RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Settimana Internazionale della Critica, domani la presentazione di “Les Garçons sauvages”

Più informazioni su

La 32. Settimana Internazionale della Critica presenta martedì 5 settembre (Sala Perla, ore 14) il film in concorso Les Garçons sauvages (The Wild Boys), esordio alla regia di Bertrand Mandico, già regista di numerosi cortometraggi – Boro in the Box e La résurrection des natures mortes (Living Still) – selezionati rispettivamente al Festival di Cannes e alla Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia, mentre continua il suo progetto di girare 21 cortometraggi in 21 anni con l’attrice Elina Löwenson. “Un viaggio alle origini del cinema. Un febbricitante sogno erotico dove i capitani coraggiosi di Kipling s’innamorano dei marinai di Genet – ha commentato Giona A. Nazzaro, delegato generale della SIC -. Una lanterna magica dove Kenneth Anger seduce Mario Bava, Jean Cocteau sogna Edgar G. Ulmer mentre nel suo laboratorio il dottor Borowczyk inventa macchine desideranti. Un atto di fede abbacinante nel potere erotico del cinema”. 

Dopo la proiezione la regista e le interpreti Elina Löwensohn, Viamala Pons, Mathilde Warnier, Anaël Snoek saranno protagonisti di un incontro con il pubblico e la stampa.

La proiezione di Les Garçons sauvages sarà preceduta da Les Fantômes de la veille, tra i cortometraggi della seconda edizione di SIC@SIC (Short Italian Cinema @ Settimana Internazionale della Critica) diretto da Manuel Billi, critico cinematografico, produttore e regista al suo primo cortometraggio.

LES GARÇONS SAUVAGES (THE WILD BOYS) (Francia, 2017, col. e b/n, 110’)

Regia e sceneggiatura: Bertrand Mandico. Fotografia: Pascale Granel. Montaggio: Laure Saint Marc. Musiche: Pierre Desprats, Hekla Magnusdottir. Suono: Simon Apostolou, Laure Arto, Daniel Gries. Art Direction: Astrid Tonnellier. Costumi: Sarah Topalian. Interpreti: Vimala Pons, Diane Rouxel, Mathilde Warnier, Anael Snoek, Pauline Lorillard, Elina Löwenson, Sam Louwyck, Nathalie Richard. Produzione: Emmanuel Chaumet – Ecce Films.

 

LES FANTÔMES DE LA VEILLE (GHOSTS OF YESTERDAY) (Italia, 2017, col., 20’)

Regia e sceneggiatura: Manuel Billi. Fotografia: Benjamin Bodi, Olivier Pagny. Montaggio: Benjamin Bodi. Musiche: Jérémie Lapeyre. Suono: Cyrille Carbonne, Benoît Héry. Scenografia: Emilie Pajak. Costumi: Arnaud Lazérat. Interpreti: Olivia Csiky Trnka, Matthieu Favette, Simon Guélat, Vincent Dieutre, Amdi Mansour, Olivier Douaud. Produzione: Orok Films – Salam Jawad. Coproduzione: Nokto Productions (Manuel Billi, José Salazar).

 

 

La Settimana Internazionale della Critica (SIC) è una sezione autonoma e parallela organizzata dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani (SNCCI) nell’ambito della 74. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia (30 agosto – 9 settembre 2017) e composta da una selezione di sette opere prime in concorso e due eventi speciali, tutti presentati in anteprima mondiale. Alla selezione di lungometraggi si affianca SIC@SIC, un programma di sette cortometraggi di autori italiani non ancora approdati al lungometraggio, e due cortometraggi presentati come eventi speciali, tutti in prima mondiale. SIC@SIC nasce dalla sinergia fra il Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani (SNCCI) e Istituto Luce-Cinecittà, ed è una delle iniziative per il supporto allo sviluppo del nuovo cinema italiano e per la promozione dei giovani autori. La selezione dei lungometraggi e dei cortometraggi presentati alla Settimana Internazionale della Critica è curata dal Delegato Generale della SIC Giona A. Nazzaro con i membri della commissione di selezione Luigi Abiusi, Alberto Anile, Beatrice Fiorentino e Massimo Tria.

I sette lungometraggi in concorso alla 32. Settimana Internazionale della Critica concorrono al Premio del pubblico SIAE, realizzato grazie al sostegno di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, e consistente in un premio di € 5.000. Inoltre, i film della sezione concorrono all’assegnazione del Premio Circolo del Cinema di Verona, assegnato da una giuria composta da soci del Circolo di Verona e destinato al film più innovativo della sezione, e del Premio Mario Serandrei – Hotel Saturnia per il Miglior Contributo Tecnico, sponsorizzato dall’Hotel Saturnia di Venezia e assegnato da un’apposita commissione di esperti. I film della SIC, come tutte le opere prime di lungometraggio presenti nelle diverse sezioni competitive della Mostra (Selezione Ufficiale e Sezioni Autonome e Parallele) concorrono all’assegnazione del Leone del Futuro – Premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis”.

 

Più informazioni su