RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

RONCONI ROMA 1994 | 1999 – Dal 5 al 28 marzo il Teatro di Roma omaggia Luca Ronconi

Più informazioni su

In occasione delle rappresentazioni dello spettacolo

In cerca d’autore. Studio sui “Sei personaggi”

Dal 5 al 28 marzo il Teatro di Roma omaggia Luca Ronconi con

RONCONI ROMA 1994 | 1999

un ciclo di proiezioni video ad ingresso libero

per offrire al pubblico l’occasione irripetibile ed unica di rivedere, o di scoprire per la prima volta, le opere teatrali che il grande Maestro ha realizzato durante gli anni di direzione del Teatro di Roma, per il quale ha messo in scena spettacoli di grande impegno tra cui ricordiamo Re Lear di Shakespeare e Verso “Peer Gynt” da Ibsen (1995), Quer pasticciaccio brutto de via Merulana di Gadda (1996) e I fratelli Karamazov da Dostoevskij (1998)

Dal 5 al 28 marzo il Teatro di Roma presenta RONCONI ROMA 1994 | 1999,un omaggio algrande maestro del teatro italiano che l’8 marzo compie 80 anni e sessant’anni di carriera in palcoscenico, da quando nel marzo del 1953 esordì come attore al Teatro Valle nei Tre quarti di luna di Luigi Squarzina.

Il ciclo di proiezioni video offrirà la possibilità di ripercorrere le opere teatrali che Ronconi ha realizzato durante la sua direzione al Teatro di Roma negli anni novanta (1994 -1999), dirigendo una stagione felice e vivace che ha coltivato e arricchito la conoscenza del teatro del pubblico romano, come di quello internazionale che lo ha applaudito in numerose tournée. Un decennio artistico che verrà proiettato per permettere anche alle nuove generazioni di spettatori di scoprire il genio del regista, che continua a portare in scena la passione e la ragione, la lucidità intellettuale e la capacità del grande racconto.

Si comincia martedì 5 marzonella sala Squarzina del Teatro Argentina (ore 16) con l’ultimo spettacolo realizzato a Torino, poco prima di lasciare la direzione di quello stabile: Gli ultimi giorni dell’umanità di Karl Kraus, fino ad allora mai rappresentato in Italia, viene proposto nell’edizione che dello spettacolo venne realizzata dalla Rai. E che diede nuova vita al kolossal antimilitarista di Kraus, con attori strepitosi (da Massimo De Francovich a Massimo Popolizio, da Marisa Fabbri a Galatea Ranzi, da Annamaria Guarnieri a Luca Zingaretti, tra i molti) che raccontavano la guerra e la sua follia tra navi e treni, funerali di stato e tipografie, mentre tutt’attorno le macchine si trasformavano nei caffè del Ring viennese.

Dal 6 al 28 marzo le proiezioni si trasferiranno al Teatro India, in coincidenza pomeridiana con la replica serale dello spettacolo In cerca d’autore. Studio sui “Sei personaggi”, l’ultimo territorio di ricerca di Ronconi, dentro i luoghi comuni che hanno finora ingabbiato la lettura di Pirandello. La rassegna prosegue con una carrellata di spettacoli memorabili che – nonostante alcuni di essi abbiano una qualità video tecnicamente “imperfetta” perché destinata a un puro uso di documentazione – testimoniano la grandezza di un’artista che ha aperto incredibili squarci di linguaggio nella scena italiana, rivoluzionando e reinventando il concetto di drammaturgia.

Dunque, si continua con Aminta (6 marzo ore), Venezia salva (7 marzo ore 17.30), Affabulazione (8 marzo ore 18), L’affare Makropulos (9 marzo ore 17:30), Dio ne scampi (12 marzo ore 19), per continuare con i capolavori quali Re Lear(13 marzo ore 16), verso Peer Gynt (14 marzo ore 18), Quer pasticciaccio brutto de via Merulana (15 marzo ore 16), Donna di dolori e Memorie di una cameriera (16 marzo ore 18 e 19), ed ancora Il lutto si addice ad Elettra (19 marzo ore 16), Davila Roa (20 marzo ore 19), Ruy Blas (21 marzo ore 17), I fratelli Karamazov:I lussuriosi (22 marzo ore 16) e I fratelli Karamazov:Un errore giudiziario (23 marzo ore 16.30), Questa sera si recita a soggetto, (26 marzo ore 17.00), Alcesti di Samuele (27 marzo ore 17). Il ciclo di proiezioni si conclude il 28 marzo (ore 18.30) con Diario Privato (Leautaud interpretato dalla coppia Proclemer-Albertazzi), realizzato all’Argentina da Ronconi nel 2005 quando era già responsabile artistico del Piccolo milanese.

La documentazione video proviene dal Centro Studi e Documentazione del Teatro di Roma.

Ronconi Roma 1994 | 1999

5 | 28 marzo 2013

            
Gli ultimi giorni dell’umanità

Teatro Argentina 5 marzo ore 16.00 durata162’ (2h e 42’)

Aminta
Teatro India 6 marzo ore 18.00 durata 145’ (2h e 25’)

Venezia salva
Teatro India
7 marzo ore 17,30 durata 175’ (2h e 55’)

Affabulazione
Teatro India
8 marzo ore  18.00 durata 117’ (1h e 57’)

L’affare Makropulos

Teatro India 9 marzo ore 17.30 durata 175’ (2h e 55’)

Dio ne scampi
Teatro India
12 marzo ore 19,00 durata 30’

 

Re Lear
Teatro India
13 marzo ore 16.00 durata 246’ (4h e 6’)

verso Peer Gynt
Teatro India 14 marzo ore 18.00 durata150’ (2h e 30)

 

Quer pasticciaccio brutto de via Merulana
Teatro India
15 marzo  ore 16.00 durata 260’ (4 h e 20’)

 

Donna di dolori
Memorie di una cameriera
Teatro India
16 marzo ore 18.00 e 19.00 durata 50 ‘ e 30

 

Il lutto si addice ad Elettra
Teatro India
19 marzo ore 16.00 durata262’ (4h e 22’)

Davila Roa
Teatro India
20 marzo ore 19.00 durata 50’

Ruy Blas
Teatro India
21 marzo ore 17.00 durata 180’ (3h)

I fratelli Karamazov:I lussuriosi
Teatro India
22 marzo ore 16.00 durata 225’ (3h e 45’)

I fratelli Karamazov:Un errore giudiziario
Teatro India
23 marzo ore 16.30 durata 210’ (3h e 30’)

 

Questa sera si recita a soggetto
Teatro India
26 marzo ore 17.00 durata 165’ (2h e 45’)

 

Alcesti di Samuele
Teatro India
27 marzo ore 17.00 durata 175’ (2h e 55’)

 

Diario privato


Teatro India
28 marzo ore18.30 durata 96’ (1h e 36’)

 

 

 

 

TEATRO INDIA 5 | 28 marzo 2013

Ufficio promozione Teatro di Roma: tel. 06.684.000.346 www.teatrodiroma.net

Biglietteria Teatro Argentina: tel. 06.684.000.311 (ore 10-14;15-19 lunedì riposo)

Teatro India, Lungotevere V. Gassman, Roma – Apertura botteghino ore 17-21 nei giorni di spettacolo

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.