speciale: riaprire col contributo di una delle piu’ brillanti menti della musicologia italiana, da 10 anni anche suo vicepresidente e che da pochissimo ha superato con inalterata energia e creativita’ il traguardo dei 90 anni. Al Teatro Torlonia, sempre a maggio, andra’ in scena una tetralogia di appuntamenti dal titolo ‘La musica dell’avvenire e’ adesso’.

Nel 2021 ricorrono i 150 anni dalla prima esecuzione di Wagner in Italia. Quanto conosciamo Richard Wagner? Poco, in realta’. Nel nostro Paese molti ne parlano, ma pochi lo conoscono, pochissimi lo eseguono. La sua musica e’ considerata difficile, molti pregiudizi circondano la figura di questo autore, che e’ stato anche poeta, pensatore, primo ‘influencer’ dell’eta’ industriale. Valerio Vicari, direttore artistico di Roma Tre Orchestra, suo appassionato cultore e studioso lo presentera’ al pubblico in quattro appuntamenti, insieme ad altrettanti giovani talenti della tastiera, nella splendida cornice del Teatro Torlonia.

Al Teatro Palladium prima, alla Casa dei bimbi poi, continuera’ un’altra delle principali linee di programmazione di Roma Tre Orchestra degli ultimi anni, la Young Artists Piano Solo Series, ciclo di recital pensati per presentare al pubblico romano alcuni dei migliori pianisti della nuova generazione.

‘Roma Tre Orchestra e’ forse la realta’ musicale di tipo ‘classico’ piu’ attiva nel nostro territorio soprattutto nella tenace volonta’ di diffondere la cultura musicale e promuovere l’eccellenza giovanile’. Cosi’ Amedeo Ciaccheri, Presidente del Municipio VIII di Roma, nella presentazione dell’iniziativa.

Dal 22 al 24 giugno torna il Maurizio Baglini Project, terza edizione, che insieme al grande Maurizio Baglini vedra’ il ritorno della violoncellista Silvia Chiesa. Il 2 luglio a Roma col sostegno caloroso dell’ambasciata del Belgio e dell’Ambasciatore Frank Carruet presenteremo il performer belga Andreas Moulin, un compositore, pianista e violinista tra i piu’ interessanti della nuova generazione, al suo debutto italiano.

“Roma Tre Orchestra in questi mesi non si e’ fatta fermare dalla pandemia. Da novembre fino allo scorso 20 aprile sono continuati i concerti in streaming- ha affermato il Rettore dell’Universita’ Roma Tre, Luca Pietromarchi- La quantita’ e la qualita’ di questi concerti e’ ragione di vanto per il nostro Ateneo, costituendo un caso quasi unico nel panorama nazionale. Siamo pertanto molto felici di offrire alla comunita’ accademia e al pubblico romano questa nuova serie di appuntamenti musicali, pur in un momento che continua ad essere molto delicato”.

Più informazioni su